.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 65 ospiti collegati
.: Discussione: Cantiere di via Val Bavona

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Gianfranco De Gaetani

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Gianfranco De Gaetani il 26 Ago 2008 - 17:55
accedi per inviare commenti
A me non torna nulla "difendere" certi progetti (anzi; come ben sa, con l'ultimo aggiornamento, non sono favorevole nemmeno io!), ma se il Comune di Milano e il CDZ6 si dessero una mossa per migliorare il servizio pubblico, che tra l'altro in zona è SCADENTE come da più segnalazioni fatte, vede che molta di questa nuova gente che verrebbe a lavorare, non lo farebbe in auto, ma con i mezzi pubblici...
Ecco che ci sarebbero posti di lavoro in più (perché sempre di posti di lavoro in più si tratta), stesso o meno traffico, e anche più soldi alle casse ATM e Comune... Ma come al solito, i problemi ai mezzi rimangono: la 50 sono mesi che salta corse, la metrò 4 anziché arrivare ai nuovi uffici, nonché quelli presenti, è prevista virare per San Cristoforo (se vogliamo giusto), ma poi diramarsi verso altre destinazioni (ASSURDO!!) e il ramo 1 Bisceglie-Pagano destinato a diventare M6 e a... ridimensionarsi!!!!
Allora, va bene battersi contro un progetto PEGGIORATO, ma basta scuse di traffico, cerchiamo di combattere quest'ultimo migliorando il servizio pubblico!!! E se n on lo si vuole fare per i "nuovi arrivati", lo si faccia almeno per chi vi risiede da anni, o come al solito, la periferia non conta nulla, tranne quando si va a votare?

Ridimensionare il progetto e non migliorare il servizio pubblico, non serve a NESSUNO: né ai residenti, né al committente, né al Comune...

Si guardi all'estero dove al contrario di quanto scrivono molti (ci sono i dati che parlano), si punta sempre più a costruire in altezza, lasciando verde, costruendo pochi parcheggi, ma migliorando il servizio pubblico, magari con contributi  dei privati (un po' come per Citylife, dove saranno loro a finanziare la fermata del metrò, come accade anche all'estero...). Allora i lavoratori saranno "costretti" ad usare i mezzi, e non ci sarà più traffico ed inquinamento (traffico che, per ora, lo generano i residenti stessi proprio dell'area Val Bavona per andare all'Esselunga, ma tanto prima o poi quando ho tempo un video ve lo mando, così capirete cosa vuol dire il venerdì ed il sabato percorrere la via Inganni, dall'altezza Val Bavona al semaforo Lorenteggio, metterci ben 10 MINUTI per tutte le auto che escono da quella via per immettersi nella Inganni e Lorenteggio)...

Saluti!

In risposta al messaggio di Angelo Valdameri inserito il 25 Ago 2008 - 15:59
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]