.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 109 ospiti collegati
.: Discussione: Expo, da Parigi via libera a Milano: può ospitare l'evento del 2015

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 21 Ott 2010 - 14:08
accedi per inviare commenti
Da milano.corriere.it:

Venerdì il cda della società. La Regione: «Per le infrastrutture rispetteremo i tempi»

Expo, partono i lavori
«Assumiamo 40 ingegneri»


Primi cantieri per «preparare» l'area che dovrà ospitare l'evento. Staff village a Cascina Merlata

MILANO - Parola d'ordine: stringere i tempi. Ottenuta la benedizione del Bie e in attesa della registrazione formale del dossier, il 23 novembre prossimo, la macchina di Expo si muove con maggiore decisione. A partire dai lavori sul sito espositivo: durante il cda di venerdì, l'amministratore delegato Giuseppe Sala chiederà di accelerare sulle assunzioni di una quarantina di ingegneri e tecnici che dovranno lavorare per tutta la progettazione preliminare sulla cosiddetta «piastra». I carotaggi sono già cominciati (e finora stanno dando risultati positivi sullo stato dei terreni, che non richiederanno bonifiche), poi verrà fatto un affidamento diretto alla Mm per la sistemazione delle cosiddette interferenze, cioè di tutti gli elementi che vanno eliminati prima di avviare qualsiasi lavoro (la sottocentrale elettrica, un piccolo torrente, alcune strade interne). Predisporre la piastra significa anche occuparsi di tutto quello che sta sotto la superficie: le fognature, gli impianti, le canalizzazioni. Anche su questo lavoreranno gli uomini di Expo, che dovranno infine progettare una strada che corra lungo il perimetro del sito.

All'orizzonte c'è una scadenza più ravvicinata rispetto al 2015: ed è quella del Raduno mondiale delle Famiglie, il 3 giugno 2012, quando il Papa potrebbe celebrare proprio su quest'area la messa cui sono attesi 500 mila fedeli. Per quella data, il terreno dovrà essere sgombro, ripulito e accessibile. Ancora. La società si è posta il problema di dove ospitare le persone che lavoreranno all'interno del sito durante i sei mesi dell'esposizione: a loro è venuta in soccorso la società Euroimmobiliare Milano, che sta realizzando il progetto di ristrutturazione dell'area di Cascina Merlata e che ha già messo a disposizione gratuitamente 600 appartamenti in grado di dare un tetto a oltre 2400 persone: qui, dunque, sorgerà lo staff village.

Per le infrastrutture viarie, invece, il pallino è in mano alla Regione e l'assessore Raffaele Cattaneo riassume: «Abbiamo 65 opere tra quelle che sono definite essenziali, quella connesse e quelle necessarie non incluse nel dossier di presentazione. Non esistono problemi di finanziamenti e per quasi tutte riusciremo a rispettare i tempi previsti». I lavori cominceranno tra la fine di novembre 2010 e l'agosto 2011 per concludersi, garantisce Cattaneo, tra la fine del 2012 e il settembre 2014. Milano è interessata soprattutto alle sorti delle due metropolitane, la 4 e la 5: per la seconda tratta di quest'ultima sono già stati affidati i lavori. Per la 4 si sa che i visitatori di Expo troveranno soltanto la tratta Linate-Forlanini (le buste si aprono il 22 novembre e i cantieri dovrebbero aprire in primavera), mentre per il collegamento fino a Lorenteggio servirà altro tempo. Vicino a Forlanini, però, verrà aperta una stazione del servizio ferroviario regionale, per garantire comunque l'arrivo a Rho-Pero.Il tavolo Lombardia dovrà riunirsi presto per approfondire la questione delle vie d'acqua, su cui restano ancora incognite soprattutto di ordine tecnico, e per rilocalizzare i parcheggi che dovranno comunque mettere a disposizione di Expo 17 mila posti auto. Ma bisogna fare in fretta.

Elisabetta Soglio
21 ottobre 2010


Expo scalda i motori

Letizia Moratti, Sindaco di Milano e Commissario Expo 2015, commenta con Red Ronnie il risultato ottenuto con la promozione da parte del BIE di Parigi per l'Esposizione Universale a Milano


In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 19 Ott 2010 - 13:24
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]