.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 55 ospiti collegati
.: Assemblea delle scuole del milanese
Segnalato da:
Antonella Fachin - Giovedì, 2 Ottobre, 2008 - 11:20
Di cosa si tratta:
ASSEMBLEA DELLE SCUOLE DEL MILANESE

PERCHÈ NON RIUSCIRANNO AD INTIMIDIRCI E A FERMARCI?

SEMPLICEMENTE PERCHÈ LA SCUOLA È NOSTRA.

La scuola è nostra sempre, ogni giorno.

La scuola è nostra quando ci autotassiamo per pagarci quello che lo Stato non passa: la carta igienica e i rotoloni per asciugarsi le mani, le cartucce per le stampanti del laboratorio di informatica, la carta per le fotocopie, i biglietti dell’autobus per raggiungere i musei e le aule didattiche...

La scuola è nostra quando organizziamo spettacoli teatrali per raccogliere fondi.

La scuola è nostra quando organizziamo le feste di fine anno.

La scuola è nostra quando aiutiamo gli insegnanti ad organizzare i viaggi d’istruzione raccogliendo preventivi, facendo le prenotazioni.

La scuola è nostra quando nelle assemblee di classe ci confrontiamo sui contenuti didattici, sui principi e sugli stili educativi.

La scuola è nostra quando organizziamo delle iniziative per consolidare le relazioni fra i bambini della classe anche al di fuori della scuola.

Potremmo continuare, l’elenco è senza fine.

Forse qualcuno ci crede stupide e stupidi, quando parla di strumentalizzazioni: noi abbiamo capito benissimo che i nostri figli finiranno la scuola primaria con le loro maestre, con il tempo pieno, ma non per questo ci sentiamo "tagliati fuori".

Abbiamo assaporato che cosa vuole dire una buona scuola, al passo con i tempi, una scuola in cui i nostri figli vanno volentieri e che apre loro la mente, che insegna loro a confrontarsi su tutto, a comprendere e rispettare le diversità, ad essere attivi, propositivi, critici, una scuola in cui c’è il tempo per essere guardati ed ascoltati.

Vogliamo che anche chi verrà dopo abbia queste opportunità.

E capiamo anche che se "lassù" intendono riformare la scuola in questo modo, a suon di decreti di fine stagione nel nome dei tagli e del risparmio, l’intero futuro scolastico dei nostri figli è a rischio.

Il loro futuro è nelle nostre mani e noi lo difenderemo con tutte le capacità e possibilità che abbiamo.

I genitori dell’assemblea permanente delle XXI Aprile, Bologna, 29/09/2008.

No al taglio di 130.000 lavoratori

No a 30 alunni per classe

No alla scuola che divide

No al maestro unico


8 OTTOBRE ALLE ORE 17.30

AUDITORIUM DI VIA NATTA 11

L’8 ottobre alle ore 17.30 si terrà presso l’auditorium dell’Istituto Superiore Cardano e dell’I.T.S.T. Gentileschi di Milano, via Natta 11 (MM1 Lampugnano - Autobus 68, 78, 40) l’assemblea delle scuole del milanese indetta dalla riunione convocata da ReteScuole il 17 settembre.

Decideremo cosa fare per lottare contro leggi e decreti che affossano la scuola pubblica. A livello locale e nelle scuole si sono moltiplicate le assemblee informative e ovunque si stanno costituendo comitati di genitori e insegnanti. I tempi sono maturi per promuovere azioni di lotta a livello cittadino da coordinare con quelle che si stanno svolgendo a livello nazionale.

Chiediamo ad ogni scuola di inviare all’assemblea una delegazione mista di insegnanti e genitori. L’assemblea non avrà un carattere informativo, ma servirà a stabilire tutti insieme quali devono essere le iniziative che giudichiamo più efficaci per contrastare i disegni ministeriali, sulla base della volontà e delle idee presenti nelle scuole, nell’unità tra genitori e lavoratori della scuola.

DECIDIAMO

INSIEME

CHE FARE

Teniamoci in contatto, www.retescuole.net

Teniamoci in contatto,
Dove:
AUDITORIUM DI VIA NATTA 11, Milano
Quando:
Da Mercoledì 8 Ottobre - 16:30 a Mercoledì 8 Ottobre - 19:00
Chi organizza:
Rete scuole