.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 23 ospiti collegati

.: Eventi

« Novembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Angelo Valdameri
Martedì, 20 Gennaio, 2009 - 09:25

Dai comitati Navigli: il parcheggio Darsena non si deve fare

 COMUNICATO STAMPA

Siamo a conoscenza dell’iniziativa inerente al sopralluogo da parte della Commissione Infrastrutture del Comune nel bacino della Darsena per verificare il degrado da tempo denunciato. L’attuale situazione in cui versa il bacino è nota e da tutti criticata.   Il cantiere finalizzato all’esecuzione degli scavi archeologici e del progetto di parcheggio a rotazione mostra i segni del completo abbandono nonostante la Società vincitrice del Bando di gara abbia il compito di provvedere alla sua manutenzione e alla sua sicurezza.    Questi compiti sono onerosi, e non manca occasione che “ Darsena S.p.A. ” renda pubbliche  le spese sostenute, che non corrispondono a quanto è ben visibile nell’area recintata.  Ci si dimentica volutamente di accennare agli introiti che Comune e Società costruttrice si dividono equamente, secondo le prescrizioni della Convenzione, derivanti dagli enormi spazi pubblicitari presenti e installati nel bacino immediatamente dopo l’apertura del cantiere , nonostante questo luogo sia soggetto a vincolo ambientale.  La stima è di 100, 120 mila € al mese per il loro affitto, quindi la gestione dell’area potrebbe essere completamente sostenuta utilizzando questi proventi.
Ribadiamo che la scelta di questa localizzazione per la costruzione di un parcheggio, cui i Comitati presenti nell’area del Ticinese si sono da sempre opposti, è e rimane deprecabile sia per l’importanza storica di questo monumento idraulico e per la fragilità delle presenze archeologiche ritrovate, sia per la funzione di richiamo del traffico privato che aumenterebbe l’inquinamento ambientale di un’area che è già in sofferenza per l’alta frequentazione serale e notturna del quartiere dei Navigli.
 Chiediamo che altri progetti si realizzino per un recupero e una valorizzazione reale delle qualità e delle presenze di questo luogo. Progetti possibili e realizzabili che definiscano un parco archeologico in cui si integrino la Darsena e gli altri monumenti storici  presenti nel territorio o che siano  legati alla presenza dell’elemento acqua e alla sua caratteristica di sistema idraulico innovativo.
 Gabriella Valassina   Comitato dei Navigli
 Marina Varriano    Comitato dei Navigli
 Roberto Rivolta   Comitato Abitanti del Naviglio Pavese
  E.mail                   gabval27@hotmail.com                 comitati_cittadini­_navigli@hotmail.it
Cell. 333.4715238

Nelle aree sottoposte a vincolo ambientale ai sensi della parte III del D.Lgs. 42/04 l’autorizzazione paesaggistica è prescritta per l’esecuzione di ogni tipo di intervento che possa arrecare “pregiudizio ai valori paesaggistici oggetto di protezione” (art. 146 D.Lgs. 42/04).
L’autorizzazione paesaggistica non è prescritta per “gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, di consolidamento statico e di restauro conservativo che non alterino lo stato dei luoghi e l’aspetto esteriore degli edifici” (art. 149 D.Lgs. 42/04).

Commento di Luciano Bartoli inserito Sab, 24/01/2009 09:51

l'area che versa in condizioni d'abbandono è si l'area destinata alla realizzazione del parcheggio sotterraneo!, ma è attualmente l'area interessata dall'allestito e abbandonato cantiere per gli scavi e l'accertamento della presenza di beni archeologici voluto dalla Sovraitendenza e richiesto e ottenuto dai sovracitati "residenti".

Luciano Bartoli

Commento di Luciano Bartoli inserito Mar, 01/09/2009 05:22