.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 13 ospiti collegati
.: Discussione: Nuove rotte aeree e rumore a Lambrate e dintorni

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonella Fachin

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonella Fachin il 31 Dic 2007 - 12:51
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Buongiorno a tutti/e
in Consiglio di Zona si è tenuta la seconda riunione della Commissione Lavori Pubblici, cui hanno partecipato rappresentanti della società di consulenza e funzionari del Comune.

Ho partecipato, inoltre, a una analoga  precedente riunione in Comune, nella quale l'assessore Croci è venuto presto e se ne è andato presto ..... perché aveva altri impegni e perché il problema era "prettamente tecnico"!!!

Il risultato è che si è "beccato" le critiche non solo dei Consiglieri dell'opposizione, ma anche di quelli di maggioranza (UDC e Forza Italia), perché la data della riunione era stata scelta dall'assessore (che avrebbe dovuto evitare di fissarsi altri impegni!) e perché il problema non è tecnico ma meramente politico!!!

Infatti in passato, per decenni, il Comune di Milano ha tenuto fermo il principio che le rotte di Linate non devono passare sulla città, ma nel 2004 ha cambiato "rotta" e per accontentare il Comune di Segrate ha acconsentito a soluzioni che comportano il passaggio di rotte di decollo sulle nostre teste!

E ora siamo alla fase di prova delle nuove rotte con relativo monitoraggio (abbiamo scoperto che su tutto il territorio di Milano vi sono solo 2 punti fissi di rilevamento: uno a sud dell'Ortica... ma non sono sicura che sia in comune di Milano, e uno in via Rizzoli, zona Parco Lambro!!!).

Che cosa abbiamo scoperto poi? ... che la società di consulenza del nostro Comune era la società di consulenza del Comune di Segrate, quando Segrate non accettò le proposte degli altri 5 Comuni coinvolti.

Ora, ovviamente, Segrate è d'accordo con la proposta fatta dalla società di consulenza a nome  (...ma non nell'interesse) del Comune di Milano!!!

E' emerso inoltre che i dati di Milano sono vecchi, perché poche migliaia di persone paiono interessate dal passaggio delle rotte!

I consiglieri di zona e quelli comunali hanno invece fatto notare che tutti i nuovi disagi (rumore, inquinamento atmosferico ecc.) si aggiungono a quelli già sopportati da decine di migliaia di milanesi; infatti solo nel nuovo quartiere Rubattino vi sono 4.000 persone, alle quali vanno aggiunte le altre decine di migliaia di persone di Ortica, Lambrate, zona Udine e Feltre, via Rombon e via Porpora, via Palmanova ecc.

I politici di Milano si lavano pilatescamente le mani, dicendo che è un problema tecnico, ma è solo di volontà politica, come sempre, perché le decisioni tecniche vengo individuate solo dopo le scelte politiche!!.. e la scelta politica del sindaco di Milano e dell'assessore competente, sempre del Comune di Milano, è quella di spendere soldi per trovare una soluzione che accontenti Segrate e scontenti i milanesi!!!
Alle prossime elezioni dove dovremo andare a votare se il Sindaco di Milano non fa gli interessi dei suoi concittadini?!?!?
Ovviamente la questione non è chiusa... noi dell'opposizione continueremo ad insistere per ritornare al principio che era valido sino al 2004: niente aerei sopra Milano!!
Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano

In risposta al messaggio di Antonella Fachin inserito il 29 Nov 2007 - 11:43
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]