.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 60 ospiti collegati
.: Discussione: Aulì Ulè, il parco dei Bambini a Pagano

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Valentina Bianchetti

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Valentina Bianchetti il 12 Maggio 2008 - 14:11
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva
Il 31 Marzo scorso Milano si è aggiudicata l’Expò 2015: punto di partenza per lanciare nuove proposte al fine di migliorare la città. Una in particolare ha attirato la nostra attenzione: il Parco Aulì Ulé (dal nome di una vecchia conta milanese), quale simbolo verde ed orizzontale per il 2015, in memoria delle bambine e dei bambini del mondo”,  iniziativa promossa dallo psicologo Fulvio Scaparro e sostenuta dal Corriere della Sera e da diverse personalità, la cui ubicazione è ancora in fase di studio.
Noi www.mammedelparcopagano.com  temiamo che un progetto di vaste dimensioni e fuori città possa dimostrarsi inutile e dispendioso, mentre sarebbe così semplice adoperarsi in iniziative a misura di bambino e in luoghi realmente fruibili: “Se vogliamo fare qualcosa per i bambini, pensando alle loro necessità e al loro benessere, è necessario pensare in piccolo”.
Milano è una grande città, fatta di tanti quartieri, una sorta di microcosmo dove si sviluppa la vita quotidiana di una famiglia. I bambini quando escono tendono a rimanere nella propria realtà, incontrandosi con i propri amici ai giardinetti sotto casa o vicino a scuola.
E’ sotto gli occhi di tutti i milanesi la difficoltà di garantire sicurezza e manutenzione delle nostre aree verdi da parte delle autorità competenti.
La nostra iniziativa nasce da queste esigenze ed è volta al miglioramento della quotidianità, senza incentivare ulteriormente il degrado, la microcriminalità e lo spaccio che in un’area così grande e dispersiva prenderebbero sicuramente il posto dei nostri bambini e ragazzi (ved. Forlanini e Sempione al di fuori dei week end).
Il nostro quartiere ha un enorme ed antiestetico parcheggio in superficie spesso semi deserto: perché non creare un’area verde suddivisa in uno spazio aperto e uno chiuso, pensato come ludoteca per i periodi invernali o piovosi ? Servirebbe una zona Indoor a misura di bambino, attrezzata di servizi igienici, area giochi, spazio lettura/incontro.
Queste sono le carenze che una città come Milano, proiettata in un futuro Internazionale, deve colmare per i suoi bambini, realizzando dei progetti, rivolti veramente ai nostri figli, ai piccoli cittadini di Milano.

Allegato Descrizione Punteggio
pagano_ipotesi parco.jpg
294.37 KB
5
Vota l'allegato
pagano_attuale.jpg
223.35 KB
0
Vota l'allegato