.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 42 ospiti collegati
.: Discussione: Ticket d'ingresso a Milano, a precise condizioni.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Maurizio Baruffi

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Maurizio Baruffi il 18 Feb 2008 - 16:02
accedi per inviare commenti
Questa è la mozione che oggi presenterò in Consiglio Comunale a firma dei consiglieri Verdi e di chi vorrà condividere le nostre proposte.

Vi chiedo di inviare i vostri commenti oltre che nel forum anche alla mail del Gruppo Verdi in Comune (gc.verdi@comune.milano.it)

 
           

MOZIONE

OGGETTO: Introduzione restrizioni utilizzo "SUV" nella città di Milano 
                                                        
Il Consiglio Comunale di Milano


Premesso che

gli incidenti stradali mortali che vedono come protagoniste le automobili comunemente chiamate "SUV" stanno aumentando in modo preoccupante;
 
oltre al caso della scorsa settimana che ha visto coinvolti un autobus e un tram in Corso di Porta Vittoria con la morte di una passeggera dell'autobus urtato sulla fiancata da un "SUV", che aveva invaso la corsia riservata ai mezzi pubblici, le cronache dei giornali riportano diversi altri casi dove i mezzi coinvolti sono i cosiddetti "SUV"; a titolo di esempio si ricorda che

·  l'11 aprile 2007 ha perso la vita un 21enne in Via Friuli che viaggiava su un auto centrata da un "SUV" (Il Giorno 12 aprile 2007);
·   il 29 marzo 2007 un ciclista in Viale Abruzzi venne travolto e ucciso da un "SUV" (Il Giornale 30 marzo 2007);
·   il 9 maggio 2004 in zona Cenisio un 52enne che guidava un'utilitaria è rimasto ucciso dopo l'impatto con un "SUV" (Il Giorno 10 maggio 2004);
·   in Via dei Missaglia il 30 luglio 2007 una donna è stata investita da un "SUV" ed è morta dopo 15 giorni (Repubblica 7 settembre 2007);
 
la polizia municipale non è in grado attraverso il proprio database di ricostruire la rilevanza statistica degli incidenti che vedono come protagonisti i cosiddetti "SUV", nè di capire se vi sia una rilevanza particolare per quanto riguarda le tipologie più gravi di incidente;
 
in alcune città italiane (Firenze) ed europee (Londra) sono state avviate politiche di dissuasione dell'uso dei "SUV" attraverso un divieto di circolazione nel centro storico per quei veicoli le cui ruote abbiano un diametro superiore a 730 millimetri  oppure attraverso l'imposizione di un pedaggio di 25 sterline al giorno (oltre 33 euro) per l'ingresso in un'area controllata da un sistema di telecamere assimilabile alla nostra area "Ecopass" per quelle vetture che producono oltre 226 grammi di anidride carbonica (CO2) per chilometro;
 
il Comune di Milano ha già avviato una sperimentazione nell'area centrale della città volta a ridurre l'impatto delle emissioni utilizzando la leva economica nei confronti dei mezzi maggiormente inquinanti;
 
sono in corso i lavori di installazione di un sistema di 66 telecamere di controllo dell'accesso in città all'altezza dell'anello delle tangenziali per verificare l'accesso di mezzi che trasportano sostanze pericolose;
 
alcuni esponenti della Giunta comunale si sono espressi favorevolmente sui giornali in merito alla valutazione di misure restrittive nei confronti della circolazione in città dei "SUV";

CHIEDE
alla Giunta e agli Uffici competenti
 
1) che la Polizia Municipale introduca immediatamente nel proprio database di rilevazione degli incidenti stradali un criterio per determinare la rilevanza dei sinistri che vedono coinvolti "SUV" utilizzando il criterio previsto dal Comune di Firenze per attuare la classificazione;
 
2) che si sperimenti in forma cautelativa fino al 31 dicembre 2008 il divieto di accesso per i "SUV" nella ZTL dei Bastioni (area Ecopass) sempre utilizzando il criterio scelto dal Comune di Firenze, fatte salve le deroghe per i residenti, studiando forme di rimborso per quanti abbiano già acquistato e non esaurito carnet di ingressi multipli oppure, in subordine, l'applicazione di un adeguato pedaggio aggiuntivo per tutti i veicoli in accesso alla ZTL dei Bastioni con capacita' di emissioni inquinanti di CO2 dai 226 grammi/km in su";
 
3) che si predisponga il sistema di telecamere dell'area delle tangenziali affinchè sia sottoposto a forte pedaggio l'ingresso dei mezzi che emettono oltre 226 grammi di CO2 per chilometro a partire dal 2009;
 
4) che vengano valutate con attenzione altre eventuali forme di restrizione e dissuasione dell'uso dei "SUV" in città e in particolare nelle ZTL già definite.
In risposta al messaggio di Germana Pisa inserito il 16 Feb 2008 - 07:24
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]