.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 43 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Alberto Liati

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Alberto Liati il 25 Nov 2009 - 17:15
accedi per inviare commenti
Lorenzo buongiorno,
Punto 1
le "rotonde di dubbia efficacia", forse per una mia mancanza lessicale, non erano riferite a "tutte" le rotonde o al "concetto" stesso di rotonda, ma erano riferite ad alcune di esse che hanno peggiorato la situazione piuttosto che migliorarla.
Mi riferisco, e qui visto il suo commento sui semafori credo di trovarla d'accordo, alla rotonda "bucata" sul percorso della filovia (una rotonda con semaforo, con blocco della circolazione) o ad altre rotonde a mio parere costruite male, tipo quella di viale ortles che, essendo fatta ad una corsia sola, genera una strozzatura nel traffico di viale ortles che e' a 2 corsie e piuttosto trafficato di mattina.
A questo mi riferivo.
Ci sono poi alcune rotonde che hanno migliorato di molto la situazione (quella di binasco ad esempio o quella che porta a milanofiori), ma in molti casi, il posizionamento delle rotonde appare piuttosto casuale e spesso mal studiato, tipo le rotonde messe al centro di una via unica senza incroci (in questo caso sono semplicemente soldi buttati).
Le rotonde, come qualsiasi strumento, sono efficaci solo in determinate condizioni. In tutte le altre per me ricadono nella categoria "di dubbia efficacia".

Punto 2
Se non ricordo male fra le proposte c'era anche la trasformazione di ecopass in congestion charge e questo dovrebbe risolvere il suo appunto, credo.
Riguardo il fatto che "migliaia" di milanesi abbiano preferito spendere dai 30 ai 40mila euro per non pagare ecopass, avrei qualche dubbio. Va bene che gli automobilisti sono considerati da tempo una razza inferiore (in particolare i proprietari di suv), ma con l'aiuto della calcolatrice quattro conti li sanno fare.

Da ultimo, resta sempre il fatto che il documento era "aperto" e liberamente modificabile da chiunque.

Saluti pomeridiani

Alberto
In risposta al messaggio di Lorenzo Tosi inserito il 25 Nov 2009 - 15:44
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]