user error: Unknown column 'user' in 'where clause'
query: SELECT bc.*, buc.weight
									FROM blog_categories bc, blog_user_category buc
									WHERE buc.uid = user AND buc.catid = bc.catid
									ORDER BY buc.weight in /mnt/data/sites/partecipami/includes/database.mysql.inc on line 66.
user error: Unknown column 'user' in 'where clause'
query: SELECT *
									FROM blog_blocks
									WHERE uid = user AND type = 'candidati'
									ORDER BY weight in /mnt/data/sites/partecipami/includes/database.mysql.inc on line 66.
user error: Unknown column 'user' in 'where clause'
query: SELECT *
									FROM blog_blocks
									WHERE uid = user AND type = 'links'
									ORDER BY weight in /mnt/data/sites/partecipami/includes/database.mysql.inc on line 66.
user error: Unknown column 'user' in 'where clause'
query: 	SELECT 	cp.nid AS pagina
												FROM 	users u LEFT JOIN candidati_pagine cp ON u.uid = cp.uid 
												WHERE	u.uid = user in /mnt/data/sites/partecipami/includes/database.mysql.inc on line 66.
user error: Unknown column 'user' in 'where clause'
query: SELECT nid FROM node WHERE uid = user AND type = 'blog' in /mnt/data/sites/partecipami/includes/database.mysql.inc on line 66.
Il Blog di Alessandro Rizzo | www.partecipaMi.it
warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /mnt/data/sites/partecipami/includes/common.inc:386) in /mnt/data/sites/partecipami/themes/com06/globals/cookies.php on line 34.

.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 34 ospiti collegati

.: Eventi

« Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

.: Ultimi 5 commenti


Nessun commento...

.: Il Blog di Alessandro Rizzo
Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:59

Nuovo Contratto dei Servizi Milanosport

 
 
c.a della Commissione Consiliare Nr 11  SPORT - TEMPO LIBERO del Comune di Milano;
del Settore Sport e Tempo Libero del Comune di Milano;
dell’Assessorato Sport e Tempo Libero del Comune di Milano;
della Commissione Sport e Tempo Libero del Consiglio di Zona 4 di Milano;
della Commissione PMZ/CAM del Consiglio di Zona 4 di Milano
 
 
 
Interrogazione in merito al punto all’ordine del giorno della seduta della Commissione Consiliare Nr 11  SPORT - TEMPO LIBERO, convocata in data 18 marzo, “Nuovo Contratto dei Servizi Milanosport”
 
Considerato che
 
Martedì 18 Marzo alle ore 16.00 si è tenuta la Commissione Consiliare Nr 11  SPORT - TEMPO LIBERO, presieduta dal Presidente Alan Rizzi, avente come punto all’ordine del giorno della discussione sul “Nuovo Contratto dei Servizi Milanosport”
 
Visto che
 
esiste già una progressiva attività di esternalizzazione di vari servizi in differenti settori alla suddetta società, partendo soprattutto e primariamente, in modo progressivo, da quelli erogati dai Centri di Aggregazione Multifunzionale, tramite una concessione e un contratto di convenzione che determina alcune preoccupazioni circa il futuro qualitativo del servizio complessivo, della gratuità del medesimo, fino a oggi tutelato da un’impostazione di carattere pubblico, la prosecuzione dei rapporti di collaborazione con le animatrici e gli animatori in essi disposti
 
constatata
 
la notevole importanza dei servizi che vengono erogati dalle strutture sportive presenti in città e in circoscrizione, soprattutto in vista di un nuovo welfare che consideri i diritti di accesso alla cultura, da un lato, e alle attività sportive come pilastri di un nuovo stato sociale metropolitano, basato sui principi dell’eguaglianza e della parità
 
 
si chiede
 
- alla presidenza della Commissione SPORT - TEMPO LIBERO del Comune di Milano che cosa si sia discusso in commissione in merito al tema in oggetto all’ordine del giorno e, precisamente, se siano previste modifiche che aumentano i settori affidati in gestione alla società, secondo quanto prevedono le convenzioni in vigore;
- al Settore di riferimento e tra i destinatari della presente interrogazione da quando tali modifiche verranno rese attuative e secondo quali criteri e modalità;
- all’Assessorato Sport e Tempo Libero del Comune di Milano se esiste un documento di proposta, magari sottoposto già in discussione nella seduta della commissione di cui in oggetto della presente interrogazione, che sia finalizzato a dilatare gli ambiti di cessione della gestione dei servizi in settori ulteriori e ultranei rispetto a quelli oggi previsti dalla convenzione, e, in presenza di risposta affermativa, quali sono i settori interessati e se implicano modifiche e cambiamenti nei criteri e nelle linee guida e di indirizzo dell’elargizione dei servizi stessi e nei rapporti di lavoro con le collaboratrici e i collaboratori predisposti per i medesimi.
 
 
 
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:58

priorità interventi elenco Piano Triennale opere pubbliche

 
 
c.a della Commissione Consiliare 05  INFRASTRUTTURE - LAVORI PUBBLICI del Comune di Milano;
dell’Assessorato INFRASTRUTTURE - LAVORI PUBBLICI del Comune di Milano;
della Commissione Nr 17  EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA,
dell’Assessorato Nr 17  EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA del Comune di Milano;
della Commissione Territorio e Viabilità del Consiglio di Zona 4 di Milano;
della Commissione Educazione del Consiglio di Zona 4 di Milano
 
 
 
Interrogazione in merito al punto all’ordine del giorno della seduta della Commissione congiunta della commissione Consiliare Nr 05  INFRASTRUTTURE - LAVORI PUBBLICI e Nr 17  EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA, convocata in data 18 marzo, definizione e indicazione di “priorità di realizzazione degli interventi indicati nell'elenco annuale 2008 del Programma Triennale Opere Pubbliche 2008 - 2010, approvato con delibera del Consiglio Comunale il 20 dicembre 2007”
 
Considerato che
 
è stata indetta una commissione consiliare congiunta Nr 05  INFRASTRUTTURE - LAVORI PUBBLICI e Nr 17  EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA, il 18 Marzo alle ore 17.30, avente come unico punto all’ordine del giorno la definizione e l’indicazione di “priorità di realizzazione degli interventi indicati nell'elenco annuale 2008 del Programma Triennale Opere Pubbliche 2008 - 2010, approvato con delibera del Consiglio Comunale il 20 dicembre 2007”
 
visto che
 
sarebbe opportuno per la particolare importanza che il tema assume in ragioni del governo del territorio circoscrizionale, competenza che deve essere considerata come primaria per l’azione amministrativa e di governo della zona
 
constatata
 
l’insufficienza oggi ancora verificabile in riferimento soprattutto alla complessità e all’aumento della popolazione residente che andrà a insistere come utenza, e tutt’oggi già in parte presente, di settori, quali i servizi sociali, situati nella nostra zona,
 
 
 
in particolare
 
mi riferisco al fabbisogno scolastico e strutturale che aumenterà e crescerà per quanto concerne il quartiere di Rogoredo e del nuovo comprensorio urbanistico di Santa Giulia, considerando anche che la commissione riguardava anche la commissione Educazione e Servizi all’Infanzia
 
si chiede
 
- alla presidenza della Commissione INFRASTRUTTURE - LAVORI PUBBLICI del Comune di Milano quali siano state le “priorità di realizzazione degli interventi indicati nell'elenco annuale 2008 del Programma Triennale Opere Pubbliche 2008 - 2010, approvato con delibera del Consiglio Comunale il 20 dicembre 2007” delineate e discusse, nonché individuate durante la riunione di commissione;
- alla presidenza della Commissione EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA del Comune di Milano se nelle priorità previste e delineate in seduta di commissione, come prevedibile dal tema trattato data la natura congiunta della commissione indetta, sono state considerate e accolte quelle inerenti a un aumento delle strutture edilizie scolastiche, per quanto riguarda, ovviamente, gli asili nido, e scuole materne e primarie, oggetto di una forte richiesta da parte della popolazione attualmente e in futuro residente, secondo le stime delle proiezioni di studi riguardanti l’inurbamento prossimo, nella nostra circoscrizione e in diversi quartieri in cui è suddivisa;
- all’Assessorato Infrastrutture e Lavori Pubblici del Comune di Milano se sono state già predisposte, prima della riunione della commissione di cui in oggetto, un elenco e un’indicazione di priorità e, in caso affermativo, di provvedere a rendere coinvolte anche le strutture decentrate dei settori circoscrizionali, in primis i consigli di zona, primi riferimenti territoriali maggiormente funzionali a delineare una mappatura dei fabbisogni e delle necessità;
- alla Commissione Territorio e Viabilità del Consiglio di Zona 4 di Milano e alla Commissione Educazione di prevedere di indire una commissione congiunta che preveda la definizione e l’elencazione, da predisporsi in un testo di relazione, di possibili priorità individuate dal consiglio stesso e da sottoporre agli assessorati competenti e alle rispettive commissioni comunali, considerata la priorità di importanza tematica che riguarda l’amministrazione e il governo del territorio e dei servizi pubblici in esso presenti.
 
 
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:57

Regolamento Comunale sulla Pubblicità e diritto di imposta

 
 
c.a della Commissione Consiliare Nr 06  ARREDO URBANO - AREE VERDI - PARCHI E GIARDINI - DECORO E PUBBLICITA' del Comune di Milano;
del Settore ARREDO URBANO - AREE VERDI - PARCHI E GIARDINI - DECORO E PUBBLICITA' del Comune di Milano;
dell’Assessorato Aree Verdi, Parchi e Giardini del Comune di Milano;
della Commissione Territorio e Viabilità del Consiglio di Zona 4 di Milano
 
 
 
Interrogazione in merito al punto all’ordine del giorno della seduta della Commissione congiunta della Commissione Consiliare Nr 06  ARREDO URBANO - AREE VERDI - PARCHI E GIARDINI - DECORO E PUBBLICITA' del Comune di Milano, convocata in data 14 marzo, “Regolamento Comunale sulla Pubblicità e applicazione del diritto e dell'Imposta sulla Pubblicità”
Considerato che
 
è stata indetta la commissione consiliare Nr 06  ARREDO URBANO - AREE VERDI - PARCHI E GIARDINI - DECORO E PUBBLICITA' del Comune di Milano, il 14 Marzo alle ore 16,00, avente come punto all’ordine del giorno la discussione sul “Regolamento Comunale sulla Pubblicità e applicazione del diritto e dell'Imposta sulla Pubblicità”
 
visto che
 
è ormai presente un giusto dibattito e una discussione, conseguente alla delibera approvata in Consiglio Comunale, e presentata dalla Consigliera Patrizia Quartieri e dal Consigliere Giuseppe Landonio, che invita il Comune a garantire un’adeguata diffusione di canali per la comunicazione sociale, senza oneri per le associazioni e i comitati beneficianti
 
definita
 
la natura costituzionale del principio che forma il testo della delibera, ossia il diritto inalienabile di espressione libera del pensiero e della parola con ogni mezzo, diritto tutelato e promosso, nonché garantito dallo Stato e dai diversi organi istituzionali su cui lo stato si struttura
 
constatata
 
l’esorbitante presenza incontrollata, per cui si avverte l’esigenza di una regolamentazione più chiara e puntuale, di messaggi pubblicitari a fini commerciali nella nostra città e nella nostra circoscrizione, collocati in diversi siti e, sovente, fonti di inquinamento luminoso
 
si chiede
 
- alla presidenza della Commissione Consiliare ARREDO URBANO - AREE VERDI - PARCHI E GIARDINI - DECORO E PUBBLICITA' del Comune di Milano se è stato licenziato in seduta di commissione un testo da sottoporre al Consiglio Comunale, previa discussione nelle sedi opportune, tra cui la Commissione Affari Istituzionali, e se sono stati definite le procedure con cui garantire l’approvazione definitiva del regolamento stesso;
- all’Assessorato Aree Verdi, Parchi e Giardini, Decoro e Pubblicità del Comune di Milano se sono state già predisposte, prima della riunione della commissione di cui in oggetto, una proposta di regolamento e se è prevista un’indicazione di procedura da seguire per la delibera del medesimo tramite il coinvolgimento, sia in fase attuativa, sia in fase di elaborazione del testo dei consigli circoscrizionali e dei settori del decentramento;
- all’Assessorato stesso e alla Commissione Consiliare alla quale la presente interrogazione si riferisce, se nel testo previsto o semplicemente analizzato e discusso siano incluse regole, criteri di indirizzo e normative che riguardano la pubblicità a fine sociale, disposta per le associazioni, i comitati e i movimenti, i partiti politici e i soggetti collettivi;
- alla Commissione Territorio e Viabilità del Consiglio di Zona 4 di Milano di prevedere a indire una riunione di commissione con punto all’ordine del giorno il tema predisposto nella riunione di commissione di cui sopra, al fine di predisporre proposte utili da essere in tempo recepite nella discussione finale del testo di regolamento, alla presenza e invitando direttori del settore interessato e competente del Comune di Milano.
 
 
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:56

gestione e didattica scuole civiche milanesi

c.a della Commissione Consiliare Nr 15  POLITICHE DEL LAVORO E DELL'OCCUPAZIONE - PERSONALE - FORMAZIONE - RICERCA E INNOVAZIONE del Comune di Milano;
della Commissione Consiliare Nr 17  EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA del Comune di Milano;
dell’Assessorato alle Politiche del Lavoro e dell’Occupazione del Comune di Milano;
dell’Assessorato all’Educazione e ai Servizi all’Infanzia del Comune di Milano;
della Commissione Educazione del Consiglio di Zona 4 di Milano

Interrogazione in merito alle intenzioni e alle proposte espresse dall’Assessorato Politiche del Lavoro in merito al futuro gestionale e didattico delle scuole civiche milanesi

 
Considerato che
 
ho già sottoposto al presente consiglio un’interrogazione in merito al futuro gestionale, lavorativo e occupazionale per chi è preposto e di programmazione didattica delle scuole civiche milanesi, data l’importanza che il tema assume, vista la copiosa presenza a livello cittadino degli istituti interessati e vista la presenza in zona 4 della scuola civica del cinema, che esprime un’alta domanda di frequenza da parte dell’utenza, soprattutto giovanile
 
visto che
 
è indetta per venerdì 28 marzo una commissione consiliare congiunta POLITICHE DEL LAVORO E DELL'OCCUPAZIONE - PERSONALE - FORMAZIONE - RICERCA E INNOVAZIONE ed EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA con oggetto all’ordine del giorno la seconda analisi delle proposte di iniziativa dell’assessorato in merito alle scuole civiche milanesi
 
evinto
 
dalla stessa convocazione che sarà presente in forma di audizione l’assessore alle Politiche del Lavoro e dell’Occupazione, Andrea Mascaretti, e che in base a questo si presume che l’assessorato abbia redatto la presentazione di linee guida e di indirizzo per una programmazione che concerne l’attività didattica e occupazionale futura delle scuole civiche stesse
 
si chiede
 
- all’Assessorato alle Politiche del Lavoro e dell’Occupazione quali siano le intenzioni programmatiche, di indirizzo e linee guida, che concernono il futuro occupazionale, didattico e gestionale delle scuole civiche milanesi e se si conferma il carattere municipale della gestione medesima, garantendo, così, una prosecuzione delle attività di alta qualità formativa da esse svolte e dei rapporti di lavoro di collaborazione previsti;
- quali siano stati i punti discussi nella precedente commissione consiliare, dove è stato affrontato in prima battuta il tema, e se la commissione ha disposto una relazione da sottoporre in merito al consiglio stesso per l’approvazione, previa discussione
- se è previsto da parte dell’assessorato medesimo il coinvolgimento in materia dei consigli circoscrizionali, unici organi che possono avviare un percorso di confronto e di dibattito coinvolgendo le strutture scolastiche interessate, al fine di ottimizzarne l’offerta e la qualità della programmazione didattica.
 
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:54

situazione urbanistica e viabilistica di Via Barzoni

c.a della Commissione Consiliare Nr 06  ARREDO URBANO - AREE VERDI - PARCHI E GIARDINI - DECORO E PUBBLICITA' del Comune di Milano;
del Settore ARREDO URBANO - AREE VERDI - PARCHI E GIARDINI - DECORO E PUBBLICITA' del Comune di Milano;
dell’Assessorato Aree Verdi, Parchi e Giardini del Comune di Milano;
della Commissione Territorio e Viabilità del Consiglio di Zona 4 di Milano

Interrogazione in merito alla situazione urbanistica e viabilistica di Via Barzoni
Considerato che
alla fine di Via Barzoni nella parte che concerne l’innesto con l’autostrada la presenza di un manto stradale non omogeneo tale che determina l’apertura di dossi e avvallamenti pericolosi per il passaggio a velocità sostenuta di autoveicoli procedenti dalla via verso l’autostrada
visto che
tale situazione è dovuta chiaramente a una non adeguata manutenzione del manto stradale avvenuta negli ultimi anni, la cui trascuratezza ha determinato questo pericolo per il transito dei veicoli
constatato
che il traffico veicolare nella via è abbastanza sostenuto data l’assenza di dissuasori utili e opportuni funzionali a calmierare la velocità sostenuta dei veicoli percorrenti e indirizzati verso l’autostrada
si chiede
- al Settore ai Lavori Pubblici di provvedere a disporre di misure urgenti e immediate indirizzate a ripristinare l’omogeneità e l’orizzontalità del manto stradale, intervenendo a colmare gli avvallamenti e a levigare i dossi, ostacoli pericolosi per il passaggio sostenuto degli autoveicoli che si immettono nell’autostrada;
- al Settore ai Trasporti e alla Mobilità di provvedere a inserire elementi, come già accennato nell’interrogazione che ho presentato in consiglio lo scorso 6 marzo, utili e funzionali a calmierare la velocità degli autoveicoli e a decelerarne la portata, in particolare tramite dissuasori di velocità adeguati;
- alla Commissione Territorio del Consiglio di Zona 4 a provvedere di indire una riunione di commissione dove poter esaminare non solo il caso specifico urbanistico ma, anche, la situazione complessiva delle strade presenti nella circoscrizione dove sarebbe opportuno sostenere interventi adeguati per la manutenzione del manto stradale.
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:49

“Condizioni di povertà”

 
 
c.a della Commissione Consiliare N.13 POLITICHE SOCIALI del Comune di Milano;
dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano;
della Commissione Politiche Sociali del Consiglio di Zona 4 di Milano
 
 
 
Interrogazione in merito alla relazione avutasi in Commissione Consiliare N.13 Politiche Sociali riguardante il secondo punto all’ordine del giorno “Condizioni di povertà”
 
Considerato che
 
il secondo punto all’ordine del giorno in discussione nella convocazione della Commissione Consiliare Nr 13  POLITICHE SOCIALI, presieduta dal Consigliere Aldo Brandirali, Mercoledì 26 Marzo u.s., alle ore 16.00 presso la Sala Commissioni di Palazzo Marino, riguardava una relazione inerente le “Condizioni di povertà”
 
constatato
 
dal “Rapporto sulle povertà nella Diocesi di Milano” tenuto dalla Caritas di Milano e Provincia, riferimento sociologico autorevole, un numero crescente di persone considerate sotto la soglia di povertà, date le diverse condizioni sociali e generazionali interessate e coinvolte, giunto alla sesta edizione, e che si basa sui dati campionari cospicui di 14.981 persone
 
visto che
 
dalla stessa indagine emerge su un campione che coinvolge il 72,1% di stranieri, di cui il 69,9%, che si riferisce ai centri di servizi Caritas è in possesso di un documento regolare di soggiorno, un numero elevato di disoccupate e di disoccupati, il 62% che invita a riflettere su adeguate politiche occupazionali dirette all’integrazione sociale
 
preso atto
 
che tra le immigrate e gli immigrati sono i giovani a ricorrere ai Centri di Ascolto (oltre il 90% ha tra 20 e 55 anni), in prevalenza donne (55,7%), in maggioranza coniugati (53,6%) e con un titolo di studio medio-alto, mentre i tre quarti sono disoccupati, rispetto al 58% dei cittadini italiani.
 
e infine
 
è significativo il dato secondo cui tra gli italiani che si riferiscono ai centri esiste un’alta presenza di pensionate e pensionati italiani, circa il 13%, cioè 1 su 8, che può essere considerabile, pertanto, sotto la fascia di povertà
 
si chiede
 
 
- alla Presidenza della Commissione consiliare N.13 Politiche Sociali quali siano stati i punti discussi e analizzati in merito al secondo punto all’ordine del giorno della seduta stessa, ossia “Condizioni di povertà”;
- se siano stati confrontati, nella stessa commissione, i dati indice Istat e i vari rapporti che sono stati definiti in materia da parte delle associazioni che si occupano di nuove povertà e di integrazione sociale di fasce più emarginate della popolazione;
- se siano previste altre commissioni in materia, magari invitando le stesse organizzazioni, come la Caritas, che trattano della materia e agiscono nell’ambito sociale, affinché si possa definire una relazione accurata e completa che tratti della questione in termini di monitoraggio e di programmazione della rete dei servizi sociali che il Comune dispone;
- se l’assessorato alle Politiche Sociali ha previsto una programmazione in materia di disposizioni che garantiscano, tramite il coinvolgimento dei consigli di zona, un maggiore monitoraggio della condizione di povertà presente nella città e un programma di intervento radicato sui territori e maggiormente efficace.
 
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:48

riapertura del Palazzo del Ghiaccio di Via Piranesi

 
 
c.a dell’Assessorato Demanio del Comune di Milano;
del Settore Centrale Demanio del Comune di Milano;
della Commissione Sport, Tempo Libero e Giovani del Consiglio di Zona 4 di Milano;
della Commissione Edilizia del Consiglio di Zona 4 di Milano
 
 
 
Interrogazione in merito alla riapertura del Palazzo del Ghiaccio di Via Piranesi, o alla definizione della destinazione d’uso dello spazio
 
 
Considerato che
 
da tempo ormai la struttura del Palazzo del Ghiaccio di Via Piranesi 14 è chiuso al pubblico per la funzione che esercitava ed è dimora temporale di eventi artistici ed espositivi di rilievo, quale, da ultimo, in ambito della programmazione del MiArt 2008, il “MAD-Moto Arte Design
 
constatata
 
la rilevanza pubblica dello spazio e la natura del luogo funzionale a prevedere servizi che riguardano la cittadinanza, da quelli sportivi e quelli meramente, come in questa occasione, culturali e artistici
 
visto che
 
è necessario individuare occasioni e iniziative che diano continuità al carattere di apertura pubblica dello spazio, rendendo permanenti le funzioni a cui possono essere destinati i locali dell’ex Palazzo del Ghiaccio, magari ripristinando la vecchia funzione
 
si chiede
 
 
- all’Assessorato Demanio del Comune di Milano e al Settore Demanio del Comune di Milano se sono previsti progetti di destinazione dello spazio, magari attraverso forme convenzionate con organizzazioni terze e a quelli scopi e funzioni sarebbero, in base ai progetti, destinabili in futuro gli stabili della struttura di Via Piranesi, considerando la decorrenza dei termini in base all’avvio della convenzione;
 
- all’Assessorato Demanio e al Settore di riferimento se la funzione primigenia prettamente sportiva è prevista come riproponibile nella destinazione prossima della struttura, oggi riqualificata dopo lavori di intervento;
- alla Commissione Sport, Tempo Libero e Hiovani del Consiglio di Zona 4, in congiunta con la Commissione Edilizia, di indire una riunione in merito alla destinazione futura degli spazi presenti nella struttura dell’ex Palazzo del Ghiaccio di Via Piranesi 14, affinché si possano analizzare proposte di destinazione possibili da avviare nel prossimo futuro, tramite convenzione che il Comune può stipulare con organizzazioni di settore sportivo, oppure culturale, oppure artistico.
 
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:48

“Prosecuzione relazione dell'Ass. Mascaretti sulle scuole civiche

 
 
c.a della Commissione Consiliare Nr 15  POLITICHE DEL LAVORO E DELL'OCCUPAZIONE - PERSONALE - FORMAZIONE - RICERCA E INNOVAZIONE del Comune di Milano;
della Commissione Consiliare Nr 17  EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA del Comune di Milano;
dell’Assessorato alle Politiche del Lavoro e dell’Occupazione del Comune di Milano;
dell’Assessorato all’Educazione e ai Servizi all’Infanzia del Comune di Milano;
della Commissione Educazione del Consiglio di Zona 4 di Milano
 
 
 
Interrogazione in merito al secondo punto all’ordine del giorno della seduta delle Commissioni Consiliari congiunte Nr 15  POLITICHE DEL LAVORO E DELL'OCCUPAZIONE - PERSONALE - FORMAZIONE - RICERCA E INNOVAZIONE e Nr 17  EDUCAZIONE - SERVIZI ALL'INFANZIA riguardante la “Prosecuzione relazione dell'Assessore Andrea Mascaretti sulle scuole civiche milanesi”
 
 
Considerato che
 
il secondo punto all’ordine del giorno in discussione nella convocazione delle Commissioni Consiliari Congiunte Nr. 15 Politiche del Lavoro e dell’Occupazione, Personale, Formazione, Ricerca e Innovazione e Nr. 17 Educazione e Servizi all’Infanzia, indetta Venerdì 28 Marzo u.s., alle ore 14,30 presso la Sala Commissioni di Palazzo Marino, riguardava la prosecuzione della relazione dell’Assessore Andrea Mascaretti sulle scuole civiche milanesi
 
ribadita
 
l’importanza del tema all’ordine del giorno riguardante un patrimonio formativo di alta qualità e accessibile in modo non discriminatorio da parte della cittadinanza quale quello della rete delle scuole civiche milanesi
 
visto che
 
nelle mie due precedenti interrogazioni in merito alla stessa questione di cui in oggetto nella presente concerneva la richiesta di maggiori dettagli informativi circa le intenzioni degli assessorati di riferimento, all’Occupazione e all’Educazione, riguardanti il futuro gestionale e formativo curriculare, nonché le condizioni di accesso e di gestione, delle scuole civiche milanesi
 
preso atto
 
che fino a oggi sono state indette riunioni di commissioni congiunte con all’ordine del giorno solamente la relazione da parte dell’assessorato all’occupazione in merito
 
si chiede
 
 
- alla Presidenza delle rispettive commissioni riunite congiuntamente per la seconda convocazione che cosa sia stato discusso in merito al secondo punto e quali siano state le intenzioni espresse nella relazione dell’Assessore Mascaretti riguardanti le scuole civiche milanesi;
- se siano previste future convocazioni dove invitare esponenti e dirigenti dell’assessorato all’Educazione del Comune di Milano, dove poter relazionare in modo completo anche dal punto di vista meramente “formativo e professionale”, nonché di criteri di accesso ai servizi erogati dalle scuole civiche stesse;
- se gli Assessorati di riferimento e interessati, quello all’Occupazione e quello all’Educazione, abbiano già previsto un programma in merito al futuro gestionale e formativo professionale delle scuole civiche milanesi;
- se è prevista la possibilità, da parte dell’amministrazione centrale, nei suoi diversi organi interessati alla tematica, di coinvolgere i consigli circoscrizionali nei cui territori zonali sono presenti strutture scolastiche civiche, affinché si possa rendere realmente partecipe il decentramento in tutte le sue componenti, non solo le consigliere e i consiglieri componenti delle diverse commissioni circoscrizionali, ma anche i docenti presenti nelle strutture e gli stessi utenti, alla fase di elaborazione dei programmi concernenti il futuro gestionale delle scuole civiche.
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 17:46

Interrogazione in merito ai lavori presenti al Parco Formentano

 
 
c.a del Settore Parchi e Giardini del Comune di Milano;
del Settore Arredo Urbano del Comune di Milano;
della Commissione Territorio del Consiglio di Zona 4
 
 
 
Interrogazione in merito ai lavori presenti al Parco Formentano, in Largo Marinai D'Italia, nell'area giochi
 
visto che
 
da alcune settimane presso l’area giochi del Parco Formentano, in Largo Marinai d’Italia, sono presenti lavori di intervento e di ristrutturazione nell’are giochi adibita ai bambini
 
preso atto
 
della già esigua presenza di strutture adibite per i giochi nell’area suddetta e il copiosità di piccoli utenti, data la vicinanza di plessi scolastici, di cui due per l’infanzia, una scuola elementare e una scuola media inferiore
 
considerato che
 
nell’esecuzione dei lavori di intervento sono stati, allo stato attuale, eliminate un’altalena e un’altra struttura, diminuendo, pertanto, la già insufficiente presenza di strutture funzionali ai giochi
 
si chiede
 
- al settore Parchi e Giardini quale sia la finalità dei lavori di intervento nell’area giochi suddetta, la loro durata temporale, e la finalità a cui sono preposti, considerando come necessaria e utile la permanenza della destinazione primigenia dell’area stessa;
 
- al settore Arredo Urbano del Comune di Milano se sia previsto, a compimento dei lavori di intervento, il ripristino delle strutture precedentemente presenti nell’area suddetta affinché si possa garantire una condizione di utilizzabilità dello spazio previsto per i giochi per bambini, prevedendo, infine, un ampliamento delle strutture ivi inserite, data la copiosità delle bambine e dei bambini utenti dell’area
 
 
Alessandro Rizzo
Capogruppo Lista Uniti con Dario Fo per Milano
Consiglio di Zona 4 Milano

Sabato, 12 Aprile, 2008 - 13:43

A Giorgio Bocca il Premio Ilaria Alpi alla Carriera

 

A Giorgio Bocca il Premio Ilaria Alpi alla Carriera
“Un uomo che ha raccontato l'ultimo mezzo secolo di storia del nostro paese col rigore dello storico, la passione civile del democratico che combatté contro la tirannia nazifascista, la capacità di scuotere le coscienze con le sue denunce ed analisi, uno stile diretto, essenziale e coinvolgente. Qualità che fanno di Bocca uno degli ultimi grandi protagonisti del giornalismo italiano”.

E’ questa la motivazione con cui la Giuria del Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi, presieduta da Italo Moretti, ha deciso all’unanimità di rendere omaggio a Giorgio Bocca assegnandoli il Premio Ilaria Alpi alla Carriera 2008.


Il riconoscimento sarà consegnato in una cerimonia privata presso la casa milanese del giornalista venerdì 11 aprile, alla presenza del Presidente della Giuria Italo Moretti, di Mariangela Gritta Grainer dell’Associazione Ilaria Alpi, del Sindaco di Riccione Daniele Imola, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Riccione Francesco Cavalli, di Roberto Franchini Capo Ufficio Stampa Regione Emilia Romagna e del giornalista del Tg3 Roberto Scardova.

Da 4 anni il Premio per il Giornalismo Televisivo " Ilaria Alpi" ideato e promosso dall’Associazione Ilaria Alpi-Comunità Aperta e giunto alla sua quattordicesima edizione, assegna un premio alla carriera.
Il riconoscimento è già stato attribuito a Enzo Biagi (2005) Riszard Kapuscinski (2006) ed Emilio Rossi (2007).
Il Premio Ilaria Alpi nasce con l’intento di valorizzare l’inchiesta televisiva e le produzioni indipendenti e con lo scopo di promuovere un giornalismo fatto con coraggio, scrupolo investigativo, onestà intellettuale e dignità.

Nato a Cuneo il 18 agosto 1920, Giorgio Bocca è uno dei più importanti giornalisti e scrittori d’Italia. Redattore alla "Gazzetta del Popolo", nel 1954 è a Milano all'"Europeo", poi inviato del "Giorno" di Enrico Mattei. È stato nel 1975 tra i fondatori di "Repubblica" e, oltre all'attività di editorialista sul quotidiano, tiene sull'"Espresso"
La rubrica “L’antitaliano”.
Per le reti Fininvest, a partire dal 1983, ha ideato e condotto una serie di programmi giornalistici: "Prima pagina", "Protagonisti", "2000 e dintorni", "Il cittadino e il potere". È stato anche opinionista di "Dovere di cronaca" e "Dentro la notizia".
Come storico e testimone del proprio tempo ha pubblicato con Mondadori numerosi saggi, tra i quali: "Storia dell'Italia partigiana", "Palmiro Togliatti", "Il provinciale", "Il viaggiatore spaesato", "Voglio scendere!", "Il secolo sbagliato". L’ultimo romanzo pubblicato è “Le mie montagne “ (2006).

Il Premio Ilaria Alpi è promosso da Regione Emilia Romagna, Provincia di Rimini, Comune di Riccione e Associazione Ilaria Alpi Comunità Aperta.
In collaborazione con: Rai, Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna, Federazione nazionale della Stampa, Usigrai, Reporters Sans Frontièrs, Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna, Nidil-Cgil, Ega (Edizioni Gruppo Abele), Corso di laurea di Scienze della Comunicazione Università di Bologna, Articolo 21.
Con l’Alto Patronato della Presidenza Repubblica Italiana, con il patrocinio della: Presidenza Camera dei Deputati, Ministero delle Comunicazioni, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Commissione Nazionale italiana per l’Unesco, Ordine dei Giornalisti Nazionale, Rai – Segretariato Sociale
Partner: Unipol Banca , Unipol Assicurazioni, Coop Italia, Fondazione Carim , Block 60, Manutencoop e Fondazione Unipolis.
Media Partner: Rai Tre, Rai News 24, Rai Sat Extra

Il Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi 2008 si svolgerà a Riccione il 5, 6, 7, giugno 2008 (www.ilariaalpi.it), con una appendice di 4 giorni, IA doc.

Premio Giornalistico Televisivo "Ilaria Alpi"
c/o Villa Lodi Fè - Viale delle Magnolie, 2 -
47838 RICCIONE (RN) - ITALY
tel: + 39 0541 691640, fax: + 39 0541 475803
info@ilariaalpi.it
Ufficio Stampa: Roberta Silverio 335.1386453
Segreteria: Barbara Bastianelli 335.1386454

...
169 170 171 172 173 174 175 176 177
...
RSS feed