.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 16 ospiti collegati
.: Discussione: Nuove case a Rubattino. Quando?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonella Fachin

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonella Fachin il 6 Giu 2008 - 17:16
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Buongiorno,

ieri in Consiglio di zona 3 è stata approvata la mozione allegata.
Ecco lo stralcio più significativo
CONSIDERATO CHE
ad oggi non sono ancora concluse molte delle opere previste nella prima fase di realizzazione del PRU Rubattino; infatti
-          sono stati soltanto avviati i lavori per la installazione del semaforo di via Pitteri/Crespi;
-          deve essere ancora realizzata la rotatoria allo svincolo tangenziale est/Rubattino, in quanto la convenzione che deve essere stipulata tra la società MilanoSerravalle ed il Comune di Milano è stata definita ma attende ancora di essere sottoscritta dai Settori Comunali competenti;
-          il manufatto stradale di via Caduti in Missione di Pace è completato da tempo, ma la sua apertura al pubblico transito è subordinata alla realizzazione della rotatoria di cui sopra, per problematiche connesse alla sicurezza stradale;
-          via Caduti di Marcinelle è ancora in fase di ultimazione. Nella parte ad ovest della tangenziale, nel tratto di via Caduti di Marcinelle numeri civici 12 e 18, devono essere ancora ultimati i lavori di sistemazione della parte centrale della carreggiata nonché di apposizione della segnaletica stradale, orizzontale e verticale, onde consentire la consegna al Comune anche di quel breve tratto di via. Al progetto originario, in fase esecutiva, è stata apportata una lieve modifica che ha comportato un incremento del calibro stradale del tratto posto a est della tangenziale da 7 a 8 mt e l’inserimento del marciapiede sul lato sud dello stesso tratto;
-          la bretella di collegamento Rubattino/s.p.Cassanese non è ancora aperta al pubblico, anche se i lavori sono ultimati e manca solo il collaudo e la consegna dell’opera;
-          per quanto riguarda le urbanizzazioni secondarie i lavori sono completati e in data 28/4/08 la Società Rubattino 87 ha presentato al Comune di Milano il collaudo finale delle opere, redatto dalla Commissione di Collaudo;
-          non è ancora completata la sistemazione e l’allargamento delle vie Rodano/Predil prevista tra le prime opere della prima fase di realizzazione del PRU;
-          il parcheggio sottostante la piazza Vigili del Fuoco, che deve essere ad uso pubblico e quindi fruibile dai cittadini, è ancora oggi inutilizzabile dai residenti stessi perchè inaccessibile al di fuori degli orari di apertura degli esercizi commerciali, Esselunga e Mediaworld. In concomitanza con l’orario di chiusura e nei giorni festivi, infatti, gli esercizi commerciali suddetti chiudono le porte tagliafuoco di accesso ai parcheggi dal corsello e Mediaworld sbarra anche il passo carraio sulla via Caduti di Marcinelle, non consentendo l’utilizzo del corsello di discesa verso il parcheggio sotterraneo;
-          non è stata ancora assegnata la nuova farmacia che si insedierà in Piazza Vigili del Fuoco per offrire un ulteriore servizio di pubblica utilità ai residenti del PRU;
-          non è stata ancora concessa la licenza per la rivendita di giornali che il tabaccaio di Piazza Vigili del Fuoco ha richiesto da anni;
-          la presunta e promessa pista di roller ball e skateboard al di sotto della tangenziale è inutilizzata per la totale mancanza di rampe e paraboliche, che consentirebbero ai ragazzi di perfezionarsi e divertirsi nel praticare tali attività sportive; analogamente, la mancanza di spazi e attrezzature di gioco al di sotto della tangenziale (ad es. canestri sulle colonne della tangenziale, tavoli per giocare a carte o a scacchi, campo di bocce ecc.) riduce drasticamente la fruibilità del parco per il tempo libero di giovani e anziani
CHIEDE
agli ASSESSORATI competenti
-          di operare in maniera il più possibile coordinata e di dare priorità alle pratiche amministrative che riguardano le opere di urbanizzazione sopra elencate, affinché siano rapidamente concluse (entro l’anno solare 2008) in modo da recuperare le inerzie e i ritardi subiti;
-          che siano messi in atto con priorità interventi progettuali e realizzativi, anche di miglioramento, che affrontino le problematiche ancora aperte, come la realizzazione del plesso scolastico e l’utilizzo del parcheggio sottostante la piazza Vigili del Fuoco, sempre al fine di recuperare le inerzie e i ritardi subiti;
-          di valutare le proposte già avanzate da questo Consiglio di Zona per migliorare la viabilità della zona, come ad esempio l’adeguamento dell’incrocio di Via Villard-Rombon e lo studio per l’allargamento della sede stradale della Via Villard, per consentire la svolta a destra sulla Via Rombon con relativa canalizzazione delle vetture che sopraggiungono dalla nuova via Sbodio, ove recentemente è stato realizzato il centro di ricerche di una impresa farmaceutica che dà lavoro a molte decine di dipendenti;
-          di valutare altresì se non sia opportuno chiedere all’operatore privato di realizzare nei due nuovi edifici un terzo piano interrato di box dato che i posti auto pertinenziali già costruiti si sono dimostrati del tutto insufficienti ad evitare che le vetture vengano parcheggiate in superficie in aree non consentite. In caso contrario, si deve presumere che molte decine di vetture si aggiungeranno a quelle parcheggiate in superficie, con conseguente aggravamento dei problemi di viabilità sulla via Caduti in Missione di Pace;
-          di garantire un costante ed efficace controllo sulla tempistica e sulla corretta esecuzione delle opere da completare o da realizzare e, in caso di inadempimento da parte dell’operatore privato, disporre i necessari interventi sostitutivi con addebito delle spese all’operatore inadempiente.

Spero che quanto richiesto venga tenuto nella dovuta considerazione da parte del Comune di Milano e dei suoi assessori, con particolare riferimento all'Assessore allo sviluppo del territorio, Carlo Masseroli, all'Assessore alle Infrastrutture, Lavori Pubblici, Bruno Simini, e all'Assessore allo Sport e Tempo Libero, Giovanni Terzi.

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
www.lasinistrainzona.it
In risposta al messaggio di Giuseppe Larovere inserito il 9 Maggio 2008 - 09:05
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]