.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 39 ospiti collegati
.: Discussione: Raccolta differenziata e rifiuti speciali

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Cittadino Anonimizzato a posteriori

:Info Messaggio:
Punteggio: 1
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Cittadino Anonimizzato a posteriori il 6 Nov 2009 - 03:36
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Io dirò una cosa apparentemente molto poco politicamente corretta , ma secondo me sarebbe meglio se tutta la raccolta differenziata venisse abolita , o meglio totalmente riformata :

cioè , potrebbe essere meglio , senz  'altro più pratico per le persone  , ritornare  ai sacchi e ai contenitori unici e pagare di più i dipendenti delle società che si occupano dei rifiuti - quindi a Milano l ' Amsa - perchè siano loro a occuparsi di dividere tutti i rifiuti in base alle varie materie e ai vari materiali  , e oltre che aumentano loro lo stipendio per questo aggravio relativo di lavoro , dotandoli anche di tutto il necessario per farlo nella massima sicurezza e igiene , quindi da dei guanti lavabili  , a quanto non so sia occorrente per trattare le varie tipologie di rifiuti ( però credo che sia molto meglio , più economico ed ecologico , operare manualmente evitando strani macchinari , almeno finchè non ce ne saranno di davvero intelligenti ed efficienti .. semmai gli ingegneri dei politecnici potrebbero pensare a progettare dei robots con tutti i sensori del caso per essere capaci di fare un lavoro simile senza consumare troppa energia ) .

Oppure , in alternativa all ' aumento di stipendio per i dipendenti dell ' Amsa , potrebbe essere assunto nuovo personale proprio per dedicarsi a questa funzione  .

 

Tra l ' altro in molti casi la raccolta differenziata non viene fatta ,  e nemmeno poi una suddivisione a valle del tipo che ho immaginato qui sopra , come nei casi dei dei cestini per rifiuti sparsi per le vie e le piazze della  città ( mi si corregga se sbaglio )  , senza contare i casi di non rispetto delle norme che nemmeno dei controlli dittatoriali potrebbero evitare del tutto , anzi la lezione delle dittature mi pare che sia che dopo un periodo più o meno lungo di ordine almeno apparente e comunque ai prezzi anche umani che si sanno  , a un certo punto succede il finimondo .

 

I vari cassonetti che ci sono oggi nei condomini potrebbero tranquillamente restare  , semmai con una mano di vernicie sopra per uniformarli tutti , ma anche perchè no potrebbero diventare spazio concesso a graffitari e anche scarabocchiatori vari ( così magari questi ultimi si sfogano lì , almeno finchè i veri graffitari glielo permetterebbero , e non farebbero altri danni in giro , almeno si spera  ) .

 

I camion dell ' Amsa continuerebbero a fare i loro prelievi di rifiuti  ( tanto mica hanno dentro trituratori o marchingegni particolari  , vero ? )  , poi da qualche parte si dovrebbe trovare un deposito , o comunque uno o più spazi sufficientemente grandi , dove tutti i rifiuti verrebbero differenziati e riciclati o trattati in modo ecologico e salubre per tutto l ' ambiente ( suolo aria acqua ecc... ) e per chi ci vive , non necessariamente per produrre energia .

Penso che lo stesso criterio potrebbe essere applicato anche ai rifiuti speciali : tutto arrivi in appositi centri per la eventuale separazione  il riciclaggio e il trattamento dei rifiuti .

Forse l ' unica cosa che farei diffenziare già da subito a tutti noi che produciamo rifiuti sarebbe l ' umido ( cosa che non mi pare oggi sia fatta ) : un tempo avevo in casa un ' aggeggio nel lavandino per triturarlo e mandarlo giù negli scarichi , poi ho fatto forse la scemenza di eliminarlo e non mi ricordo neanche che fine abbia fatto ... comunque era piuttosto scomodo ingombrante e rumoroso , e forse nemmeno del tutto efficiente  .

L 'umido potrebbe essere destinato alle campagne , alle cascine , dato che ho anche letto su una rivista trovata in un negozio bio che la pianura padana viene non so da quale organismo inernazionale considerata quasi zona desertica dato l ' eccessivo sfruttamento ( agricolo ) del suolo che lo ha impoverito troppo mi pare del compost , o dell ' humus , comunque di qualcosa di molto importante se non essenziale  . E in questa rivista si sosteneva che la soluzione a questo problema sarebbe appunto destinare l ' umido alle campagne , alle aziende agricole  , ma ciò non avviene perchè l ' umido finisce in discarica o bruciato .

Altri utilizzi dell ' humus potrebbero essere per le aziende florovivaistiche , le serre , i parchi e i giardini : comunque e dovunque sia , possibilmente prendendo il posto progressivamente dei vari concimi più o meno chimici che vengono troppo spesso usati ( forse quasi sempre ) .

 

 

In risposta al messaggio di Silvia Intra inserito il 5 Nov 2009 - 17:25
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]