.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 116 ospiti collegati
.: Discussione: Nuove rotte aeree su precotto e dintorni?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 20 Feb 2009 - 01:50
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

LINATE. CROCI: “NUOVA VERIFICA DELL’ENAC SU RUMOROSITÁ ROTTA 340”

Milano, 19 febbraio 2009 – “Il Comune di Milano si è impegnato a garantire che siano rispettati i limiti sonori previsti dalla legge. Lo scorso novembre abbiamo ottenuto il ripristino della vecchia rotta 340 e, a seguito delle segnalazioni dei cittadini, abbiamo richiesto a Enac di effettuare un nuovo monitoraggio, per verificare se effettivamente esistono situazioni di criticità. In tal caso provvederemo subito con nuovi interventi al fine di migliorare l’efficienza del sistema aeroportuale milanese, con particolare attenzione alla tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente”.

Lo dichiara l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci in merito al ripristino della rotta originaria 340 per i velivoli in partenza e arrivo all’aeroporto di Linate, avvenuto alla fine del novembre scorso, dopo un anno di sperimentazione di una rotta alternativa.

Il cambiamento (dalla rotta 330 sperimentale alla 340 originaria), avvenuto alla fine di novembre, è nato da una specifica richiesta del Comune di Milano all’ Enac e agli altri organi competenti di abbandonare la rotta 330 che passava in particolare sopra l´area ex Innocenti (fra via Rubattino, via Crespi e via Pitteri) e su una parte del quartiere Lambrate, ripristinando la rotta 340 che si limita a lambire la città. Il cambiamento era avvenuto su specifica richiesta dei residenti e del Consiglio di zona 3 ed era stato apprezzato anche da parte dei Comitati di zona.

Il cambio di rotta era giunto dopo una sperimentazione promossa dalla Commissione aeroportuale per minimizzare l’impatto acustico delle rotte aeree nei territori interessati. La sperimentazione aveva riguardato una serie di rotte in transito dall’aeroporto di Linate risultando utile, nel complesso, alla riorganizzazione delle tratte per ridurre il numero di abitanti interessato dall’inquinamento acustico provocato dai passaggi aerei.
In risposta al messaggio di Gigliola Pedrazzoli inserito il 26 Nov 2008 - 19:41
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]