.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 38 ospiti collegati
.: Discussione: Expo 2015, al via gli Stati Generali: l'iniziativa e l'apporto dei cittadini

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 9 Lug 2009 - 23:55
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Dal sito Web del Comune di Milano:

In programma al Teatro Dal Verme il 16 e 17 luglio

Moratti: ”un’alleanza con i cittadini per disegnare il futuro”

Coinvolti tutti i soggetti impegnati nella promozione dell'Esposizione universale. Una due giorni di dibattiti e confronti dove tutti possono partecipare: uniche protagoniste le idee

Milano, 9 luglio 2009
– “Oggi presentiamo una nuova tappa del percorso verso il 2015, gli Stati Generali Expo 2009. L’Esposizione Universale si apre alla partecipazione di tutti, per raccogliere idee, progetti, energie. Expo ha bisogno delle persone, del territorio, delle potenzialità vive di Milano, del Paese, del Mondo”.

Così è intervenuta Letizia Moratti, Sindaco di Milano e Commissario straordinario del Governo per l’Expo 2015, alla presentazione degli Stati Generali dell’Expo, in programma il 16 e 17 luglio al Teatro Dal Verme di Milano.

Alla conferenza, alla quale erano presenti il presidente di Regione Lombardia, Roberto Formigoni e l’amministratore delegato di Expo 2015 spa, Lucio Stanca, è stato illustrato il programma dei due giorni di incontri, dibattiti e scambi di idee.
L’appuntamento vede coinvolti tutti i soggetti che promuovono l’Esposizione universale del 2015 a Milano: Governo italiano, Comune di Milano, Regione Lombardia, Provincia di Milano e Camera di Commercio di Milano e la società Expo 2015 spa che ha il compito di organizzarlo.

“Expo è un progetto che ha una doppia dimensione – ha spiegato Letizia Moratti – perché deve riuscire a coniugare quella locale, quindi l’Expo per la città e quella internazionale, cioè la città che si sa proporre come laboratorio di esperienze nel mondo e per il mondo. Queste due dimensioni devono stare insieme e sono sempre state insieme nella nostra visione. Oggi, infatti, noi alla Cascina Merlata a raccontiamo quello che saranno gli Stati Generali e, contemporaneamente, al G8 dell’Aquila l’Expo viene presentato ai Grandi della Terra”.

“Con gli Stati Generali il rapporto tra la città ed Expo si concretizza in un’alleanza con cittadini – ha proseguito il Commissario Moratti - per puntare ai contenuti e fare di questo evento un laboratorio attivo dove disegnare il futuro. Partiamo dalla creatività, dalle donne e dai giovani che sono le forze della nostra città”.

Gli Stati Generali si propongono come momento di brain-storming collettivo, un laboratorio d’idee per raccogliere la sfida lanciata dal tema con cui Milano ha vinto l’assegnazione dell’Expo: Nutrire il pianeta, energia per la vita.

L’Expo comincia ed è tempo di costruirlo insieme: a partire da questo impegno è nata la proposta di riunire al Teatro dal Verme tutti coloro che sono interessati a dare suggerimenti e suggestioni legati al tema della manifestazione, progetti e interventi che stanno già arrivando al sito, vero e proprio portale di ingresso agli Stati Generali.

Spazio dunque per i contenuti, articolati in quattro sessioni di interventi (vedi programma allegato). La prima, dedicata ai giovani “Che cosa si aspettano i giovani dall’Expo, come se la immaginano, come la vorrebbero”, la seconda, rivolta alle donne, “Che cosa si aspettano le donne dall’Expo”, la terza, rivolta al “popolo dei creativi, ” “Quale format per l’Expo 2015?”.
Infine, la sessione dedicata più direttamente al tema dell’Expo, “Che cosa significa nutrire il pianeta?”.

L’obiettivo è quello di predisporre un forum libero di condivisione e di dialogo al quale tutti possono partecipare: cittadini, Istituzioni, Università, mondo del volontariato, della comunicazione, dell'arte, della cultura, dello spettacolo, del turismo.

Durante la presentazione del programma è stato illustrato anche il metodo di lavoro che caratterizzerà gli Stati Generali: ogni sessione vedrà un intervento di apertura a cui seguirà uno spazio per il dibattito in sala, animato da un conduttore, a cui potranno partecipare tutti coloro che si saranno registrati attraverso il sito dell'iniziativa. Sempre sul sito sono illustrate le modalità e i tempi per gli interventi: è inoltre già possibile contribuire al dibattito partecipando alle discussioni aperte sul blog, inviando un proprio documento o una videointervista.
Il canale aperto su Youtube  sta già raccogliendo stimoli e domande e continuerà a farlo anche nel corso degli stessi Stati Generali, quando sarà offerta a tutti i partecipanti la possibilità di avere uno spazio in cui registrare un video-contributo e lanciare la propria idea.

Sito degli Stati Generali dell'Expo


Da milano.corriere.it:

la prima sessione giovedì 16 e venerdì 17 luglio al Teatro Dal Verme

Expo, pronti gli Stati Generali: 140 cittadini hanno chiesto di parlare

La presentazione a Cascina Merlata. Sessioni dedicate ai giovani, alle donne, ai creativi e all'alimentazione


MILANO
- A una settimana dalla prima sessione, che sarà giovedì 16 e venerdì 17, sono stati presentati gli Stati Generali dell'Expo. Il presidente della regione Lombardia, Roberto Formigoni, il sindaco di Milano e commissario straordinario Letizia Moratti e l'Ad di Expo 2015 Spa, Lucio Stanca, hanno illustrato a Cascina Merlata - dove dovrebbe sorgere parte della manifestazione dell'Esposizione universale - il programma della due giorni prevista per la settimana prossima al Teatro Dal Verme. «Gli Stati generali rappresentano l'estro, la fantasia, la passione creatrice: sono il terzo pilastro dell'Expo», ha spiegato Formigoni. Il presidente della Lombardia ha poi aggiunto che «la partecipazione dei cittadini di Milano e di tutta la Regione sarà fondamentale per il successo di questo progetto».

LE ADESIONI - Formigoni si è poi detto molto soddisfatto dei numeri che gli Stati Generali hanno fin qui fatto registrare: in una settimana il sito statigeneraliexpo.it ha avuto 30mila visitatori unici, e per giovedì e venerdì prossimo «si sono già prenotate 725 persone, di cui 140 hanno richiesto la possibilità di parlare. Queste cifre dimostrano che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, che gli Stati Generali hanno colto un'esigenza e risposto ad una necessità». Un'opinione condivisa anche dal sindaco Moratti, che ha spiegato come il prossimo appuntamento rappresenti «un'altra tappa di questo lungo viaggio. Questo progetto deve riuscire a coniugare la dimensione locale, quella dell'Expo per la città, e la città che si sa proporre come laboratorio per il mondo. E come i numeri degli Stati generali e quelli della campagna eXponiti dimostrano, il rapporto fra l'appuntamento del 2015 e la città c'è». La Moratti ha poi aggiunto che la due giorni del Dal Verme rappresenta «una chiamata per la città a condividere, a essere protagonista».

GIOVANI, DONNE, CREATIVI, CIBO - Da parte sua l'Ad Stanca ha detto che il successo di questa iniziativa «è la conferma che i cittadini vogliono sapere di più, essere protagonisti, dare contributi e questo grandissimo momento di dialogo è fondamentale per l'Expo e andrà anche oltre i due giorni» della settimana prossima, perché «sarà un Expo con un modello aperto, con fabbriche di progetti e idee che non escono dalla società, ma che vengono dalla comunità, dalla gente, dal territorio». La prima sessione degli Stati Generali sarà divisa in quattro parti: la prima dedicata ai giovani, aperta da Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, e condotta da Lucilla Agosti; la seconda dedicata alle donne, aperta da Diana Bracco, presidente di Expo spa 2015, e da Andree Ruth Shammah, e condotta da Tiziana Ferrario; la terza dedicata al «popolo dei creativi»; infine la quarta, dedicata al tema dell'alimentazione, che sarà aperta dal presidente di Slow Food Carlo Petrini e da quello del Club di papillon Paolo Massobrio e che sarà condotta dal direttore di Panorama Maurizio Belpietro. Oltre alle sessioni sono previsti anche interventi degli stessi Formigoni, Moratti e Stanca, del segretario generale del Bie Vicente Gonzales Loscertales, del presidente della provincia di Milano Guido Podestà e di quello della Camera di Commercio Carlo Sangalli.

09 luglio 2009

Il video della conferenza stampa degli Stati Generali Expo 2015 a Cascina Merlata:

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 19 Giu 2009 - 11:02
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]