.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 36 ospiti collegati

.: Eventi

« Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Angelo Valdameri
Mercoledì, 16 Settembre, 2009 - 07:59

richiesta di commissariamento alla Provincia da immobiliare

INTERROGAZIONE

Oggetto: richiesta di commissariamento alla Provincia da parte di operatore

Richiesta di commissariamento alla Provincia da parte di operatore immobiliare.

Il  sottoscritto  Basilio Rizzo, consigliere comunale della Lista Uniti con
Dario Fo, ha appreso oggi dalla stampa che un operatore immobiliare avrebbe
adito  l’istituzione  di  rango  superiore  (la  Provincia)  perché ponesse
rimedio  ad  inadempienze  o torti subiti da quella di rango inferiore (nel
caso il Comune di Milano).
Ora  che  il  Comune di Milano non abbia (questa volta) assecondato in modo
rapido  e  pieno  le richieste di un immobiliarista forse è una notizia, ma
non sarebbe una cattiva notizia.
Tuttavia  viene  messo  in  discussione  il buon funzionamento della nostra
macchina  comunale:  e questo non mette certo in buona luce Milano e merita
risposte chiare.
Giova  altresì  ricordare  l’omogeneità  tra la giunta provinciale e quella
comunale  per  cui  i  fatti  non  possono  essere ricondotti a valutazioni
politiche diverse….
E’  allora  un modo perché dall’esterno, tramite commissariamento, si possa
ottenere  ciò  che  dall’istituzione  competente  (in  cui  è  possibile un
controllo democratico dei consiglieri) non è possibile avere?
E la Provincia si presterebbe a questo gioco? (Fra l’altro si creerebbe una
situazione   nella   quale   l’assessore   al  territorio  della  Provincia
interverrebbe su un ente del quale fino a prova contraria fa ancora parte!)
In  ogni  caso  il sottoscritto interroga il Signor Sindaco e gli assessori
competenti per sapere:
   a quali pratiche si riferiscono i fatti sopra descritti;
   quali  misure  l’Amministrazione  intende  porre  in  atto  a tutela del
      rispetto delle regole.
Inoltre, poiché non sembra potersi escludere l’ipotesi che l’immobiliarista
in  questione  sia  la  “importante  risorsa  della  città” che ha comunque
qualche decina di contenziosi con l’Amministrazione comunale, chiede:
   se  sia  possibile  verificare  il  rispetto di tutte le convenzioni tra
      società riconducibili a quell’operatore ed il Comune di Milano;
   se esista la possibilità che i consiglieri comunali, ovvero i cittadini,
      possano    chiedere    alla    Provincia   di   intervenire   laddove
      l’Amministrazione  comunale non è riuscita ad ottenere il rispetto di
      impegnative   e  di  convenzioni  firmate  da  società  del  suddetto
      operatore.

                                                      Basilio Rizzo

Milano, 15 settembre 2009

Allegato Descrizione
ligrestilarepubblica15.9.09.jpg
2.67 MB