.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 72 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
.: Per un Comune che comunica
Inserito da Gherarda Guastalla il Mer, 03/05/2006 - 14:50
La mia lista:
Lista Ferrante
Simbolo lista:
Per un Comune che comunica
Dove mi candido:
Consiglio Comunale
Foto Candidato:
Per un Comune che comunica
Io in breve:
Studi classici, laurea in giurisprudenza, corsi di specializzazione post universitari in Relazioni Pubbliche e Marketing a New York, lavoro nella comunicazione dagli anni sessanta: collaboratore, manager e infine imprenditore in agenzie di Relazioni Pubbliche. Ho partecipato attivamente all’attività di diverse associazioni professionali, ricoprendo incarichi direttivi, per la crescita della professione. Sono stata docente in scuole di Relazioni Pubbliche.  Sono  sposata e ha tre figli.

Vi spiego perchè mi candido:
Mi sono candidata perché credo che oggi Milano -dove sono nata, ho sempre vissuto, studiato e lavorato- debba riprendere a comunicare con i suoi cittadini ascoltandone i bisogni, le necessità e le speranze. Nei miei oltre trenta anni di professionista della comunicazione ho imparato che non esiste dialogo senza ascolto, e ho anche sperimentato come la corretta comunicazione sia la chiave del successo della Società e delle aziende.
Le difficoltà vissute in questi anni dal Comune di Milano nascono anche dalla scarsa attenzione che è stata riservata alla comunicazione: al dialogo si è spesso preferito lo scontro e alla corretta informazione la propaganda.
La nostra città, della quale sono innamorata e nella quale sono convinta si possa vivere bene, deve ricominciare a comunicare la sua capacità imprenditoriale. Milano ha bisogno di riscoprire il dialogo con le istituzioni (Provincia, Regione e Stato), deve nuovamente imparare ad ascoltare i suoi cittadini -anziani e bambini in primis- riprendendo a parlare con i comitati civici, le associazioni di imprenditori e dei professionisti, i sindacati e i lavoratori.
Il mio obiettivo è di aiutare questa città ad avere una nuova possibilità, offrendo ai giovani  le stesse chance di cui ha goduto la mia generazione. Nella mia carriera professionale ho ricominciato più volte da zero, rimettendomi nuovamente in gioco: è tempo che anche Milano riparta, e questa città ce la può fare, perché è ricca di potenzialità che attendono solo di essere valorizzate e conosciute, anche attraverso la comunicazione.

I miei impegni sono  per un Comune che comunica servizi, socialità, sviluppo e sicurezza
Senza la comunicazione i Servizi non servono e non sono utilizzati
La rete dei servizi sociali per la famiglia, le donne, gli anziani e gli immigrati deve essere valorizzata e potenziata. Occorre partire dall’ascolto dei bisogni facendo conoscere i servizi esistenti, raggiungendo le persone là dove sono.
Senza la comunicazione la Socialità diventa solitudine
A Milano le persone spesso vivono in solitudine. Occorre riscoprire la vita del quartiere, promuovere occasioni di socialità e luoghi dove le persone possano ritrovarsi: nuovi parchi giochi, circoli per anziani, centri ricreativi, soggiorni climatici, ma anche mercatini rionali e feste di vie e spettacoli all’aperto.
Senza la comunicazione lo Sviluppo è per pochi
I giovani hanno sempre meno opportunità lavorative. Occorre riattivare il dialogo tra sistema formativo e professionale, realizzando maggiori occasioni di incontro tra Università e mondo del lavoro e investendo sulla formazione professionale e sui centri di avviamento al lavoro.
Senza la comunicazione la Sicurezza diventa repressione
Non bastano 10, 100 o 10.000 telecamere per rendere Milano più sicura. Occorre invece ridare una coscienza a questa città, riportando al centro del dibattito politico i valori di condivisione, corresponsabilizzazione e cittadinanza.
E-Mail Candidato:
team@gherardaguastalla.it