.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 60 ospiti collegati
.: Discussione: Parco agricolo sud sviluppo e crescita

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Cittadino Anonimizzato a posteriori

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Cittadino Anonimizzato a posteriori il 28 Ago 2008 - 18:14
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Approfitto di questo spazio per proporre una diversa visione di Milano e dell ' enorme territorio del parco sud : mi chiedo se una città piccola come Milano possa mai arrivare ai livelli di Londra New York o Tokyo , sia come estensione che come popolazione .
Dato che a me ciò piacerebbe , perchè così Milano potrebbe entrare nel rango delle top metropoli ( o meglio megalopoli ) mondiali , lancio l' idea di ripensare il parco sud e farne un territorio intervallato da foreste laghi artificiali quartieri all ' inglese con ville e villette ciascuna col proprio giardino servizi vari parchi urbani grattacieli strade , progettando al tempo stesso di destinare al verde e ai parchi  aree centrosettentrionali della città di Milano e del suo hinterland ,  ove possibile demolendo (  non è certo tutta una meraviglia il costruito che c'è ) e ricostruendo appunto nel parco sud , e destinando a parchi urbani le aree dismesse di ferrovie e vecchie industrie . Così facendo si permetterebbe la crescita della città e al tempo stesso si produrrebbe una minore densità abitativa nelle aree più congestionate , dotandole di più verde e spazi aperti . Per quanto riguarda la crescita demografica , si dovrebbero effettuare politiche efficaci di sostegno alla maternità sia a livello nazionale che sopratutto locale ( sostanziosi bonus bebè non solo per il primo figlio , più asili nido e scuole materne e aperte tutto l 'anno fino a sera , eccetera ) , e nel contempo favorire anzichè osteggiare l 'immigrazione preoccupandosi di " importare " anche un buon numero di persone qualificate , e cercando di attrarre anche i cittadini dei paesi più sviluppati , occidentali e non .
Spero di non essere il solo a sognare una grande Milano da Vigevano a Varese , da Pavia a Lugano , da Lodi e Crema a Bergamo , ricca di verde  parchi e corsi d ' acqua , sviluppata e cosmopolita , con tanti giovani e bambini in più rispetto a oggi , capitale mondiale tra altre capitali mondiali .