.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 72 ospiti collegati
.: Museo Scienza e Tecnologia: il Sindaco Moratti e l'Assessore Cadeo alla presentazione del progetto dell'illuminazione esterna
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Martedì, 18 Gennaio, 2011 - 18:11
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio stampa del Comune di Milano:

MUSEO SCIENZA E TECNOLOGIA. DOMANI IL SINDACO MORATTI E L'ASSESSORE CADEO ALLA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DELL’ILLUMINAZIONE ESTERNA

Milano,  18  gennaio  2011  – Domani, mercoledì 19 gennaio, alle ore 19, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, via San Vittore  21, in Sala del Cenacolo, il Sindaco Letizia Moratti e l’Assessore all’Arredo e Decoro urbano Maurizio Cadeo parteciperanno alla presentazione del progetto  dell’illuminazione  esterna: “Ligh  Around.  Un  esempio  di intervento  di luce su una preesistenza storica e museale”, nell’ambito del Festival Internazionale della Luce di Milano- LED.
Interverranno Marcello Di Capua, Presidente Fondazione Aem; Fiorenzo Galli, Direttore generale del Museo;  Silvio De Ponte,  progettista  della realizzazione; Beatrice Mosca, curatrice LED Festival.

P.S.

Dall'Ufficio stampa del Comune di Milano:

Presentato il nuovo progetto di illuminazione

Brilla il "Leonardo da Vinci"

Effetti dinamici per la facciata del Museo della Scienza e della Tecnologia. Il Sindaco Moratti e l’assessore Cadeo: “Luce e colore per valorizzare le bellezze culturali di Milano”

L'entrata del Museo Leonardo da Vinci

Milano, 19 gennaio 2011 – “Oggi viene presentato il progetto di illuminazione della facciata del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia ‘Leonardo da Vinci’, un progetto che esprime all’esterno la vita del Museo attraverso una luce dinamica e mutevole che offre l’idea di un prolungamento dell’edificio verso la città. Il Museo è una eccellenza scientifica e un elemento importante del sistema turistico milanese. Oggi aumenta la sua attrattività e il suo fascino, nel quadro di un progetto che valorizza la bellezza di Milano”.

Così il Sindaco Letizia Moratti ha commentato il progetto di illuminazione esterna “Ligh  Around.  Un  esempio  di intervento  di luce su una preesistenza storica e museale”, del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci presentato oggi dall’assessore all’Arredo, al Decoro urbano e al Verde Maurizio Cadeo, il presidente della Fondazione Aem Marcello Di Capua, il direttore generale del Museo Fiorenzo Galli e il progettista  della realizzazione Silvio De Ponte.
L’idea progettuale proposta da Silvio De Ponte fornisce un importante contributo alla riqualificazione della città, un esempio di illuminazione esterna di un edificio storico. Il progetto, nato come installazione provvisoria nell’ambito del Festival internazionale della Luce di Milano, si propone in futuro come illuminazione permanente.

“L’illuminazione architettonica scenografica del Museo della Scienza e della Tecnica – ha spiegato l’assessore Cadeo – è un importante esempio di come Led, il Festival Internazionale della Luce, possa dar vita a progetti di illuminazione permanente di prestigiosi siti museali”.

“Il Museo è lieto di partecipare a LED Festival Internazionale della Luce di Milano che, attraverso sculture di luce, valorizza e reinterpreta i luoghi della città – ha dichiarato Fiorenzo Galli –. Anche la facciata del Museo si anima attraverso le modulazioni di luce e i giochi di colore di “Light Around”, creando una sinergia tra l’edificio storico e gli spazi interni, ricchi di testimonianze dell’ingegno e dell’innovazione. Sarebbe bello che “Light Around” potesse continuare tutto l’anno”.

Parallelamente al progetto LED, quest’anno la Fondazione Aem e A2A sostengono la realizzazione di nuovi impianti di illuminazione di alcuni importanti monumenti di Milano.

“Proseguiamo nel percorso di valorizzazione del percorso museale di Milano – ha affermato Marcello Di Capua -.  Per celebrare il Centenario dell’Aem abbiamo pensato fin dall’inizio alla creazione di un nuovo circuito illuminotecnico che unisse tutti i luoghi storici della città. Il progetto per il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia è solo l’ultimo prestigioso tassello di questo percorso e rappresenta un’ulteriore testimonianza del solido rapporto tra la città, i milanesi e l’Azienda Elettrica Municipale, che è poi il patrimonio più prezioso da salvaguardare”.

Il progetto elaborato parte dall’idea di far vivere esternamente il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci attraverso la luce. Una luce che diventa  il “prolungamento” del contenitore, una luce “morbida”, confortevole, che illumina un luogo ricco di storia, di scoperte, di invenzioni e di innovazioni. Luce ed edificio si fondono insieme. Non più luce come artificio ma, al contrario, come architettura, come messaggio e comunicazione insieme.

Sono stati utilizzati tre colori: il “rosso” per rappresentare la conquista del futuro, il “blu” psicologicamente legato al pensiero e al relax e il “giallo” che esprime il concetto dell’espansione e della ricerca del nuovo. Una luce statica secondaria, ma non meno importante, completerà l’illuminazione della facciata:  vi saranno piccoli tocchi di luce gialla come concetto di espansione, mentre leggeri fasci di luce di colore bianco-ocra esprimeranno la soglia di passaggio verso qualcosa di nuovo.


Alcuni effetti della nuova illuminazione architettonica

Dove:
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, via San Vittore 21, in Sala del Cenacolo
Quando:
Mercoledì 19 Gennaio - 19:00