.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 95 ospiti collegati
.: Discussione: Complimenti all'A.T.M

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Raffaele Mazzariello

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Raffaele Mazzariello il 1 Gen 2009 - 18:19
accedi per inviare commenti

Ciao Giovanni  buon anno


non ho capito cosa intendi quando scrivi:

"Quanto al bikesharing è una grande novità, da potenziare e migliorare, ma che è molto utile per ridurre gli sopostamenti in auto che causano morte, smog, rumore, illegalità".

Allora....  potenziare le biciclette per ridurre gli spostamenti che causano morte? smog? rumore? illegalità?

ma sei sicuro?

bikesharing  come la chiami  Che sia un mezzo che garantische di sviare il traffico e fuori dubbio...(a 20 anni? a 30? a 40?  sempre che non infili una ruota in una rotaia e finisci a muso per terra, e se  nessuno ti stira non ti portano in ospedale.

ok quanti anni ha tuo padre o tuo nonno?

pensi che parlando di bikesharing concordino con il tuo pensiero?  

io ne ho 54 e non lo condivido...               figuriamoci loro.


la bikesharing Puo andar bene per il nullafacente in vacanza per girare Milano...
(Tipo: vacanze romane)  poi non sapresti che farne...   dove la metti?... se te la rubano che fai?... la porti in ufficio con te? ... quanto ti costa a ore?...forse é meglio usare la propria non credi?

Parli di morte, smog, illegalità...macchine in doppia fila...nel tuo video non metti in mostra nessuna "novità"...

Analizziamo la realtà degli anziani (si capisce che tu non vivi a loro contatto)

La corriera o l'autobus  vedi tu....é molto importante per gli anziani che bene o male al mattino devono uscire dal quartiere e recarsi a comperare i beni di prima necessità...i mezzi pubblici non arrivano...
(tu dici eccessivo traffico...macchine in doppia fila...camion che avrebbero dovuto rottamare da 20 anni... Ghisa che si voltano dall'altra parte... ecc ecc..) 

Si...potrebbe essere vero...

tu pensi che  gli anziani infreddoliti alla fermata dell'autobus si divertano?  

Pensi che tutti abbiano figli che vivendo di rendita ed essendo coscenziosi ogni mattina si recano dai loro genitori... che magari vivono all'altra parte della città  e li accompagnino a fare la spesa?

La corriera per le zone periferiche di Milano é una cosa prioritaria, per un giovane che deve recarsi in università alle 9 deve partire di casa alle 6,45 perchè la corriera potrebbe passare alle7 ..alle  7,15 oppure alle 8 con una media di 45 minuti di ritardo e magari mentre aspetti su un lato della strada, ne vedi passare 3 dall'altro lato...

Ma torniamo agli anziani ... per molti di loro é molto importante  l'uso della Corriera, perchè  pur non conoscendosi si ritrovano nei centri commerciali a rivivere di ricordi,  per non morir di noia e di solitudine oppure semplicemente a far la spesa...


In questo caso come in altri casi  La bicicletta dell'ATM  non serve a un tubo!  serve solo per fare pubblicità ad un sistema che non funziona ma che gode a mettersi in mostra.


Cerchiamo di essere onesti...

oggi é il primo dell'anno ... almeno una volta all'anno non diciamoci bugie e riflettiamo senza esser egoisti.



Vogliamo davvero eliminare il pericolo dovuto dalla farina di gomma detto    pm10?...

vogliamo davvero ridurre graduatamente il cancro ai polmoni, sfatare   i continui  incidenti  che  aumentano tra i mezzi pubblici e autisti indisciplinati e prepotenti ? 
 
Vogliamo davvero  creare una Milano più pulita e a misura di uomo?...anzi di Bambino.

Si puo fare é semplicissimo...

Da domani  lasciamo tutti ma proprio tutti  l'auto a casa... usiamola solo per andare in vacanza o su strade periferiche, lasciamo la nostra bellissima autovettura ai parcheggi periferici e andiamo in centro città con i mezzi pubblici. (ammesso che ci siano)                                 "E non parlo delle biciclette che a te piacciono tanto"...


Con la nostra lotta potremmo convincere il Sindaco a tornare su i suoi passi...e far ragionare  la sua giunta... convincendoli ad essere più onesti  emiminando la tassa "sull'ecobugia dell'ecopas" perchè non é pagando una tassa che l'inquinamento si dissolve.


Pensate che bello...mai più in centro con le auto eccetto mezzi di soccorso, pubblici (che in questo caso non avrebbero piu scuse) e di Poliza.



Ovviamente dovremo metterci  i paraocchi e i tappi nelle orecchie, per non udire le lamentele delle migliaia di associazioni  di negozianti del centro, che sbraiteranno perchè gli si negherà la possibilità di poter parcheggiare davanti al proprio negozio con la loro bellissima "Mercedes o  il loro nuovissimo SUV". (perchè a loro non interessa il traffico, ne l'inquinamento a loro interessano solo i propri profitti)

Vogliamo  creare una Milano Pulità... una Milano a misura di cittadino evoluto?  

gli approvigionamenti dei negozianti potrebbero essere  effettuati  con mezzi elettrici, non inquinanti... le strade cittadine tornerebbero ad essere vivibili e piu respirate, senza frastuoni, senza paura di esser arrotati, senza incavolarsi per le auto in doppia fila, e senza attribuire le colpe a tal  Ghisa che non interviene quando passano con il rosso, quando e non si fermano ai passaggi pedanali, quando parcheggiano sui marciappiede e tu pedone, sei costretto a camminare in mezzo alla strada.


sono molti anni che non vado in centro con l'auto e sentendomi abbastanza giovane quando i mezzi non arrivano, (ovviamente non sono contento) ma sò spostarmi ancora con le mie gambe.
raggiungo il metrò più vicino e mi arrangio io lo posso ancora fare...

Le bici che tanto decanti tu... non servono a niente.


Ciao

Raffaele Mazzariello.
In risposta al messaggio di Giovanni Gronda inserito il 25 Dic 2008 - 10:11
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]