.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 30 ospiti collegati
.: Discussione: Circa i Rom al Rubattino

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Alberto Farina

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Alberto Farina il 20 Nov 2009 - 10:58
accedi per inviare commenti
COMUNICATO


Sgombero dell’accampamento rom di via Rubattino



La politica del centrodestra che governa Milano ormai da vent’anni è una politica sbagliata, ingiusta e crudele.

Se ne è avuta la 166esima riprova questa mattina quando, proprio nella Giornata dei Diritti dell'Infanzia, il Comune di Milano ha mandato le forze dell'ordine a sgomberare l'insediamento rom di via Rubattino.

Una decisione che conferma la totale mancanza di una seria politica della maggioranza di centrodestra sulla questione specifica e, più in generale, sulle problematiche legate alla presenza di Rom e Sinti.

Questo sgombero, in particolare, non ha tenuto assolutamente conto della peculiarità di questo insediamento che aveva visto molte delle famiglie lì presenti intraprendere seri percorsi di integrazione e scegliere di iscrivere i propri figli alle scuole del territorio; una scelta estremamente importante anche grazie al ruolo di associazioni del privato sociale e volontarie, delle istituzioni scolastiche e di molte famiglie che hanno guardato con spirito positivo all'inserimento dei bambini nelle scuole.

Ora tutto ciò rischia di essere completamente vanificato a causa dello sgombero che spezza l'unita dei nuclei familiari e porta queste persone lontano dalle scuole frequentate dai bambini.

Per questo motivo, oltre a condannare le modalità di questo sgombero, continuiamo a chiedere che il Comune di Milano recepisca la volontà del Consiglio di Zona 3 espressa nella delibera n. 96 del 21 settembre 2009 per la garanzia di continuità dei processi di integrazione e disponga modalità operative che permettano ai bambini che da due anni frequentano le scuole di zona di adempiere all'obbligo scolastico nei plessi scolastici a cui sono iscritti e alle loro famiglie di mantenersi unite e di poter proseguire i percorsi di integrazione intrapresi.




Milano, 19 novembre 2009



I gruppi consiliari del Partito Democratico e della Lista Ferrante  in Consiglio di Zona 3

In risposta al messaggio di Antonella Fachin inserito il 19 Nov 2009 - 18:03
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]