.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 81 ospiti collegati
.: Discussione: Aree verdi contigue al Parco Teramo

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Gianfranco De Gaetani

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Gianfranco De Gaetani il 13 Mar 2007 - 00:53
accedi per inviare commenti
Ok... ho trovato sul sito Arpa Lombardia la pagina dove potrà vedere quanto le ho detto sulla differenza Hinterland-Città e Città "urbana" e "parchi-urbani"...
Non ho alcun interesse dire delle falsità, anzi; da anni mi batto per una maggiore informazione nell'ambito meteo, ma l'unica cosa che ho ricevuto è un calo delle chiamate da parte dei media perché "la verità NON FA NOTIZIA". Sulla meteorologia, in Italia, l'informazione è un vero schifo! Si veda l'urgano in Europa (non era un uragano, ma solo Guido Caroselli e un'altro del CNR che mi sfugge il nome si sono incazzati pubblicamente), i falsi records di caldo (l'altro giorno hanno parlato di valori che non si toccavano da oltre 20 anni, in realtà si erano toccati anche nel 1998), e via dicendo... O quando in estate si parla dei valori di temperatura percepita facendo capo ai valori igrometrici di Linate (campagna); quei valori sono reali per l'Hinterland! In città c'è la stessa temperatura, ma umidità inferiore.... Quindi una inferiore temperatura percepita... ma fa più notizia dare i dati di campagna....

Lei vuole la verità?
Ecco... guardi i dati che parlano da soli... Così può toccare con mano...

Questa, ad esempio, è la seconda settimana di luglio dell'anno scorso
http://www.arpalombardia.it/meteo/riassunti/20060717meteo7.pdf

Brera ha avuto una media massima di 32.1°C. Corsico ha avuto una media massima 32.7°C (per nota di cronaca, la mia stazione di Lorenteggio 32.5°C), Lambrate 34.1°C, Trezzo d'Adda 34.6°C (la settimana è stata caratterizzata da prevalenza di correnti occidentali e in tal caso, i quartieri e la provincia ovest è più "fresca" dei quartieri e della provincia est. Accade il contrario in caso di prevalenza di correnti orientali). San Colombano al Lambro 32.5°C. Agrate ha fatto meno (32.3°C).

Può andare avanti a controllare lei stesso con i suoi occhi..
I dati li trova qua, e non differisco molto da quelli del nostro Centro Meteo (cambiano alcune stazioni, ma si tracciano alla perfezione le isoterme)

http://www.arpalombardia.it/meteo/archivio.asp

Quello che cambia, sono i valori MINIMI; nella notte, col cemento, le temperature faticano a calare, e non di poco!

Forse si chiede "perché di giorno in città fa caldo più o meno uguale all'Hinterland"? o "perché in città nonostante sia anche meno afoso, si avverte più caldo?"

E' semplice; la prima risposta è perché l'alternanza di palazzi e alberi fa della città un posto dove comunque c'è molta ombra che attenua l'accentuazione del caldo dovuto al maggior cemento e alla minor umidità (minor umidità = maggiore radiazione solare = temperature più alte, specie al sole... )

Alla seconda domanda, è ancora più semplice; stare al sole, in città, è un inferno. Il reverbero del cemento è nettamente superiore a quello dell'erba! Il sole scalda per rifrazione... il caldo arriva da sotto e sul cemento, al sole, è un forno!
Se poi siamo vicino alla strada (calore dei motori) o sui mezzi pubblici... allora è il delirio! In più, il sole, in città, per la minor umidità, "picchia" di più! Insomma; stare al sole in città e stare al sole nell'hinterland, sono 2 cose diverse, la differenza è NETTA e si sta meglio nell'Hinterland, ma stare all'ombra in città (di un albero o di un palazzo, non cambia niente, se non che all'ombra di un albero, c'è più umidità) e all'ombra nell'hinterland, si avverte più afa in quest'ultima e basta! I dati parlano da soli...

Mi scuso per il discorso che può essere un po' OT, ma l'ambiente e il clima, non sono poi così OT!
Io ad esempio sono pienamente d'accordo con il progetto "Metro-Bosco", ma quali saranno le conseguenze climatiche?
Noi le stiamo calcolando e per ora, dai nostri risultati, ne deriva solo un aumento igrometrico negli immediati dintorni, con conseguenza maggiore afa, e una maggior brezza (teoricamente, dentro Metro-Bosco, potrà esserci un po' più di frescura determinata dalla fitta vegetazione, seppur afosa, che contrasterebbe con l'aria più calda presente sul cemento della città, favorendo così un'ulteriore intensificazione della ventilazione di brezza estiva tra campagna e città, già presente). In realtà, sui quartieri adiacenti (entro il chilometro), la brezza proveniente da metro-bosco dovrebbe abbassare un po' i valori termici, ma anche alzare quelli igrometri tanto da determinare valori di temperatura percepita uguale (rapporto temperatura/umidità).
Sono calcoli difficili...
Ora chiudo qua che mi sto troppo dilungando ed è anche tardi.
Buona serata!
In risposta al messaggio di Enrico Vigo inserito il 12 Mar 2007 - 20:07
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]