.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 68 ospiti collegati
.: Discussione: Tavolo Milano: infrastrutture

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Enrico Vigo

:Info Messaggio:
Punteggio: 4
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Enrico Vigo il 18 Mar 2007 - 19:09
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva
In Provincia di Milano per le infrastrutture dopo gli anni sterili della Presidenza Colli pasai nella totale inutilità adesso stiamo assistendo con la Presidenza Penati ad una sostanziale continuità nel non fare nulla, nonostante convegni, incontri etc., si è messa solo aria nelle corde vocali e sporcato d'inchiostro inutilmente qualche giornale.  

E' appena passato il giro di boa di metà mandato in Provincia ma è notte fonda, e le grandi e medie infrastrutture sono lì tutte inchiodate senza nulla di concreto.

Però in Provincia si parla di Provincia di Monza (ma chissenefrega!) assorbendo preziose energie.

C'è perlomeno una questione che andrebbe approfondita dl Comune di Milano con la Provincia, vista la veste di azionisti nella MIlano-Serravalle-Tangenziali, e cioè quella di adeguare gli svincoli ed i raccordi delle tangenziali con corsie di decelerazione ed accelerazione più lunghe e sicure aumentandone l'efficienza.
 
Per fare un esempio, il raccordo tra la Tang. Ovest e la Tang. Est/A1 nel quadrante sud-est di Milano da anni aspetta una corsia di decelerazione per un percorso di almeno 700 metri dall'ultima area di servizio prima del racordo, con una corsia di decelerazione a due corsie che non interferisca con le auto dirette a Bologna che rimangono inutilmente imbottigliate in code giornaliere da almeno 30 anni in questo imbuto.

Ho fatto un esempio, ma ce ne sono molti altri, gradirei sapere perchè al Tavolo Milano non si parla di queste cose e non si fa mai nulla?