.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 52 ospiti collegati
.: Discussione: I suv sono un problema.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Gianluca Cuomo

:Info Messaggio:
Punteggio: 15
Num.Votanti: 3
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Gianluca Cuomo il 20 Feb 2008 - 09:43
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Gentile Annalisa, sono d'accordo con Lei sul tema dei bull bar.
Vorrei però portarla a fare una riflessione: quanti SUV in giro vede con i paravacche (bull bar)?
effettivamente negli anni 80 e 90 erano mlto diffusi, a causa di una scarsa cultura della sicurezza stradale.
Oggi, le case non li installano più, per legge, come dice Lei.

Taluni modelli sono comunque commercializzati da case produttrici private, ma gli stessi sono qualitativamente diversi da quelli di una volta (in plastica o altri materiali similari), proprio per soddisfare le richieste di sicurezza europee cui Lei faceva riferimento.

Quindi, i fuoristrada (e non SUV, questa volta) che Lei vede in giro ancora con i paravacche, sono una triste eredità del passato.
E la colpa sa di chi è?
Di coloro che, in sede di revisione, non obbligano il proprietario del veicolo a smantellare l'inutile (per le strade italiane) pezzo di ferro tubolare.

In conclusione, proprio perchè, come dite Voi sostenitori della campagna antisuv, questa tipologia di macchina è "fighetta", i loro proprietari non lo imbruttirebbero mai con un siffatto orpello antiestetico.

Quindi, mi sembra chiaro che l'accusa contro i paravacche non ha nulla a che vedere con i SUV.

Infine, riguardo il potenziale rischio dei pedoni, condivido con tutti la paura che si ha nel confrontare la massa di un SUV con quella dei cosiddetti pedestrians.

Tuttavia, ricordo a Lei come agli altri, che le recenti norme europpe in tema di sicurezza tendono ad incrementare il livello di sicurezza passiva dei pedoni tramite la progettazione di "musi" e cofani pedestrian-friendly, ovvero a deformazione controllata che, in quanto tali, sono meno invasivi sotto il profilo dei danni, per i malcapitati.
In questo senso, rispetto ai veicoli del passato, si stanno facendo molti passi in avanti, e l'EuronCap certifica la sicurezza o insicurezza di siffatti veicoli tramite dei test normati.
La invito a leggere, ad esempio, i risultati di una prova di investimento di un pedone di uno degli ultimi SUV testati, la Nissan X Trail, che troverà a questo link:
http://www.euroncap.com/Content-Web-Article/cb4f50fb-9d5d-4da7-9a7c-da3531674b95/euro-ncap-releases-the-result-for-nissans-small-of.aspx

Sarebbe utile a questo punto sapere quale vettura guida Lei, in modo da sapere se, nel malaugurato caso di investimento, a parità di velocità ed altre condizioni al contorno, ha più probabilità di diventare omicida Lei oppure il guidatore di detto SUV...

Visto poi che la Signora che ha aperto la discussione guida una Agila, Le mostro i dati relativi all'investimento di pedone da parte di una Opel Astra (stessa marca, un pò più grande, ma nulla rispetto ai SUV-bisonti)..

http://www.euroncap.com/carsearch.aspx?make=a6032fbc-f332-409b-95e7-4db2d0838cab&class=9abf175b-92c7-4c9f-b111-b37f9369f2f7



Qui può invece verificare la pericolosità della Oper Corsa della serie precedente...
http://www.euroncap.com/carsearch.aspx?make=a6032fbc-f332-409b-95e7-4db2d0838cab&class=a18a311b-f3c5-47a8-92a7-15e294350858


Per completezza di informazione, ove non fosse chiaro o si volesse far finta di non comprendere, la stella in meno che si vede nella valutazione sta ad indicare che i danni prodotti dalla vettura di massa e dimensioni potenzialmente più piccole, possono essere letali ove quello del SUV possono arrecare danni di minore entità.

Su richiesta posso inviaerLe delle pubblicazioni scientifiche internazionali ove si vede quale è il moto del pedone nel momento in cui viene investito: si comprende da questi documenti di letteratura tecnica come alla fine sia la velocità, il fattore critico, ed in questo senso chi ha intenzione di correre, lo fa indipendentemente dal tipo di vettura .. anche con la nuova e piccola Fiat Cinquecento abarth..

Sono aperto a qualunque confronto basato su dati tecnici, certi ed oggettivi e non frutto dell'immaginario collettivo, e sarò ben lieto di replicare a tutti nei limiti imposti da questo sito, che permette di inserire massimo 2 risposte al giorno nella stessa discussione.
In risposta al messaggio di Annalisa Barbieri inserito il 19 Feb 2008 - 20:22
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]