.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 17 ospiti collegati
.: Discussione: Un patto per la movida

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Paolo Ramella

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Paolo Ramella il 26 Ago 2010 - 07:29
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Gentile Donatella, ha ragione. Punto e basta. Chi farnetica della internazionalità della nostra città non ha capito il problema. Nessuno vuole vietare a nessuno di divertirsi anche la notte, ma questo non significa calpestare i diritti di chi ha scelto diversamente. Una volta, se gli schiamazzi avvenivano "sotto casa" si riempiva un secchio, i più bravi con l'acqua.... Mi creda, considerando che le persone "normali" ossia quelle che riescono a divertirsi senza necessariamente fare schiamazzi o altro sono accerchiate da queste nuove forme di "buonismo cieco", non resta che trarre le conseguenze. Se deve essere battaglia, che lo sia! Auguri.
In risposta al messaggio di Donatella Cerioli inserito il 28 Lug 2010 - 14:51
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]