.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 33 ospiti collegati
.: Giornata della Memoria: il Sindaco Moratti partecipa a cerimonia al carcere di San Vittore
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Martedì, 26 Gennaio, 2010 - 23:35
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

GIORNATA DELLA MEMORIA. DOMANI IL SINDACO MORATTI PARTECIPA A CERIMONIA AL CARCERE DI  SAN VITTORE

Milano, 26 gennaio 2010 – Domani, mercoledì 27 gennaio, alle ore 18.00, nella Sala Polivalente Francesco di Cataldo della Casa Circondariale di San Vittore, il Sindaco Letizia Moratti interverrà alla cerimonia che, in occasione della Giornata della Memoria, si terrà presso il  penitenziario dal quale partivano i predestinati alla deportazione nei campi di sterminio.  
Alle ore 17.45, prima della cerimonia commemorativa all’interno del carcere, il Sindaco prenderà parte alla deposizione di corone in piazza Filangeri, accanto all’ingresso principale di San Vittore, davanti alla lapide che ricorda i deportati.

P.S.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

GIORNATA DELLA MEMORIA, A SAN VITTORE LA CERIMONIA COMMEMORATIVA. MORATTI:
“GRAZIE A CHI TIENE VIVO IL RICORDO PERCHÉ GLI ERRORI NON SI RIPETANO”

Milano,  27 gennaio 2010 –  “Oggi siamo qui, in quello che è un altro luogo della  memoria, per onorare il ricordo di tanti concittadini, uomini, donne e  bambini, che a San Vittore vissero l’ultimo capitolo di un’esistenza che è  giunta,  senza  motivo,  alla più assurda delle conclusioni”. Con queste parole  il  Sindaco  Letizia Moratti,  in  occasione  della Giornata della Memoria,  è  intervenuta alla cerimonia commemorativa che si è tenuta nella Sala  Polivalente  “Francesco  di Cataldo”, della Casa Circondariale di San Vittore.

Un tributo alla memoria di tanti concittadini, di tanti ebrei milanesi che, chiusi  nel  penitenziario di San Vittore, aspettavano di essere deportati.
“Il  carcere  – ha ricordato il Sindaco –, crocevia di vite, di storie e di sofferenza, si inserisce infatti nella mappa di quei luoghi della città che sono stati teatro del dramma della Shoah”.

Denso di commozione anche il momento segnato dalla deposizione di corone di fiori,  in  piazza  Filangeri,  davanti  alla lapide dei deportati. “Voglio ringraziare  tutti  coloro  che contribuiscono a tenere vivo il ricordo del dramma  della  Shoah – ha concluso Letizia Moratti –. Il mio pensiero va in particolare  ai  sopravvissuti  che  con  la  loro  preziosa  testimonianza difendono  il  valore  della  dignità  umana, del rispetto e del confronto.
Un’eredità  importante  per  le  nuove  generazioni, che hanno il dovere di battersi perché gli errori del passato non possano più ripetersi”.

Il  Sindaco  ha  infine  ricordato  la  figura  di  Andrea  Schivo, guardia carceraria  di San Vittore nel raggio riservato agli ebrei, che ha avuto il coraggio  di  ribellarsi  all’indifferenza,  sacrificando  la propria vita.
Scoperto a nutrire i prigionieri e a trasmettere messaggi ai loro familiari fu,  infatti, trasferito nel campo di concentramento di Bolzano e nel lager di  Flossenburg,  dove  morì.  Il  27  marzo  2007  Andrea  Schivo  è stato proclamato “Giusto tra le Nazioni”.
Dove:
Sala Polivalente Francesco di Cataldo della Casa Circondariale di San Vittore
Quando:
Mercoledì 27 Gennaio - 18:00