.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 144 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

.: Candidati

.: Link

Pagina Personale

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Alessandro Rizzo
Lunedì, 21 Aprile, 2008 - 15:12

Giornate della Danza

Milano, città che danza: per tre giorni il Comune di Milano festeggia l’arte di Tersicore in tutte le sue forme, con spettacoli, performance, esibizioni dal vivo, workshop e lezioni aperte.
La danza da vedere e da praticare, come arte, piacere, intrattenimento, ma anche come salute e benessere.
Gli Assessorati alla Cultura, Sport e Tempo Libero, Salute del Comune di Milano promuovono e realizzano, con la cura organizzativa di Arci Milano e ArtedanzaE20, in collaborazione con ATM, la seconda edizione delle Giornate della Danza, ampliandola, rispetto all’anno scorso, dal 27 al 29 aprile.  Partecipano, così, anche quest’anno, ai festeggiamenti per la giornata della danza, istituita dall’UNESCO e che ricorre il 29 aprile, data di nascita di Jean-George Noverre (1727), fra i primi teorici dell’arte coreutica.
Le Giornate della Danza chiudono Milano Aprile Danza, ovvero un mese denso di appuntamenti dedicati alla danza.
Quindici i luoghi, duecento gli artisti coinvolti, oltre settanta appuntamenti in un percorso urbano che si snoda dal centro, cuore della manifestazione, agli spazi più decentrati della città: Galleria Vittorio Emanuele, Palazzo Reale, Informagiovani, Loggia dei Mercanti, Fabbrica del Vapore (DiDstudio ed Edificio Luigi Nono Uno), Accademia Teatro alla Scala, Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi, Teatro Out Off, Teatro degli Arcimboldi, Banchina del tram di Corso Magenta, Piazza Fontana, Piazza Castello, Via Cantù, Porta Genova.
La manifestazione si inaugura domenica 27 aprile alle 10.30 con una straordinaria apertura dell’Accademia Teatro alla Scala: gli aspiranti danzatori dagli 11 ai 14 anni (livello intermedio) e dai 15 ai 22 anni (livello avanzato) hanno l’opportunità di seguire due lezioni di danza classica con il Maestro Frédéric Olivieri. Prosegue alle 14 all’Informagiovani di via Dogana 2 con Danza in Video, a cura di CRO.ME, e alle 16 con Danzare l’Arte, performance di giovani allievi del MAS, che traggono ispirazione dalle mostre di Bacon, Balla e Canova, attualmente in corso a Palazzo Reale. Per accedere alle performance è necessario munirsi del biglietto d’ingresso alle mostre.
Per gli amanti di tutte le forme di danza e di ballo, dalle 17 alle 20, un grande momento di festa: all’Ottagono in Galleria Vittorio Emanuele il Ballo di Primavera diventa occasione di intrattenimento e di svago con balli di gruppo, che vanno dalla disco-dance all’hip hop e ai balli latino-americani, tanto amati dai giovani, dalle danze tradizionali africane al tango e alla mazurca. Alle 19 esecuzione straordinaria della Civica Orchestra di Fiati di Milano con musiche per banda e valzer viennesi.
Lunedì 28 e martedì 29 aprile, dalle 17 alle 19, è la volta di Danzare la città, la città che danza con un variegato palinsesto di performance, all’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele e alla Loggia dei Mercanti.
Nelle stesse giornate, alla Fabbrica del Vapore, è offerta a tutti una vetrina di workshop gratuiti, curati da insegnanti e coreografi di rilievo con un’attenzione particolare rivolta alla disabilità. Nelle stesse giornate la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi dà la possibilità di seguire i suoi corsi, che spaziano da lezioni teoriche a pratiche.
la Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi dà la possibilità di seguire i suoi corsi, che spaziano da lezioni teoriche a pratiche.

Martedì 29 aprile, in collaborazione con ATM, Un Tram che danza percorre la città e diventa palcoscenico per performers e danzatori. Partendo da Piazza Castello, sosta in Via Cantù, Piazza Fontana e Porta Genova, prima di terminare la sua corsa al Teatro degli Arcimboldi per l’evento finale della manifestazione.
Nel foyer del teatro le giovani artiste Giovanna Soletta, Naomi Berrill e Claudia Zannoni intrattengono il pubblico all’ingresso con una performance di danza aerea e musica dal vivo, dal titolo Danzare l’aria.
Evento nell’evento, alle ore 21, il Comune di Milano presenta, al prezzo eccezionale di € 12, un grande coreografo di fama internazionale, Jean-Claude Gallotta, un atteso ritorno in città, con, in prima milanese, la sua creazione Des gens qui dansent.
Prima dello spettacolo, l’ospite d’onore, Ismael Ivo, coreografo brasiliano e Direttore del Settore Danza della Biennale di Venezia (di cui illustra il programma la mattina stessa a Palazzo Reale) legge il messaggio al mondo della Danza, quest’anno scritto da Gladys Faith Agulhas, dedicato alla disabilità.
Altri spettacoli e performance, già programmati nelle stagioni teatrali e nei festival, rendono più effervescente quest’anno l’offerta delle Giornate della Danza:  il 27 aprile, alle 21, è in scena al DiDstudio, presso la Fabbrica del Vapore, INTERvita di Ariella Vidach e Claudio Prati, performance presentata da UOVO Performing Arts Festival e Ariella Vidach – AiEP, mentre il 28 aprile, alle 21, debutta, in prima milanese, al Teatro Out Off, Sonate Bach-di fronte al dolore degli altri di Virglilio Sieni, presentato dal Festival EXISTER_08, infine, il 29 aprile, alle 18, Danae Festival e Teatro Litta presentano alla banchina del tram di Corso Magenta 24 la performance Body Stop.
la Fabbrica del Vapore, di Ariella Vidach e Claudio Prati, performance presentata da UOVO Performing Arts Festival e Ariella Vidach – AiEP, mentre il 28 aprile, alle 21, debutta, in prima milanese, al Teatro Out Off, di Virglilio Sieni, presentato dal Festival EXISTER_08, infine, il 29 aprile, alle 18, Danae Festival e Teatro Litta presentano alla banchina del tram di Corso Magenta 24 la .

Tutti gli appuntamenti della manifestazione, a parte gli spettacoli, sono offerti alla città a ingresso libero.
Per info:
tel.   33.88.91.67.70
tel.   02.88.45.01.50

Si, sarà un grande evento. Parteciperanno anche degli artisti della nostra Associazione Culturale SINITAH. Il 27/4 alle 17.30 all'Ottagono, si terrà una performance dell'etoile della danza africana e contemporanea Seydou Boule (direttamente da Lyon). Sarà accompagnato dal maestro Abdoullay Traore (Burkina Faso) e dal balafonista Naby Camara (Guinea).
Per la straordinaria presenza in Italia di Seydou Boule, la nostra associazione ha organizzato due eventi a lui dedicati: il 26/4 una lezione aperta di danza presso il centro Yamambò ed il 27/4 una grande festa africana con i più grandi artisti presenti sul nostro territorio. Tutti i dettagli sono nel calendario.

Commento di Laura Traore inserito Mer, 23/04/2008 09:37