.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 66 ospiti collegati
.: Discussione: Coinvolgimento delle 9 Zone di Milano nel progetto "Do Eu Know?"

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 31 Mar 2009 - 20:23
accedi per inviare commenti
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

UE. PALMERI: “APERTE ISCRIZIONI PER DIVENTARE AMBASCIATORI D’EUROPA”


Milano, 31 marzo 2009 – “Sono aperte fino al 15 aprile le iscrizioni al progetto ‘Do Eu know?’, che permetterà a 60 milanesi di diventare ambasciatori d’Europa e di partecipare alle decisioni comunitarie sui temi delle politiche giovanili, dell’immigrazione e dell’istruzione”.
Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri durante il convegno a Palazzo Marino “Il ruolo delle istituzioni e dei cittadini per un’Europa più democratica”, precisando che “il coinvolgimento diretto delle 9 Zone di decentramento di Milano e la creazione di una comunità virtuale su Facebook contribuiranno ad aumentare una comune sensibilità verso la Ue: potremmo dire che, fatta l’Europa, bisogna fare gli europei”.

L’iniziativa, promossa da una rete di soggetti internazionali guidati dalle Caritas delle Diocesi della Lombardia in partnership con la Presidenza del Consiglio comunale di Milano nell’ambito del programma comunitario ‘L’Europa per i cittadini’, interessa altre 5 città europee: Atene, Valladolid, Varsavia, Linkoping in Svezia e Veliko Turnovo in Bulgaria.

La scheda di iscrizione al progetto, con un mini-sondaggio sul grado di conoscenza dell’Europa (da inviare entro il 15 aprile via mail a europa.ambrosiana@caritas.it o via fax allo 02/76021676) è disponibile sui siti del Comune di Milano e di Caritas Ambrosiana. Saranno selezionati tre gruppi di lavoro (giovani, adulti e operatori sociali) per approfondire le opportunità offerte ai cittadini dalla nuova Costituzione europea (il Trattato di Lisbona) ed elaborare raccomandazioni da consegnare ai rappresentanti della Commissione e del Parlamento europeo che si riuniranno a novembre a Palazzo Marino.
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 30 Mar 2009 - 17:06
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]