.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 130 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Roberto Jonghi Lavarini
Venerdì, 18 Marzo, 2011 - 12:59

150° Unità Nazionale e riconoscimento Combattenti della RSI

Abbiamo molto apprezzato il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per come, ieri, ha festeggiato e commemorato la nostra unità nazionale. E' stata estremamente significativa, ad esempio, la presenza di S.A.R. il Principe Vittorio Emanuele di Savoia e degli altri membri della Real Casa, alla cerimonia ufficiale che si è svolta al Pantheon di Roma, in ricordo del primo Re d'Italia. Domani, a Milano, ci sarà un'altro importante passo ufficiale verso la pacificazione nazionale: il Sindaco Letizia Moratti ed il Ministro della Difesa, Ignazio La Russa, interverranno al convegno storico organizzato dal vice-Presidente del Consiglio Comunale, Stefano Di Martino, al quale parteciparanno tutte le associazioni combattentistiche e d'arma, comprese quelle degli ex combattenti della Repubblica Sociale Italiana. Ringraziando il Ministro La Russa, il Presidente Di Martino ed il Presidente del nostro comitato, Roberto Jonghi Lavarini, per il loro sincero spirito ed impegno patriottico, auspichiamo che il Governo guidato da Silvio Berlusconi e la maggioranza di centro-destra (PDL-LEGA), nel 150° Anniversario della Unità Nazionale, riconoscano, finalmente, lo status di combattenti e soldati agli oltre 500.000 volontari italiani, sopratutto giovani e giovanissimi che, nel 1943, aderirono alla RSI, facendo una scelta ideale, per l'onore d'Italia. Sarebbe un gesto assolutamente giusto e dal forte significato simbolico che rafforzerebbe lo spirito nazionale ed agevolerebbe la costruzione di una memoria storica condivisa.
 
Comitato DESTRA PER MILANO - LiberaMente nel Popolo della Libertà