.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 121 ospiti collegati
.: corso di danze popolari del sud Italia
Segnalato da:
Antonella Fachin - Sabato, 1 Maggio, 2010 - 18:38
Di cosa si tratta:
corso di danze popolari del sud Italia,
tenuto da Luciano Rovelli, 
a cura del Gruppo Danze Popolari Milano dell'Associazione La Conta, 
avrà luogo
il  venerdì per sei lezioni, dal 7/5/2010 al 18/6/2010, 
dalle 20,30 alle ore 22,00 circa, 
presso  la CGIL Salone Di Vittorio - Piazza Segesta 4  a Milano, 
con ingresso da Via Albertinelli 14.

In particolare verranno insegnate da Luciano la  pizzica-pizzica, la tammuriata e la tarantella aspromontana (tarantella calabrese) nelle diverse tipologie.
In ogni lezione ci sarà una parte dedicata alla teoria ma il tempo sarà dedicato sopratutto alla pratica.

La pizzica pizzica è l’espressione coreografica del sentimento gioioso del Salento. Fuori da ogni scansione calendariale, la pizzica è la danza della festa, appendice laico-pagana dei mille eventi religiosi che ancora oggi è possibile frequentare

La pizzica pizzica, più di recente definita pizzica de core, é la tarantella di corteggiamento tipica dell’area salentina; il ballo non ha schemi fissi né sequenze di passi predefinite, ma presenta un galateo coreutico e un canone espressivo, fatto di movenze e gestualità, che sono tramandati da generazioni secondo i modi delle culture di tradizione orale.

La tammuriata, o ballo sul tamburo, è per eccellenza il ballo popolare della Campania. La danza è caratterizzata da un linguaggio carico di simboli che rimandano alla terra, alla vita contadina, alla fecondità, al raccolto, al corteggiamento. La tammuriata ha una storia lunga e, come tutte le forme culturali che hanno attraversato grandi spazi temporali, si è valsa di innesti, scambi, mescolamenti. La tammuriata oggi intesa come forma musicale, coreutica e simbolica, va considerata in relazione alla “festa”, cioè all’avvenimento collettivo che fa da involucro al fenomeno coreutico-musicale vero e proprio e che le restituisce la dignità, il valore e il fascino che le sono propri.

La tarantella aspromontana o tarantella calabrese è una danza che ha antichissime radici e ha la fortuna di essere ancora particolarmente viva nella tradizione di vari paesi della provincia di Reggio Calabria. Questo fatto caratterizza e diversifica fortemente questa danza: tramandata di generazione in generazione, gli stili si diversificano da paese a paese e da contrada a contrada. Si balla in coppia, variamente assortita da un maestro di ballo tra i partecipanti disposti in circolo – “facite rota che quando c’è rota c’è festa”,

Vi saremo grati se confermate la vostra partecipazione/iscrizione al corso di danze popolari del sud Italia, prima possibile, inviando una mail a laconta@interfree.it

Dove:
presso la CGIL Salone Di Vittorio - Piazza Segesta 4, Milano, con ingresso da Via Albertinelli 14
Quando:
Da Venerdì 11 Giugno - 19:30 a Venerdì 11 Giugno - 21:00
Chi organizza:
a cura del Gruppo Danze Popolari Milano dell'Associazione La Conta,