.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 155 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Pasquale Maria Cioffi
Giovedì, 25 Maggio, 2006 - 23:13

Cosa vorrei dall'Amministrazione...

Ho ricevuto questa mail. Contiene delle Proposte... variegate.

Le commento..

"Ciao Pasquale, cosa vorrei dall'amministrazione della città in cui sono
costretta a vivere è una domanda alla quale è facile rispondere:

1) abbattere il più velocemente possibile il Cavalcavia Bacula, mostro
orribile ed inutile, fortunatamente si sono fermati la dove hanno iniziato e
non hanno portato a termine il progetto di proseguire lungo tutta la
circonvallazione di Milano."

Questa è un'operazione tecnicamente complicata, e complessa. Resta il fatto che sia una

soluzione obbrobriosa ad un problema reale. 

2)come tutti vorrei poter circolare in auto all'interno della città senza
dover assumere calmanti prima di iniziare il viaggio e nel caso decida di
prendere i mezzi pubblici, che questi riescano a fare quello per cui sono
stati adottati: portarmi a destinazione, possibilmente senza morire
soffocata sul mezzo e  in orario, nè l'una cosqa nè l'altra ovviamente
accadono. Possibile che non si possano potenziare i mezzi pubblici e che non
si possano realizzare per loro corsie preferenziali lungo e intorno tutta la
città?

La mia attenzione e il mio impegno ad una mobilità più efficiente e mezzi pubblici all'altezza di una grande

città come Milano è di lunga data. Il potersi muovere è ricchezza anche e soprattutto sociale. Muoversi per incontrarsi. 

 


3) Ricreare vita nei quartieri, aiutare il cittadino a sentirsi ed essere
meno solo.

Come Presidende di Zona 7 è esattamente quello che ho cercato di fare. E

penso di aver dato un contributo importante affinché questo avvenisse sul serio. 

 

4) Far rivivere la funzione del "portinaio", tanto odiato perchè impiccione
ma proprio per questo utile alla sicurezza del condominio. Troppo caro per i
condomini? Palle, il servizio pulizia scale, la porta blindata e le sbarre
alle finistre hanno un costo non indifferente.

...non è solo una questione economica. Come si intuirà però non possiamo imporre

i portinai nei palazzi. Il ragionamento comunque è interessante.... 


5) Aiutare gli agricoltori a sopravvivere in questa realtà di cemento fredda
e malsana, permettere loro di mantenere vivo il passato agricolo: utile ai
bambini per conoscere e utile agli adulti per non dimenticare.

Sono d'accordo. È necessario soprattutto un cambio di mentalità. Cosa che

gli amministratori possono stimolare e seguire.... non imporre. 


6) basta case ma parchi, giardini, fiori, non abbattiamo piante ma
trapiantiamole.

Sì è importante. Ma anche le case sono importanti. C'è oggettivamente una "questione casa"

a Milano. Bisogna farle con criterio... anche se non è cosa semplice: ma ci si deve provare. 

Senza tralasciare il verde. Visto che le cose però, non sono in contraddizione....

Avrei tanto e tanto da scrivere ma non ho tempo, Milano è impegnativa.........

Si è vero. Milano è molto impegnativa. Però questo è uno stimolo. La meritiamo tutti

migliore di quella che è, e di come è stata ridotta. Spero di poter dare il mio contributo.

Ma ricordiamoci che è anche il risultato di chi ci ha vissuto fin’ora.

Ebbene se ci impegnamo tutti insieme, da oggi, potremmo fare in modo sia migliore domani.

Grazie del contributo.

 

Mi permetto di contestare alcune risposte. Quando si afferma che "mi piacerebbe girare in auto in città..." occorre essere intransigenti. NO! è la risposta. In città, salvo rare eccezioni, i mezzi esistono e funzionano. I mezzi pubblici non sono auto private e nemmeno taxi. Possono avere ritardi (generalmente causati proprio dalle auto private), ma Milano è una delle città in cui i mezzi funzionano per davvero oltre ad essere in buon numero. Non possiamo pretendere di averli sempre sotto casa.

Quanto al portinaio, non è per odio, ma perchè oggi i costi sono esorbitanti. La riduzione delle posta (a favore di e-mail ad esempio), società esterne che effettuano servizio di pulizia, ecc hanno decretato la fine, quasi, di questa figura. Mi auguro che il Comune non la imponga.

 

 

Commento di Paolo Ramella inserito Ven, 26/05/2006 11:15