.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 37 ospiti collegati

.: Eventi

« Dicembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
.: Mariacarla Baroni
Inserito da Mariacarla Baroni il Lun, 22/05/2006 - 12:42
La mia lista:
PdCI
Simbolo lista:
Mariacarla Baroni
Dove mi candido:
Consiglio Comunale di Milano
Foto Candidato:
Mariacarla Baroni
Io in breve:

 

A cura dell' Ufficio Stampa del PdCI

Dati anagrafici e studi:
Nata a Milano il 14.9.1940.
Liceo classico e Facoltà di Economia all’Università Bocconi di Milano.
Attività lavorativa:

·       Un anno e mezzo  in una multinazionale angloamericana
·        Alla Provincia di Milano come responsabile di un servizio territoriale per la promozione di servizi sociali.
·       Dal ‘73 a metà ‘79 funzionaria alla Cgil Enti locali e Sanità, prima a livello provinciale e poi regionale (in distacco sindacale dalla Provincia).
·       Dal ‘79 al Dipartimento Territorio della Cgil Regionale, occupandosi di casa, trasporti ed energia..
·       Dall’82 al ‘92  fa parte della segreteria del Sunia regionale; promuove i temi (prima assenti) del recupero edilizio e della riqualificazione urbana, con particolare riferimento alle periferie. Si occupa  anche di area metropolitana e di riforma degli Istituti Autonomi Case Popolari.
·       Dalla metà del ‘92 ritorna come dirigente in Provincia presso l’assessorato al Territorio e vi rimane fino alla fine del 2000.
·        Si occupa prevalentemente di economia applicata al territorio (aree industriali dismesse, distribuzione commerciale, piani comunali di riqualificazione urbana).
·       Elabora progetti di legge  di iniziativa popolare per conto dell’Unione Regionale Province Lombarde in materia di territorio, ambiente e attività produttive.
·        Fa parte della squadra che elabora il progetto di piano territoriale di coordinamento provinciale ed elabora, in particolare, lo studio per il piano di settore per la distribuzione commerciale.
·        Progetta, realizza e dirige  un Centro di documentazione e promozione del territorio metropolitano (smantellato  dalla giunta Colli come primo atto della sua amministrazione).
·        Dal  gennaio 2001 si  dedica a tempo pieno all’attività politica.

Cosa ho fatto finora nella vita:

A cura dell'Ufficio Stampa del PdCI

Il Percorso politico:

·        Ambientalista dall’inizio degli anni ‘70, seguendo l’insegnamento di Laura Conti .
·        Aderisce,in successione, a Il Manifesto, al PdUP, al PCI (allo scioglimento del PdUP) , alla componente comunista del PDS e dopo un periodo di non iscrizione
·        Dalla primavera del 1999  opera nel PdCI.
·        Durante gli anni della Cgil (’73- ’81) svolge  anche un’ intensa attività politica,  soprattutto sui temi dell’ambiente e della salute.
·        Durante gli anni del Sunia promuove e anima  un Coordinamento milanese tra sindacati inquilini, associazioni ambientaliste e comitati di cittadini per la riqualificazione urbana.
·        Dal 2000 opera anche nel movimento delle donne.
·        E’ responsabile  Territorio e ambiente del PdCI lombardo e provinciale e dall’ottobre 2005 fa parte della segreteria della Federazione metropolitana milanese.
·        Dall’ ottobre 2005 ha animato il Forum delle Donne per Milano, che ha elaborato una piattaforma programmatica  come contributo al programma elettorale dell’Unione.  .
Pubblicazioni
Saggi e articoli sul territorio e la città, apparsi in volumi e su riviste specializzate; tre raccolte di poesie (Canti del divenire; Canti di amore e di lotta; Millenni di minuti); collabora con il settimanale La Rinascita della sinistra.
Varie
Ama viaggiare. Conosce bene tutta l’Italia e discretamente altri paesi europei (Spagna, Francia, Svizzera, Germania, Olanda Belgio, Londra e dintorni, Mosca, Jugoslavia, Grecia, Malta, Turchia).
Ha visitato inoltre: Egitto, Tunisia, Marocco, Senegal, Namibia, Madagascar, Kenya, Uganda, Cuba, Yucatan, Israele, Giordania, Tailandia).
I suoi interessi prevalenti sono: lettura, pittura, cinema e teatro.

Vi spiego perchè mi candido:
Milano ha bisogno di un progetto unitario
• Milano fa parte di una delle aree più inquinate del pianeta e ciò provoca malattie, specie per bambini/e e anziani/e, evitabili e morti premature
• Milano è diventata la città più cara d’Europa, senza avere il livello di verde e di servizi delle altre grandi città del continente
• Milano è la città più vecchia d’Europa: i e le giovani fuggono per l’alto costo della casa e anziani/e e vecchi/e non abbienti sono trattati/e come scarti
• Milano ha 150.000 persone povere, in prevalenza donne, immigrate e milanesi, giovani e vecchie, e 60 mense per poveri
• Milano ha perso in questi anni i servizi culturali e sociosanitari per cui era all’avanguardia, chiusi o lasciati quasi morire: Centri di Educazione Permanente, Centri Donna, Civiche Scuole Serali, servizi per la salute dell’età evolutiva, consultori
• Milano ha sette università non valorizzate e le imprese multinazionali spostano altrove i loro centri di ricerca e sviluppo.
Ora è indispensabile e urgente riprogettare Milano con un grande progetto unitario: per riqualificare contemporaneamente territorio e ambiente, industria e agricoltura, condizioni di vita per tutti e tutte e relazioni umane e sociali; per trasformare Milano nella
Città dell’Ecosviluppo e della Cura
all’avanguardia per la vivibilità ambientale e sociale per uomini e donne,
bambini e bambine, giovani e vecchi/e.
• mettere in rete Comune, università, centri di ricerca pubblici e privati, imprese grandi e piccole e puntare sulla ricerca scientifica e sull’innovazione tecnologica per produrre materiali e strumenti a tutela dell’ambiente, nuova ricchezza e lavoro qualificato
• sviluppare il trasporto pubblico metropolitano a partire da quello di superficie (treni, tram, bus ecologici), soprattutto in senso trasversale e interperiferico
• chiudere alle auto il centro storico fino ai Bastioni e creare molte piazze di quartiere pedonalizzate e riqualificate in tutta la città
• completare la riqualificazione dei quartieri di edilizia pubblica, promuovere l’affitto degli alloggi vuoti e costruire nuova edilizia pubblica e convenzionata
• completare la cintura verde, tutelare il Parco Agricolo Sud Milano da ogni aggressione e piantare nuovi alberi e fiori in ogni parte della città
• riprogettare i grandi interventi urbanistici per renderli compatibili con il ben essere degli abitanti e inserirli in modo armonico nella città già esistente
• ricreare una rete diffusa di servizi sociosanitari, educativi e culturali che si prendano cura del ben essere di tutti e di tutte e rendano più facili le relazioni umane e sociali
• dare più soldi e poteri ai Consigli di Zona e spazio alla partecipazione dei cittadini.

E-Mail Candidato:
pdcimilano@gmail.com