.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 26 ospiti collegati
.: Discussione: MUGGIANO: UN'OASI A MILANO DA MIGLIORARE

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Marco Dotro

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Marco Dotro il 5 Giu 2007 - 15:37
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Buongiorno a tutti,
abito a Muggiano da pochi anni, ma sono veramente felice del contesto in cui vivo.
Al mattino, quando ci si alza si può ancora assaporare il profumo della terra e respirare un'aria piu' fine; sono delle sensazioni personali, che ho provato in maniera più evidente trasferendomi dal semicentro alla periferia.
E' anche molto bello passeggiare con i bimbi incrociando molte altre famiglie con altrettanti bimbi.
Sto notando che comunque si sta dando via libera a troppe costruzioni ed anche di tipo antiestetico, basta  per questo osservare l' orrore creato nelle immediate vicinanze della chiesa: fontane antiestetiche e pericolose per i bambini, una vasca o piscina (non so veramente come definirla) all'interno del complesso popolare (sempre vicino alla chiesa) ed, adiacente alla stessa una costruzione metallica recintata bruttissima.
I due parchi gioco dedicati ai bambini non sono neppure recintati, come invece lo è quello di via Viterbo ( tra il numero civico 09 e il 15 ), infatti i primi sono concimati da escrementi maleodoranti di animali domestici.
La soluzione potrebbe essere quella di recintare il parco oppure creare delle aree cani, in cui anche gli animali possono dilettarsi al loro fabbisogno; e poi, appena fuori Muggiano i prati non mancano.
Il fontanile, che attraversa il parco giochi e la zona abitata potrebbe essere reso più decente; attrezzandolo di recinzione e curandolo in maniera  più utile e sicuro.
Inoltre, una farmacia manca.

Un caro saluto.

Marco