.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 9 ospiti collegati
.: Discussione: Noi dannati che viviamo in via Tortona

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Maria Luisa Toraldo

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Maria Luisa Toraldo il 8 Ott 2009 - 14:17
Discussione precedente · Discussione successiva

Ho più volte segnalato il disagio di noi residenti in via Tortona che si è dilatata a dismisura senza averne i requisiti di vivibilità e sicurezza. Sono nati complessi abnormi (vedi il mostro ecologico che confina con piazzale delle milizie, vedi Diesel, vedi grande albergo nohw, vedi locali di intrattenimento notturno tipo T36 e potrei elencarne altri, ma mi pare possa bastare): Si sono date le licenze alle nuove aperture senza richiedere che avessero un loro parcheggio e non si è trovato di meglio da fare che restringere la via destinando pochi parcheggi per i residenti e istituendo parcheggi a spina di pesce come strisce blu a pagamento. Da ciò ne consegue che non essendo sufficienti le aree di parcheggio le zone riservate ai residenti sono oggetto di occupazione selvaggia. I vigili più volte invitati a venire fuori non escono. Ogni tanto passano gli ausiliari che devono guadagnarsi lo stipendio e fanno cassa multando i poveri residenti disperati che hanno parcheggiato nelle strisce blu. La strada è stata ristretta al punto che non ci si può fermare neanche per scaricare il passeggero trasportato. Tutto il giorno è un suonare continuo molesto di trombe. Venerdì un'ambulanza non ha potuto fermarsi davanti al civico 66 per una emergenza. Sono problemi ben noti a tutti, ma nessuno pare che voglia districare questa matassa. Un vigile mi ha persino detto che la cosa non si può risolvere e non si risolverà mai. Allora mi e Vi chiedo cosa fare? Nell'Italia delle manifestazioni abbiamo persino pensato che ci prenderemo per mano formando una catena e bloccheremo la via con tutto ciò che ne potrà derivare.

 Per favore non venite a dirmi che si ricandida la sig.ra Moratti, non avrà il nostro voto. Abbiamo scritto anche a lei senza averne risposta. Ci aveva promesso una città sostenibile, ci ha regalato una galera.

 Maria Luisa Toraldo