.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 28 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Franco Giorgi

:Info Messaggio:
Punteggio: 1
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Franco Giorgi il 10 Nov 2009 - 17:12
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Allora Enrico, qui c'è un controsenso.
Tu dici che l'Ecopass non ha portato soldi nelle casse del Comune, perchè, ovviamente, meno persone o meglio meno auto sono affluite in zona ecopass con la conseguenza di portare meno soldi ai parcheggi, ergo si deve dedurre che il traffico e l'inquinamento sono diminuiti. Ribadisco che Milano è essenzialmente una città commerciale e deve pulsare.
Che noia con questa storia delle biciclette!!! Come se tutto il  mondo girasse in bici, ma ditemi chi va a fare shopping o a fare la spesa in bici?
La bici la possono usare studenti, qualche impiegato che ha voglia di sudare o qualche ecologista "integralista". Il punto è che bisogna creare ricchezza e con la ricchezza il benessere e con il benessere si trovano più facilmente le soluzioni ai problemi. Hai parlato di un passante  Linate-Expo
ma ben venga!!! Le auto non sarebbero più costrette a fare tangenziali o attraversare la città in superfice..
Insomma, sembra che le idee intelligenti vengano scartate, caro Enrico, qui mi sembra che si brancoli nel buio e che non si ascolti il buonsenso e si dia adito a tutte le "cavolate" ecologiste.
Milano, si sà è in una depressione della pianura padana e il clima è quello che è...
Trovo persino che forse con l'andar dei secoli alcune prerogative di Milano siano scomparse (vedi la nebbia) non c'è più quella che c'era una volta.
Enrico penso che tu sia più o meno "antico" quanto me, non ti ricordi i cristalli delle auto, le mattine d'inverno quando andavamo a scuola, quanto nero avevano su?
Oggi è scomparsa quella caligine invernale i vetri sono più o meno puliti, mi sembra che, nonostante la città sia cresciuta, l'inquinamento sia diminuito.
Cosa vogliamo fare allora?
Torniamo ai Cavalli con il carretto o ci diamo una smossa a diventare una città cosmopolita?
Piantiamola di paragonare Milano a Londra, Milano oggi come oggi è una "minuzia" rispetto a Londra o Parigi.
Vediamo prima di farla crescere, crescere bene, magari, e poi potremo, veramente essere fieri della nostra Gran Milan!!!
GK FG
In risposta al messaggio di Enrico Fedrighini inserito il 9 Nov 2009 - 09:04
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]