.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 35 ospiti collegati

.: Eventi

« Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Antonella Fachin
Martedì, 23 Dicembre, 2008 - 10:05

volume A 100 PASSI DAL DUOMO – MAFIA E POTERE A MILANO

COMUNICATO STAMPA
A 100 PASSI DAL DUOMO – MAFIA E POTERE A MILANO
Presso il Comune di Milano presentato il volume con gli atti del convegno
È stato presentato questa mattina a Milano il volume che raccoglie i contributi e le testimonianze del dibattito in ricordo di Peppino Impastato "A 100 passi dal Duomo - Mafia e Potere a Milano", che si tenuto lo scorso 16 settembre presso il Comune di Milano.
Il volume presentato oggi è un utile strumento per riprendere i contenuti di una manifestazione che in termini di presenze registrò una folta partecipazione, inaspettata da un lato ma assolutamente incoraggiante dall’altro, segno di una volontà di conoscere e capire i meccanismi di infiltrazione mafiosa a Milano.
Il volume, pubblicato dai gruppi consiliari del Comune di Milano, Uniti con Dario Fo e Rifondazione Comunista in collaborazione con "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie", presenta tutti gli interventi della giornata di studi dedicata al ricordo di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia a Cinisi (PA) il 9 maggio 1978 perché le sue denuncie e il suo impegno politico avevano svelato il sistema di potere allora imperante in quel territorio.
Oltre agli interventi dei presidenti dei due gruppi consiliari Basilio Rizzo (Uniti con Dario Fo) e Vladimiro Merlin (Rifondazione Comunista), nel libro si trovano anche quelli di Emilio Molinari, Giancarlo Caselli, Gianni Barbacetto, Nando dalla Chiesa, Francesco Forgione, Giovanni Impastato, Manfredi Palmeri, Franco Calamida e Jole Garuti.
"Dalla rilettura delle parole pronunciate in quella occasione – ha dichiarato Basilio Rizzo – si coglie l’attualità del messaggio politico e civile di Impastato, un messaggio volto a fare della lotta alle mafie una battaglia collettiva e sociale, oltre che una necessità democratica"."Il modo migliore per ricordare Impastato – ha concluso l’Avv. Ilaria Ramoni, referente di Libera Milano – è dare concretezza al suo impegno civile qui e oggi. Ecco perché stiamo raccogliendo le firme per chiedere al Consiglio Comunale di Milano ragione del perché non istituisce la Commissione comunale antimafia. Vogliamo una risposta".
I volumi saranno distribuiti da gruppi consiliari del Comune di Milano Uniti con Dario Fo, Rifondazione Comunista e da Libera nel corso delle prossime iniziative antimafia in programma sul territorio milanese.
Milano, 22 dicembre 2008