.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 43 ospiti collegati
.: Discussione: Cercasi volontari per associazione onlus telefono di ascolto

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Luciano Zingaropoli

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Luciano Zingaropoli il 21 Giu 2007 - 09:26
Discussione precedente · Discussione successiva
Buongiorno a tutti faccio parte del GRUPPO COMUNICAZIONE DI A.R.A.S. ANGELI IN ASCOLTO www.angelinascolto.it
associazione onlus non a scopo di lucro
abbiamo bisogno di nuovi volontari per il nostro servizo di telefono di ascolto e relazione di aiuto ed e' per questo che vorrei approfittare di questa opportunità per inserirvi il nosto comunicato stampa.

GRAZIE

-------------------------------------------------------------------------------------
Al via le iscrizioni ai corsi di volontariato ARAS

Si possono candidare i maggiorenni e occorre offrire almeno 9 ore al mese. L’associazione farà una preselezione per identificare le persone più adatte. Gli incontri cominceranno il 10 settembre 07.
Per portare avanti la sua nobile e utilissima missione di supporto telefonico ai bisognosi, l’associazione onlus ARAS, Angeli in Ascolto, vuole ingrossare le fila delle sue ‘milizie angeliche’. Per questo, lancia un appello a tutti coloro che hanno un po’ di tempo libero e capacità di ascolto.
Per diventare volontari Aras, occorre essere maggiorenni e poter operare in ARAS come minimo 9 ore al mese.  L’associazione dà la necessaria formazione attraverso corsi tenuti da psicologi esperti in relazione di aiuto e formatori interni ARAS. I prossimi iniziano a settembre 07, preceduti da una preselezione per identificare le persone più idonee.
“Ascoltare non è una cosa facile. – spiega la presidente Marinella Gandossi - E neppure una qualità comune. Bisogna sapersi completamente svuotare dei propri pensieri, per dare spazio totalmente alle parole dell'altro. Bisogna riuscire a sentire ciò che l'altro sente. Saper ascoltare è raro, ma si può imparare. ARAS offre ai candidati al volontariato un approfondito programma di formazione, tenuto da docenti qualificati: corsi di ascolto telefonico, di relazione d'aiuto e di supporto psicologico. Solo così si può offrire un servizio serio e competente”. Per informazioni e iscrizioni visitare il sito http://www.angelinascolto.it/.
Oppure si può chiamare il cell.: 338 74 38 461 o inviare una e-mail con i propri dati e il numero di telefono a aras@angelinascolto.it. Commenta la presidente: “ARAS ha fatto sue le parole di  Madre Teresa di Calcutta: ‘Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno’. Crediamo che la capacità di ascoltare sia il primo passo per poter aiutare le persone che ci chiamano per bisogno. A volte basta una telefonata, una presenza, un aiuto per ridare fiducia e speranza a una esistenza in bilico”.Madre Teresa di Calcutta: ‘Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno’. Crediamo che la capacità di ascoltare sia il primo passo per poter aiutare le persone che ci chiamano per bisogno. A volte basta una telefonata, una presenza, un aiuto per ridare fiducia e speranza a una esistenza in bilico”.
ARAS, insomma, è più di un numero di telefono, è cuore, emozione, e anche preparazione: il gruppo di volontari in forza attualmente ha esperienza pluriennale nella relazione di aiuto. Il prossimo corso di volontariato ARAS inizia lunedì 10 settembre 07 e si articola in 7 incontri, sempre il lunedì,  dalle 20,30 alle 22,40, più l’ultimo, sabato 27 ottobre, dalle 9,30 alle 12,30.dalle 20,30 alle 22,40, più l’ultimo, sabato 27 ottobre, dalle 9,30 alle 12,30.

PROFILO DELL’ASSOCIAZIONE
ARAS - Angeli Restano in AScolto, è un’associazione onlus iscritta all’albo regionale del registro del volontariato al numero MI 38, apolitica e laica, che fornisce servizi gratuiti di relazione e di aiuto, di ascolto telefonico, di counselling e supporto psicologico alle persone in difficoltà. Il numero  L’associazione è nata poco più di un anno fa dall’esperienza di otto volontari in un telefono d’ascolto. Rispetto ai servizi già  esistenti in questo ambito, i fondatori di ARAS si erano resi conto che mancava un’offerta che andasse oltre il semplice ricevimento di una chiamata per recepire un disagio e che riuscisse, invece, a creare un rapporto vero e paritetico con l’interlocutore bisognoso, che spesso chiama proprio perché non riesce a trovare sfogo nelle sue relazioni sociali tradizionali. Questo è oggi ARAS, un centro di ascolto dove chi telefona può contare su una relazione d’aiuto vera e concreta, dove il volontario su richiesta, ti richiama, si occupa di te in modo proattivo. Una relazione non casuale, ma che anzi il volontario è preparato ad avviare e gestire attraverso un corso di formazione ad hoc.esistenti in questo ambito, i fondatori di ARAS si erano resi conto che mancava un’offerta che andasse oltre il semplice ricevimento di una chiamata per recepire un disagio e che riuscisse, invece, a creare un rapporto vero e paritetico con l’interlocutore bisognoso, che spesso chiama proprio perché non riesce a trovare sfogo nelle sue relazioni sociali tradizionali. Questo è oggi ARAS, un centro di ascolto dove chi telefona può contare su una relazione d’aiuto vera e concreta, dove il volontario su richiesta, ti richiama, si occupa di te in modo proattivo. Una relazione non casuale, ma che anzi il volontario è preparato ad avviare e gestire attraverso un corso di formazione ad hoc. In pochi mesi, agli otto fondatori si sono aggiunti altri dieci volontari che ne condividevano gli scopi; nel frattempo altri venti candidati hanno completato il corso di formazione. Ad aprile 2007, il gruppo di Angeli in Ascolto è di 28 volontari. Persone diverse per età, professione, esperienze, accomunate dalla voglia di aiutare chi soffre; persone simili e complementari nella loro appartenenza ad ARAS. Anche il popolo dei bisognosi è vario: ci sono i giovani, gli anziani, chi perde il lavoro, chi non riesce a pagare l’affitto, chi perde il fidanzato. “Il disagio e la sofferenza hanno cause diverse - solitudine, emarginazione, disturbi fisici e psichici - spiega la presidente Marinella Gandossi- ma l’effetto è sempre lo stesso: il bisogno di comunicare, la ricerca disperata d’attenzione, la possibilità di esprimersi liberamente perché si sa di non essere mai giudicati. Questo comporta la consapevolezza  da parte dei nostri volontari che bisogna essere pronti e capaci di creare relazioni d’aiuto non solo con le parole, ma soprattutto con il cuore, perché attraverso il telefono non passano solamente parole, passano soprattutto emozioni e più di quanto si creda. Per noi il dolore non ha connotati di razza, sesso, religione, età o altro; per questo siamo contattati da gente di ogni tipo, giovani, professionisti, disoccupati, anziani, tutti in cerca di qualcuno che li ascolti, che partecipi davvero ai loro problemi. Per esempio, per noi volontari di ARAS, l’anziano non è una persona da ascoltare con sufficienza ; è un essere umano con il quale condividere ansie e speranze, ma anche sogni e realtà! In questo senso abbiamo intrapreso una serie d’attività sinergiche alla nostra funzione d’ascolto e d’aiuto; tra le altre, ha avuto particolare rilevanza la mostra  “ I Longevi Visionari”, che abbiamo sponsorizzato, insieme con altri enti ed organizzazioni sensibili alle esigenze della terza e quarta età”.“ I Longevi Visionari”, che abbiamo sponsorizzato, insieme con altri enti ed organizzazioni sensibili alle esigenze della terza e quarta età”. Il successo di ARAS, che recentemente ha rinnovato  la convenzione gratuita con il Comune di Milano per dare supporto ed assistenza telefonica in particolare agli anziani, nasce quindi dall’aver centrato un forte bisogno sociale. “In poco piu’ di un anno siamo cresciuti e ci siamo rafforzati;  siamo ancora qua e contiamo di restarci fino a che ci sarà bisogno di noi, ma per farlo occorre poter contare su altri Angeli che si uniscano a noi. ARAS offre gratuitamente agli aspiranti, corsi di formazione , tenuti a Milano dai migliori esperti del settore, psicologi e professionisti in ambito medico e giuridico”. siamo ancora qua e contiamo di restarci fino a che ci sarà bisogno di noi, ma per farlo occorre poter contare su altri Angeli che si uniscano a noi. ARAS offre gratuitamente agli aspiranti, corsi di formazione , tenuti a Milano dai migliori esperti del settore, psicologi e professionisti in ambito medico e giuridico”. la convenzione gratuita con il Comune di Milano per dare supporto ed assistenza telefonica in particolare agli anziani, nasce quindi dall’aver centrato un forte bisogno sociale. “In poco piu’ di un anno siamo cresciuti e ci siamo rafforzati;siamo ancora qua e contiamo di restarci fino a che ci sarà bisogno di noi, ma per farlo occorre poter contare su altri Angeli che si uniscano a noi. ARAS offre gratuitamente agli aspiranti, corsi di formazione , tenuti a Milano dai migliori esperti del settore, psicologi e professionisti in ambito medico e giuridico”. ARAS opera a livello nazionale ma la ‘centrale’ operativa è nel capoluogo lombardo, in Via Poma . Il sito Internet è http://www.angelinascolto.it/.  ARAS estende il servizio anche all’ambito familiare e sociale dell’interessato offrendo una rete di counsellors, psicologi e specialisti, solidali con l’impegno dell’associazione. ARAS infine si propone di fare da “ponte” tra chi chiama e le altre Associazioni ed Enti Pubblici e Privati,  per creare una  catena di solidarietà che possa aiutare a risolvere i problemi pratici. Chiunque chiama può chiedere un incontro personale per essere poi indirizzato verso l’associazione più adatta alla sua situazione specifica. catena di solidarietà che possa aiutare a risolvere i problemi pratici. Chiunque chiama può chiedere un incontro personale per essere poi indirizzato verso l’associazione più adatta alla sua situazione specifica. per creare unacatena di solidarietà che possa aiutare a risolvere i problemi pratici. Chiunque chiama può chiedere un incontro personale per essere poi indirizzato verso l’associazione più adatta alla sua situazione specifica. Aiutare aiuta Per contribuire alla missione di ARAS: Conto Corrente 3341, Banca Popolare di Milano, abi 05584, cab 01637 – Cin C. Le donazioni possono essere detratte fiscalmente ai sensi del D.L. 471271997 art. n° 460 allegando alla dichiarazione dei redditi la ricevuta del bonifico bancario detratte fiscalmente ai sensi del D.L. 471271997 art. n° 460 allegando alla dichiarazione dei redditi la ricevuta del bonifico bancario Chi condivide i valori e l’impegno di ARAS può inoltre devolvere all’associazione il 5 per mille.  Basta indicare sul Modello Unico il codice fiscale di ARAS  - C.F. 97419080151
TELEFONO 02 739539 26 (ore 9.30-12.30/16.30-17.30 da lunedì a venerdì e sabato solo al mattino E-mail aras@angelinascolto.it).