.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 119 ospiti collegati
.: Discussione: Via Vaiano Valle: nomadi, blitz al campo non autorizzato

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 26 Set 2008 - 11:00
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Da sito Web del Comune di Milano:

Via Vaiano Valle

Nomadi, blitz al campo non autorizzato

Identificati un centinaio di rom serbo-montenegrini. Controllate 21 baracche, un occupante denunciato per costruzione abusiva
 
Milano, 26 settembre 2008 - Blitz della Polizia Municipale e delle Forze dell’Ordine al campo nomadi non autorizzato ma consolidato di via Vaiano Valle, che sorge su un’area privata nel cortile di una vecchia cascina abbandonata. Sono state controllate 21 baracche e 21 veicoli, risultati regolari. Gli agenti hanno identificato centodiciassette occupanti (51 adulti e 66 minori), tutti di nazionalità serbo-montenegrina. Scoperta anche una nuova costruzione abusiva e denunciato il proprietario”. Lo ha comunicato il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.
 

Undici agenti e due ufficiali della Polizia Municipale, supportati da un contingente della Polizia di Stato e dei Carabinieri, oltre a un nucleo della Croce Rossa sono intervenuti alle 7 del mattino. L’insediamento non autorizzato di via Vaiano Valle è sorto su un’area di proprietà privata nel 1995. Le attuali 21 costruzioni abusive in legno sono già state denunciate all’autorità giudiziaria, ma condonate per stato di necessità.

“Questo intervento ‘conoscitivo’ da parte di vigili e Forze dell’ordine – ha commentato De Corato – va nella direzione positivamente intrapresa dal Comune di Milano e dalla Prefettura per scoraggiare l’insorgere di nuovi campi irregolari e allontanare gli abusivi. Con azioni di controllo, contenimento e ‘moral suasion’ che hanno di fatto diminuito sensibilmente la presenza di nomadi sul territorio cittadino. Operazioni che d’ora in avanti si concentreranno sempre più verso tre tipologie di occupazioni illegali: aree private, baraccopoli e campi non autorizzati ma consolidati".

“La nomina del Prefetto a commissario straordinario – ha aggiunto il vice Sindaco – è stato un passaggio importante che ci ha permesso di avviare subito il censimento dei campi autorizzati dal Comune. E che ci vedrà intervenire ancora negli insediamenti abusivi. Ricordo che solo nel 2008 ci sono stati 22 interventi di sgombero che si aggiungono alle 60 operazioni dell’anno scorso e ai 350 allontanamenti dalle strade effettuati tra 2007 e 2008”.