.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 68 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Enrico Fedrighini

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Enrico Fedrighini il 27 Nov 2009 - 15:41
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Sul Consiglio straordinario dedicato al traffico svoltosi ieri sera (e non concluso) ecco alcune riflessioni dettate dall'intervento dell'assessore al Traffico, De Corato, e dal dibattito svolto in aula.
Partiamo da un dato di base: la lotta al traffico e allo smog non puo' essere affrontata con un unico intervento risolutore: occorre combinare insieme misure di breve, di medio e di lungo periodo. Nel medio e lungo periodo abbiamo le risposte "strutturali", ovvero le misure più costose ed efficaci (linee di trasporto su ferro, road pricing, sviluppo mobilita' sostenibile); ma anche nel breve periodo e' necessario intervenire per non aspettare ad attivare tutte le misure utili a tutelare la salute pubblica.
La parola d'ordine di De Corato e' stata "fluidificazione", intesa come compito prioritario della sua azione. Fluidificazione del traffico privato, mi e' parso di capire, dato che l'assessore ha manifestato una contrarieta' alle corsie preferenziali per i mezzi di superficie dato che, a suo parere, creerebbero strozzature e congestionamento sulla rete viabilistica. E si e' schierato per il pieno utilizzo delle corsie preferenziali per le moto (sebbene siano state pensate solo per agevolare il mezzo pubblico).
Ma a parte questo problema (non di poco conto), diciamo che la relazione dell'assessore e' stata interamente centrata sulle misure di breve periodo, tutte relative pero' ad un unico aspetto: il controllo e il sanzionamento dei comportamenti in violazione del codice della strada. Vigili dotati di palmari per fotografare auto in contravvenzione; autoveicoli muniti di telecamera per registrare "a strascico" le targhe delle auto in doppia fila; potenziamento del corpo degli ausiliari della sosta, sotto le direttive della Polizia Municipale anziche' di ATM... Intendiamoci: tutte misure utili e preziose. Ma non una parola sulla strategia generale, sugli obiettivi di riequilibrio modale della mobilita' urbana. Su Ecopass ha detto che aspetta il risultato del sondaggio; come se un sondaggio possa determinare le scelte.
Insomma, la linea e' chiara: non fare nulla di più del necessario, da qui alle elezioni, per evitare il collasso da traffico.
In aula ho esposto i dati di una ricerca sull'analisi di rischio della popolazione milanese esposta allo smog - ripresi ampiamente oggi dal Corriere - ricordando una cosa semplice: dal dibattito emerso su partecipaMi/Rete Civica, dal documento presentato dai Genitori Antismog, dalle Associazioni e da partecipaMi/Rete Civica, emerge una richiesta chiara e ineludibile: non bisogna fermarsi o indietreggiare, l'Amministrazione deve andare avanti nella lotta a traffico e smog con misure più incisive, a partire dall'estensione di Ecopass anche ai veicoli attualmente non paganti.
Ho avuto la netta percezione che questa richiesta, questa voce ha avuto la forza di entrare in Consiglio e di influenzare il dibattito.
Proprio su Ecopass i segnali sono interessanti: sono curioso di ascoltare la replica dell'assessore, la prossima settimana; ma credo non abbia una preclusione ideologica verso questa misura. La preclusione ideologica verso il road pricing rimane nella Lega Nord, nella Confcommercio e in un pezzo del PDL, oltre che in una parte minoritaria dell'opposizione.
Nessuna idea di intervento di limitazione del traffico e' stata prevista per il periodo natalizio, tranne un leggero sconto sul biglietto giornaliero ATM (2,5 euro anziche' 3). Confcommercio detta la linea.
In queste ore gli uffici stanno discutendo le modalita' di proroga di Ecopass per il 2010.
Per ora e' tutto, si naviga a vista, alla prossima...

Enrico Fedrighini
Consigliere comunale di Milano
Capogruppo Verdi
In risposta al messaggio di Alberto Liati inserito il 27 Nov 2009 - 11:15
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]