.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 36 ospiti collegati
.: Discussione: Nuovo inceneritore nel Parco Agricolo Sud?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonella Fachin

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonella Fachin il 24 Apr 2010 - 19:53
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Mi spiace che nessun commento riguardi le considerazioni che ho svolto e che alcuni di voi abbiano ancore l'illusione che un inceneritore sia più efficace e ambientalmente compatibile di impianti di compostaggio e riciclo delle materie recuperabili, per non parlare dei suoi costi e dei finanziamenti pubblici che lo rendono antieconomico (e non basta l’energia recuperata per compensare l’energia consumata per realizzare i prodotti  destinati all’incenerimento).
Inoltre percepisco un velato “perché io sì e tu no?” per la serie “mal comune mezzo gaudio” con un misto di rassegnazione e disillusione che porta a ritenere che tutto sia ineluttabile e ineludibile.


Si fa tanta “dietrologia” a prescindere dal merito, dal contenuto delle cose dette… non mi sembra che questo sia un esempio di ascolto reciproco.

Forse questo approccio è consolatorio, ma a mio parere poco efficace per farsi un’opinione critica e autonoma sulle scelte dei nostri governanti, a prescindere che siano di destra o di sinistra.
Io ritengo che la tutela dell’ambiente in cui noi viviamo –e senza il quale non possiamo vivere- con senso di responsabilità verso noi e gli altri esseri animali e vegetali e verso le generazioni future non abbia colore politico, ma sia una scelta di buon senso e modestia (almeno verso le leggi della fisica e della nostra Terra finita).
Io non rinuncio a cercare di condividere informazioni e riflessioni utili affinché ciascuno di noi abbia opinioni basate su elementi concreti con una visione volta al bene comune.
Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliera di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
Facebook: Antonella Fachin
 ----------------------------------------------------

COMUNICATO STAMPA Gandolfi (IdV) mozione: “NO a un nuovo inceneritore nel Parco Agricolo Sud Milano” [y]



COMUNICATO STAMPA
Gandolfi (IdV) presenta una mozione:
“NO a un nuovo inceneritore nel Parco Agricolo Sud Milano”
Il consigliere provinciale Luca Gandolfi (Italia dei Valori) durante il Consiglio del 22.4.20101 ha presentato una mozione (M/54/2010) avente come oggetto “NO a un nuovo inceneritore nel Parco Agricolo Sud Milano”.
La mozione è stata sottoscritta dai consiglieri dei seguenti gruppi politici: Italia dei Valori, PD, AP/PRC/PDCI, LFP.
Non hanno invece voluto firmare i gruppi di UDC, LN, PDL, ognuno motivando in modo diverso. Il capogruppo della LN, Fratus, dopo attenta lettura e confronto con gli altri consiglieri del suo gruppo, ha fatto sapere che la LN condivideva il documento ma che non avrebbe posto la firma su di esso, ma dichiarandosi disponibile a votare a favore quando verrà posto in votazione.
Il capogruppo UDC, Marcora, non lo ha firmato dicendo che voleva capire meglio la questione.
Il capogruppo PDL, Turci, ha risposto che stavano discutendo al loro interno sulla questione e quindi al momento non poteva firmarlo.
Sulla questione il consigliere Gandolfi si è espresso in modo chiaro durante l’intervento in Consiglio (vedi il video) sottolineando come sia interesse di tutti, e non di una sola parte politica, tutelare l’integrità del Parco Agricolo Sud Milano, valorizzandone la vocazione agricola e evitando che lo stesso venga deturpato e “violentato” da nuovi impianti come quello di cui stiamo parlando dopo la richiesta presentata da AMSA/A2A.
Gandolfi (IdV) ha ricordato come l’attuale Presidente della Provincia, Giudo Podestà, negli ultimi giorni della campagna elettorale che lo ha visto poi eletto al ruolo che ora ricopre, avesse dichiarato durante una trasmissione televisiva su TeleNova che eventuali nuovi inceneritori non andavano fatti nel Parco Sud, ma in zone idonee. Concetto che in seguito Podestà ha ribadito in più occasioni anche in Consiglio.
Gandolfi: “Mi dispiace che i capigruppo della maggioranza non abbiano avuto il coraggio della coerenza con le idee che fino a qualche mese fa professavano. Senza la loro firma quella mozione sarà costretta ad attendere forse dei mesi prima di essere discussa. Era invece importante che il Consiglio Provinciale esprimesse subito e in modo chiaro la propria volontà di difendere il Parco Sud.”
Gandolfi ha ricordato che sabato 24 aprile alle ore 15.00 si svolgerà una manifestazione di protesta ad Opera, con la presenza di molti Sindaci dei Comuni, tra cui anche il Sindaco leghista di Opera.
Gandolfi: “l’Italia dei Valori dice e dirà sempre NO a un nuovo inceneritore nel Parco Agricolo Sud. L’Italia dei Valori dice NO a nuovi inceneritori a Milano non perché vi siano preclusioni nei confronti degli inceneritori, ma molto più semplicemente perché non servono: quelli che ci sono ora bastano e avanzano. Al limite si può pensare di ammodernare quelli esistenti di più vecchia concezione, rendendoli in questo modo più rispettosi dell’ambiente e più efficienti. La strada maestra per quanto concerne la politica dei rifiuti rimane comunque un’altra: incrementare la raccolta differenziata per raggiungere l’obiettivo fissato dalla Comunità Europea al 65% entro il 2012; ridurre la produzione dei rifiuti intervenendo alla fonte; riutilizzo dei materiali, ove possibile.”
Milano, 23 aprile 2010
Luca Gandolfi
Consigliere provinciale - Italia dei Valori

In risposta al messaggio di Patrizia Masseroni inserito il 24 Apr 2010 - 13:47
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]