.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 55 ospiti collegati
.: Discussione: Perché censire cittadini italiani..solo perché rom?!

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Jole Garuti

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Jole Garuti il 16 Giu 2008 - 14:02
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Condivido totalmente il messaggio di Francesca Zajczyk.

Allego anche la lettera di  Giorgio Bezzecchi, medaglia d'oro della Repubblica Italiana, schedato nel campo di via Impastato a Milano perché Rom.

Lettera di Bezzecchi:
 "Sono passati sessant'anni dalla promulgazione delle leggi razziali e dalla pubblicazione della rivista "La difesa della razza" di Guido Landra e dei primi rastrellamenti che sfociarono dopo un breve periodo di tempo in un ordine esplicito di "internamento degli zingari italiani" in campi di concentramento (Circ.Bocchini 27/04/41), quei "campi del Duce" di cui in Italia si è preferito perdere la memoria. > > >
"RICORDARE PER NON DIMENTICARE" > > >
Sono passati sessant'anni, ma le preoccupazioni, la percezione del pericolo, I PROVVEDIMENTI PUBBLICI SONO GLI STESSI DI OGGI. > > >
E' agghiacciante quello che sta avvenendo oggi sotto i nostri occhi, a Milano. > > >
Rimanere in SILENZIO oggi vuol dire essere responsabili dei disastri di domani. > > >
NESSUNA collaborazione di Enti o Associazioni è giustificata ( VERGOGNA)........ > > >
Mi appello alla società civile,chiedo un sostegno per le comunità di rom e sinti Milanesi.............voci dal silenzio........ > > >
Ricordo che domani sarà schedato anche mio padre,CITTADINO ITALIANO, che ha patito la persecuzione nazifascista con l'internamento in campo concentrazionale italiano (Tossicia).................mio nonno deportato a Birkenau e uscito dal camino................VERGOGNA > > >
MI VERGOGNO,IN QUESTO MOMENTO, DI ESSRE CITTADINO ITALIANO E CRISTIANO................. > > >
Chiedo in questo momento tragico per la democrazia e la cultura a Milano ed in Italia ,di URLARE il proprio dissenso per questa politica razzista,incivile > e becera. > > >
RICORDO E NON DIMENTICO che oggi siamo noi e domani.............................. > >
Milano,05/06/2008 > > Rag. Giorgio Bezzecchi ( Rom-medaglia d'oro al valor civico) "

Siamo in una situazione drammatica e sembra che non ce ne rendiamo conto. Qualcuno però si indigna.
Oltre a indignarci, che fare?
La famosa poesia di Bertold Brecht e del pastore Niemoller dice: Vennero a prendere gli zingari e io fui contento... e alla fine 'vennero a prendere me  ma non era più rimasto nessuno'.
Che fare?
jole Garuti

 
In risposta al messaggio di Francesca Zajczyk inserito il 6 Giu 2008 - 21:42
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]