.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 82 ospiti collegati

.: Eventi

« Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Fabio Luigi Arrigoni
Martedì, 23 Maggio, 2006 - 23:43

Sarpi: sconosciuto a destra

Secondo la candidata presidente del centrodestra in zona 1, Goren Monti di Forza Italia, in via paolo sarpi e limitrofe non vi sono problemi, tant'è che tutto dovrà rimenere così, commercio all'ingrosso compreso. La candidata non conosce il quartiere (e passi); ma non conosce neppure il commercio all'ingrosso, che albertini e c. hanno lasciato proliferare, dimenticandosi di fare il piano del commercio. anche il tavolo istituzionale, ottenuto dopo anni di battaglie e apparso a novembre 2005 (serviva per cercare soluzioni possibili e condivise, coinvolgendo la comunità cinese) si è riunito solo due volte (una presa in giro). E' chiaro che il commercio all'ingrosso non può stare nel quartiere sarpi. è altrettanto chiaro che dopo anni di far nulla (del centrodestra della moratti) occorre trovare modi e anche incentivi per disincentivare e spostare l'ingrosso e ricostruire la vivibilità del quartiere. solo per la candidata presidente di cui sopra, sarpi è uno sconosciuto.

Lunedì, 22 Maggio, 2006 - 23:56

bastioni sotto tiro

albertini voleva fare della cerchia dei bastioni una via di scorrimento veloce (ci sono cento -contati- attraversamenti pedonali, ma per lui non fa nulla); la moratti pensa di fare una autostrada sotterranea (ma dove si esce, dentro le case?). la prima idea è stata abbandonata, la seconda seguirà la stessa fine, probabilmente: ma allora, perchè dirle e sprecar soldi per studiarle? circa l'aumento dei mezzi pubblici e la riduzione delle auto in centro, nulla. forse verrà loro in mente di fare una sopraelevata, sui bastioni (e spero di non avergli dato un'idea). 

Sabato, 20 Maggio, 2006 - 23:52

centro chiuso (alle auto)

ci sono una serie di buone ragioni per chiudere di giorno il centro storico alle auto dei non residenti. una è che il collasso del traffico rende necessarie misure forti per disincentivare l'uso dell'auto; la seconda è che, per contrappeso, è necessario aumentare le frequenze dei mezzi pubblici nel centro; la terza è che le misure finora adottate per diminuire il traffico si sono rivelate inutili; la quarta è che il centro città ha strade di calibro ridotto ed eccessivo passaggio di veicoli, con un inquinamento imponente in alcune vie (mai passati in via pontaccio?). naturalmente, questa misura va accompagnata da altri provvedimenti (divieti di sosta ai non residenti, potenziamento linee circolari, riduzione costo taxi, ...) specie nelle aree limitrofe alla chiusura.
alcuni dicono che una misura come questa sarebbe troppo limitativa e pesante (in particolare per i non residenti del centro). ma c'è una alternativa? 

Sabato, 20 Maggio, 2006 - 01:08

troppi pali e panettoni

sfido a contarli, ma pali e panettoni (quelli di cemento) a milano sono almeno centomila. alcuni, inutili; parecchi, pericolosi (specie per ciclisti e motociclisti). c'era un progetto per depalificare la città, togliendo quelli inutili, quelli in mezzo ai marciapiedi, quelli in vie a rischio. la giunta, non ne ha fatto nulla. eppure sono pericolosi. se ognuno li segnalasse quelli che non servono o fanno danno, si potrebbe almeno cominciare. 

Venerdì, 19 Maggio, 2006 - 00:13

pastrocchio alla scuola ruffini

Giusto fare gli asili nido. ma non si possono "piazzare" a caso. dalla scuola ruffini, quartiere magenta (dove ci sono una materna ed una elementare) se ne va il Beccaria (scuola superiore ospitata). l'assessore all'educazione, Simini, vuol piazzare al suo posto un nido. peccato che la scuola elementare cerca spazi, perchè quelli che ci sono non bastano. e i genitori, giustamente, si lamentano di una scelta (mettere il nido) che passa sulle loro teste e li penalizza. quel progetto va sospeso e ripensato. come sempre, nella scuola, le cose vanno discusse e condivise. altrimenti si fa un pastrocchio che non convince nessuno. 

Mercoledì, 17 Maggio, 2006 - 23:32

radici dimenticate

all'angolo fra viale beatrice d'este e corso porta vigentina (zona 1, quertiere romana) le radici di un albero emergono dal marciapiede, peicolose per i passanti. il pedone si lamenta, dal consiglio di zona parte, più d'un anno fa una interpellanza. risposta veloce (meno di un mese): "provvederemo". poi, il nulla. si è solecitato.
ma perchè la amministrazione comunale non ha un luogo, un ufficio, un qualcosa che faccia questi piccoli interventi, dicendo: <oggi è messo in nota, lo facciamo il prossimo giovedì>; e dove ogni cittadino possa segnalare, con risposta, le cose "piccole" da fare. dicono che gli alberi abbiano memoria: sarebbe stato meglio trasformare qualche assessore (ai lavori pubblici, era de corato) un albero: sperando non metta radici (sono pericolose).

Martedì, 16 Maggio, 2006 - 23:40

premio bancarella

Tutti chiedono di spostare il mercato di papiniano, o almeno ridurlo, renderlo più pulito (perchè gli ambulanti buttano le cassette, anzichè metterle in modo ordinato per poi buttarle via?); e dargli servizi, evitare camion che sporgono dappertutto. Tutti, meno Forza Italia: la cui candidata alla presidenza di zona 1 dice che rimarrà tutto così, in barba ai residenti e al buon senso.
Noi, Ulivo e centrosinistra, siamo per ridurre fortemente il mercato e rendere più vivibile il quartiere. Chi vince il premio "bancarella"?

Martedì, 16 Maggio, 2006 - 00:49

scivoli senza scala

in corso porta romana c'è un giardino. appena rimesso a posto. lì, c'è un campo giochi per bambini. bello. ma lo scivolo più grande è senza scaletta per i piccoli. dicono che ci possono salire solo i bambini fra 6 e 12 anni. vai a spiegarlo al bimbo che ne ha quattro.. in una interpellanza fatta consiglio di zona 1 s'è chiesto se non è pericoloso: e di mettere una scaletta che male non fa. l'assessore de Corato non ha risposto. perchè occuparsi delle cose semplici? intanto, i bimbi aspettano di salire in sicurezza. e i genitori, pure. non deve essere il solo caso di incapacità del Comune di essere a misuradi bambino

Lunedì, 15 Maggio, 2006 - 00:58

la farsa dei parcheggi

ora il candidato sindaco del centrodestra, Letizia Moratti, dice che bloccherà i parcheggi sotterranei. quello che Albertini, come lei di Forza Italia, ha fatto e deciso fino a l'altro ieri. ma non dice cosa blocca: perchè in realtà i due sono d'accordo: Albertini ha dato già incarichi, firmato contratti ... in barba alle piazze, agli alberi, i residenti che non li volevano. Dica allora che non si faranno più i parcheggi a rotazione (che attirano solo traffico) della Darsena, di S. Ambrogio, delle Cinque Vie. Altrimenti è una farsa elettorale. L'Ulivo e il centrosinistra è stato, ed è, contro i parcheggi a rotazione o sotto le aree alberate, o i luoghi storici. I parcheggi che servono, rispettando le piazze e i giardini, sono quelli per i residenti. 

RSS feed