.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 112 ospiti collegati
.: Discussione: Lettera del Sindaco: Perche' Milano e' citta' leader

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Lorenzo Cerati

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Lorenzo Cerati il 20 Nov 2007 - 14:36
accedi per inviare commenti
Il linguaggio è sempre lo stesso linguaggio da contabile, comunque non sta al sindaco vantarsi di cose per le quali non ha nessun merito. Appurato il fatto che siamo tutti intenzionati a migliorare la città e che se ne denunciamo le assurità non è per infamarla (la città) ma perchè abbiamo il diritto come cittadini di controllare le azioni dell'amministrazione,  mi chiedo a chi parla il sindaco. Il sindaco è "orgogliosa" di Milano? Non è un problema attuale, non è un tema moderno, che significato ha avere una città che sta in classifica, di cui essere "orgogliosi"?  Voglio una città vivibile, con una ricchezza diffusa, bella, democratica, colta, non per le classifiche ma al tatto, a sensazione. Voglio che la gente ci stia bene. Poi possiamo parlare degli  scempi di questa e della precedente amministrazione, di come non abbiano esteso le metropolitane ma abbiano buttato via le risorse, poche o tante che fossero, a disposizione del comune, ma la storia è lunga. Questo sindaco, come il precedente,  non fa politica  (quello che ci servirebbe) ma fa affari. Per conto di chi non importa, non importa se lo fa nell'interesse dell' "impresa " pubblica, perche il pubblico NON è un 'impresa. Questa non è politica, e quello che ci serve è la politica.
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 20 Nov 2007 - 10:46
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]