.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 49 ospiti collegati

.: Eventi

« Luglio 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Antonella Fachin
Giovedì, 17 Marzo, 2011 - 10:27

17 marzo ore 21: I "cittadini per Pisapia" si incontrano per una partecipazione civica

Carissime/i,
segnalo l'appuntamento di domani sera: il primo incontro pubblico di tutti i cittadini che hanno aderito all’appello per una partecipazione civica autentica e libera, a sostegno del candidato sindaco del centro-sinistra Giuliano Pisapia.
All’incontro sono ovviamente invitati tutti coloro che, pur non avendo (ancora!) aderito all’appello, sono sinceramente interessati alla formazione di una lista civica integra da condizionamenti partitici e onestamente volta a dare voce alle istanze dei cittadini non sempre e non ancora, purtroppo, rappresentate dai partiti.
Sono sempre più convinta che la buona e sana politica deve ri-partire dai cittadini onesti che hanno buon senso e valori/principi chiari, come quelli espressi nella nostra Costituzione, e senso della legalità.
Invito, anche come promotrice dell’appello, tutte le persone che provono interesse per la nostra iniziativa a diffondere l’appello e l’allegato invito ad amici e conoscenti di Milano.

Chi desidera far parte di questa stimolante e importante esperienza potrà segnalare la propria disponibilità a candidarsi già durante la serata di Giovedì 17 (ore 21, ARCI Bellezza) e comunque entro Martedì 22 ore 18.00, per consentire la presentazione degli elenchi dei candidati nei tempi prescritti e nel rispetto delle formalità.
Cari saluti a tutte/i.
Antonella Fachin

Da: parola ai cittadini parolaaicittadini@gmail.com
Inviato: mercoledì 16 marzo 2011 1.06
A: parola ai cittadini
Oggetto: I "CITTADINI PER PISAPIA" SI INCONTRANO - GIOVEDI 17 MARZO ORE 21.00 - COMUNICATO E INVITO


Coordinate GPS (45.44860169618364, 9.194778800010681)
A 10 giorni dalla pubblicazione dell’appello molti hanno espresso l’adesione, attraverso e-mail o social networks, usati per facilitarne la diffusione. Qui sotto l’elenco dei firmatari ad oggi.
Il numero di adesioni, la loro qualità e i commenti che spesso le accompagnano ci consentono di ri- affermare che “…è necessario quindi costruire un ambito largo, unitario e aperto ma chiaramente connotato a sostegno del candidato sindaco Pisapia che completi l’arco della rappresentanza politica e sociale della coalizione e sia così utile per la vittoria elettorale. Un ambito nel quale le molteplici esperienze diffuse sul territorio si possano riconoscere ed esprimere…”.
I PROMOTORI : l’appello è stato redatto e messo in rete da cittadini simpatizzanti della lista civica Uniti con Dario Fo impegnati in movimenti e associazioni, alcuni consiglieri della lista, e promosso da subito da alcuni cittadini impegnati nell’Officina per la Città.
Abbiamo preferito inizialmente firmarlo come Cittadini per Pisapia perché non venisse inteso come un invito a ricostruire la nostra Lista civica – esperienza che in quanto tale concluderemo con l’elezione del nuovo consiglio comunale – travisando così il suo significato politico fondamentale di appello aperto e unitario, connotato dall’obiettivo comune di aiutare la vittoria – fondamentale – di Giuliano Pisapia. 
LA CARATTERIZZAZIONE POLITICA : è quella espressa con limpidezza dai contenuti dell’appello e si colloca nell’ambito del sostegno alla candidatura Pisapia oggi, in una logica di partecipazione attiva alla gestione del proprio territorio, con l’attivazione di uno ‘spazio comune permanente’ dove tutti i soggetti e le esperienze attive nella nostra città si possano coordinare.
ALLORA, COSA FACCIAMO ? : “ …La costruzione di una lista cittadina a sostegno del candidato sindaco Pisapia aperta a tutti i soggetti non istituzionali…” è una risposta possibile a breve termine all’esigenza di rappresentanza non assolta dai partiti politici; stiamo chiedendo a tutti i firmatari dell’appello di farci sapere il tipo di impegno che ciascuno è disposto ad assumersi (breve termine: promozione della lista e/o candidarsi per il consiglio comunale e/o di zona – medio  termine: costituzione e organizzazione dello “spazio comune permanente”).
Invitiamo tutti quelli favorevoli alla costituzione di una lista a diffondere l’appello tra amici e conoscenti sollecitandoli a mettersi in gioco da subito.
Chi desidera far parte di questa stimolante e importante esperienza potrà segnalare la propria disponibilità a candidarsi già durante la serata di Giovedì 17 e comunque entro Martedì 22 ore 18.00 per consentire la presentazione degli elenchi dei candidati nei tempi prescritti e nel rispetto delle formalità.
I riferimenti di contatto sono i seguenti :
Telefonici : 339.2248095 oppure 347.2198163
Milano 15 marzo 2011
Bianca Dacomo Annoni, Giuseppe Natale, Amalia Navoni, Paolo Cagna Ninchi, Marina Rizzi, Paolo Meyer, Luigi Caprarella, Antonella Fachin, Alessandro Savioli, Patrizia Miozzi, Alessandro Rizzo, Silvio Agnello,
Elena Acunzo, Enzo Arighi, Marco Antoniotti, Carla Basciano, Giuseppe Berger, Lisa Bignoli, Alberto Biraghi, Rosella Blumetti, Andrea Bonessa, Linda Bovio, Monica Bozzellini, Paola Broggi, Mauro Campoleoni, Flora Cappelluti, Francesca Carmi, Lucia Carosella, Maria Cristina Castellani, Laura Censi, Maria Cerruti, Frank Cimini, Adriana Corbetti, Silvia Crovato, Francesco Dambrosio, Enrica D'Auria, Lorenzo De Ferrari, Massimo De Giuli, Marcello Del Bono, Anna Del Gaudio, Deborah D'Emey, Piera Digonzelli, Nicola Di Monte, Nelly Diop, Paola Domenichini, Paola Fantaguzzi, Annapaola Fascetti, Costanza Firrao, Valeria Gandus, Dilva Giannelli, Natalino Grigolato, Mariateresa Lardera, Carlo Alberto Lascaro, Cesarina Lesmo, Lina Loconsolo, Davide Lorenzoni, Mariagrazia Maffina, Rolando Mastrodonato, Elena Mazzola, Camilla Mian, Annamaria Migliore, Francesca Milone, Luisa Motta, Giulia Noris, Anna Pacchiarotti, Francesco Paolella, Luciano Pasetti, Emanuele Patti, Dijana Pavlovic, Simona Peverelli, Gloria Piana, Isa Polenghi, Davide Puglisi, Armando Rinaldi, Marina Rizzi, Gabriele Ronconi, Giovanni Rota, Mario Saccone, Silvia Salamon, Francesca Santori, Gabriele Scafati, Rita Scaramelli, Martin Selvas, Roberto Serafin, Silvana Sermisoni, Silvia Sissi Serra, Claudia Stramentinoli, Marina Varriano, Davide Zucchelli.


La candidatura a sindaco di Giuliano Pisapia rappresenta una reale occasione per chiudere il ventennio di governo del centro-destra; dobbiamo vincere, e per questo è importante saper leggere e valutare la consistenza numerica ma anche le caratteristiche delle forze in campo.
Le primarie hanno evidenziato - accanto ai partiti del centro sinistra e a esperienze civiche come la lista Uniti con Dario Fo per Milano - anche una molteplicità di soggetti non istituzionali, espressione di una società non rassegnata che molto ha contribuito al successo della consultazione popolare, sia attivamente nella campagna sia altrettanto attivamente con il voto a quei candidati che hanno identificato come portatori di un progetto vicino al sentire delle persone.
Sono associazioni, comitati, movimenti, gruppi e singoli cittadini attivi che caparbiamente continuano e continueranno ad impegnarsi per cambiare volto a questa città, nei quartieri, nelle scuole, nelle università, nei centri sociali e culturali.
Molte di queste realtà faticano a far sentire la loro voce, non si considerano rappresentate dai partiti politici, né di sinistra né di centro, e sempre più si rifugiano nell’area diffusa dell”astensionismo attivo” o “polemico”; devono invece trovare finalmente espressione e rappresentanza reale, oggi nell’impegno per sconfiggere il centro-destra e domani nel nuovo governo della città.
E’ necessario quindi costruire un ambito largo, unitario e aperto ma chiaramente connotato a sostegno del candidato sindaco Pisapia che completi l’arco della rappresentanza politica e sociale della coalizione e sia così utile per la vittoria elettorale.
Un ambito nel quale le molteplici esperienze diffuse sul territorio si possano riconoscere ed esprimere, in un progetto di cittadinanza fondata su valori comuni e non su interessi, su solidarietà e non su egoismi, su partecipazione e non su sudditanza a poteri altri; per affrontare con trasparenza ed efficacia le grandi questioni dello sviluppo urbanistico e della dimensione metropolitana della città, in cui si inseriscono le diverse problematiche sociali, culturali, ambientali sulle quali devono avere voce  i cittadini che quotidianamente le affrontano.
E’ una proposta  per contribuire attivamente alla vittoria di Giuliano Pisapia, ma che non si limita a un’aggregazione funzionale a questo obiettivo: invita a guardare anche oltre, e si configura come premessa per la costruzione di uno ‘spazio comune permanente’ dove  tutti i soggetti e le esperienze attive nella nostra città destinatari di questo appello si possano incontrare, confrontare, coordinare e organizzare proposte e iniziative, superando la frammentarietà che è spesso di ostacolo all’essere riconosciute come una risorsa – e non un problema - per la città e le sue istituzioni.
Potresti condividere e sostenere questo appello nei suoi contenuti;
Potresti contribuire da subito alla costruzione di una lista cittadina a sostegno del candidato sindaco Pisapia aperta a tutti i soggetti non istituzionali;
Potresti collaborare alla costruzione dello “spazio comune permanente”;
Allora mandaci una e-mail oppure iscriviti a uno dei nostri gruppi e fai girare l’appello tra i tuoi contatti :
E-Mail
Facebook
Myspace : Gruppo Cittadini_per_Pisapia (http://www.myspace.com/cittadini_per_pisapia)
Twitter : Gruppo per_pisapia (www.twitter.com/per_pisapia)
__._,_.___
Allegato Descrizione
I CITTADINI PER PISAPIA SI INCONTRANO.pdf
577.52 KB
Giovedì sera ci siamo riuniti in assemblea pubblica e abbiamo incontrato i sostenitori dell’appello promosso dai “Cittadini per Pisapia”, persone della società civile ed esponenti di molti comitati e associazioni che operano sul territorio metropolitano e che in questi ultimi mesi hanno manifestato il desiderio di condividere le proprie esperienze per costruire un percorso comune. Ci siamo confrontati sui contenuti e sugli obiettivi per comprendere se sia possibile formare un gruppo di lavoro eterogeneo finalizzato alla costituzione di una rappresentanza civica libera e indipendente nella logica sottolineata dall'appello. Dopo i molti interventi dei presenti in sala, di cui a breve verrà data una comunicazione sintetica, abbiamo invitato tutte le parti interessate a una effettiva apertura al dialogo e al confronto, nel tentativo auspicato di confluire in una rappresentanza allargata e unitaria di forze civili.

In quest'ottica pubblichiamo un messaggio di augurio di Valerio Onida inviatoci qualche giorno fa attraverso Bianca Dacomo Annoni, una delle promotrici dell'appello che si e` confrontata più volte con lui a nome del gruppo nell'ultimo periodo. Andiamo avanti.

Cari saluti a tutte/i

----------------------------------

Cara Bianca,

anche a me il discorso avviato è sembrato costruttivo.

Ti confermo che considero in sé positivo il fatto che vi siano persone e gruppi "di base" che, riconoscendosi nel sostegno alla candidatura di Giuliano Pisapia, cercano, anche attraverso la presentazione di liste "civiche", una possibilità di rappresentanza, a livello comunale o di zona, fuori dai partiti ma in collaborazione con essi, al fine di portare avanti nelle istituzioni le istanze che sono all'origine del loro impegno sui problemi della città, cooperando alla realizzazione del programma del Sindaco, ma restando coerentemente fedeli a certe premesse, anzitutto, di metodo. Fra queste, annetterei particolare importanza all'idea di chiedere che i progetti per la città che ne toccano significativamente il volto, urbanistico e non solo, venissero sistematicamente sottoposti ad un previo processo organizzato di dibattito pubblico, in cui possano emergere e confrontarsi tutti i legittimi interessi coinvolti e sia possibile valutare tutti gli aspetti pro e contra e le alternative, prima della decisione.

L'organizzazione e la garanzia del dibattito, da tenere in tempi certi, dovrebbero essere affidati ad un'autorità indipendente, e gli organi istituzionali, in sede di assunzione delle decisioni, dovrebbero avere l'obbligo di tenere conto delle sue risultanze e di motivare espressamente eventuali difformità dalle proposte emerse (un po’ come nei procedimenti di approvazione dei piani urbanistici).

Per quanto mi riguarda, come sai non assumerò un ruolo di "sponsor" di nessuna lista, ma sosterrò le candidature, all'interno anche di diverse liste, che mi appariranno suscettibili di portare in consiglio con coerenza e con forza, nonché, se necessario, con indipendenza dai partiti, le idee forza per cui mi sono battuto alle primarie.

Buon lavoro!

Valerio

Commento di Antonella Fachin inserito Sab, 19/03/2011 22:05