.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 105 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

.: Categorie

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Donatella Elvira Camatta
Venerdì, 8 Giugno, 2007 - 12:39

Mamma Italiana con Velo....


MAMMA ITALIANA CON IL VELO AGGREDITA MENTRE PORTA LA FIGLIA ALLA SCUOLA ARABA: L’AGGRESSORE E’ ANCORA LIBERO, I MEZZI DI INFORMAZIONE SCELGONO IL SILENZIO  

                                             

La notizia è passata sotto silenzio, soltanto il quotidiano La Repubblica ha pubblicato la notizia nelle pagine di cronaca nazionale martedì 22 maggio, a una settimana dall’accaduto. Nei giorni successivi nessuna testata giornalistica o tv ha ripreso la notizia o commentato il caso. Ad le forze dell’ordine non hanno ancora individuato il responsabile dell’aggressione, che resta pertanto libero di perpetrare violenza alle mamme con il velo che frequentano quella zona di Milano in quanto vi ha sede la scuola araba che frequentano i figli.
 
Le organizzazioni promotrici del progetto di integrazione L’ORA DEL Tè che promuove incontri periodici tra donne arabe e donne di altre nazionalità al fine di conoscere la cultura araba e attivare momenti di conoscenza e scambio culturale
 
DICHIARANO PIENA SOLIDARIETA’ E SOSTEGNO ALLA DONNA AGGREDITA E ALLA SUA FAMIGLIA
E DENUCIANO
 
-         L’assordante silenzio degli organi di informazione rispetto a un gravissimo fatto di violenza e di razzismo contrario al principio di eguaglianza sancito dalla Costituzione Italiana e alle libertà soggettive garantite dall’ordinamento giuridico italiano.
 
-         La negazione del diritto di cronaca e della libertà dell’informazione per tutti i cittadini ai cui gli organi di stampa dovrebbero garantire la divulgazione dei fatti invece che operare delle scelte ideologiche preventive: è infatti incontestabile che se l’aggressione fosse stata operata da un uomo musulmano ai danni di una donna italiana ne avrebbero parlato giornali, tg e trasmissioni televisive per settimane.
 
-         La sussistenza di una minaccia di pericolo per l’incolumità fisica delle mamme e i bambini della scuola araba con cui dovranno convivere nel quartiere finchè il responsabile dell’aggressione non sarà stato assicurato alle forze dell’ordine.
 
CHIEDONO CHE I MEZZI DI INFORMAZIONE NE DIANO ADEGUATA NOTIZIA INFORMANDO I CITTADINI SULL’ACCADUTO E SULLO STATO DELLE INDAGINI IN CORSO PER INDIVIDUARE IL COLPEVOLE
 
Centro delle Culture, Associazione Antirazzista e Interetnica 3 Febbraio, Action for Peace Italia, Associaciòn Cultural de Chile, Associazione Todo Cambia, Associazione Insieme per la Pace, Retescuole, Partito Umanista.
Per informazioni sul progetto L’ORA DEL TE’ consultare il sito
www.viaventuraquattro.net
 
 
 
 
 

Allegato Descrizione
comunicato_stampa_aggressione[1].doc
81 KB

Spiace per l'aggressione, ovviamente, ma il nikab é fuorilegge oppure no? Dovrebbe esserlo.

Commento di Utente non registrato inserito Dom, 10/06/2007 20:42

Ma dell'aggressione a Dounia di venerdì scorso non dite niente? Se c'é qualcosa di assordante qui é il silenzio delle sinistre

Commento di Utente non registrato inserito Mar, 03/07/2007 11:03