.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 45 ospiti collegati
.: "Grande Brera": Sindaco Moratti, Ministri Bondi, La Russa, Gelmini e Commissario Resca firmano protocollo d'intesa
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Venerdì, 16 Luglio, 2010 - 14:34
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

“GRANDE BRERA”. LUNEDI’ IL SINDACO MORATTI, I MINISTRI BONDI, LA RUSSA, GELMINI E IL COMMISSARIO RESCA FIRMANO  PROTOCOLLO D’INTESA

Milano, 16 luglio 2010 – Lunedì 19 luglio, alle ore 16.00, in Sala Alessi a Palazzo Marino, il Sindaco Letizia Moratti, il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi, il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, il Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Mariastella Gelmini e il Commissario Straordinario per la Grande Brera Mario Resca firmeranno il protocollo d’intesa “Per la Conservazione e la Valorizzazione del Patrimonio culturale della città di Milano”. Prevista l’espansione della Pinacoteca con l’avvio del progetto “La Grande Brera” e l’ampliamento dell’Accademia di Belle Arti con la creazione di un secondo polo nell’ex caserma di via Mascheroni.

P.S.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

VIA LIBERA A “LA GRANDE BRERA”. MORATTI: “UN ACCORDO CHE FA CRESCERE LA CENTRALITÀ CULTURALE DI MILANO NEL MONDO”


Milano,  19  luglio 2010 - “Oggi firmiamo un protocollo che fa di Brera uno dei  più  importanti musei di assoluta eccellenza internazionale e rilancia la  sinergia  tra  Accademia  e  Pinacoteca,  così  come  l’aveva concepita l’Imperatrice  Maria Teresa d’Austria. Era dal 1976 che si aspettava questo momento”.

Il  Sindaco  Letizia Moratti  ha  partecipato  alla  firma  del protocollo d’intesa “Per la Conservazione e la Valorizzazione del Patrimonio culturale della  città  di Milano”, sottoscritto dal Ministro della Difesa Ignazio La Russa,  dal  Ministro  dell’Istruzione  Università  e  Ricerca  Mariastella Gelmini, dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi e dal Commissario Straordinario per la Grande Brera Mario Resca.
Il documento prevede l’espansione della Pinacoteca con l’avvio del progetto de  “la  Grande  Brera” e l’ampliamento dell’Accademia di Belle Arti con la creazione di un secondo polo all’ex casera Mascheroni.

“Siamo  arrivati  a  questo  traguardo – ha proseguito il Sindaco - dopo un lungo  percorso, frutto di uno sforzo congiunto a più livelli, che ha visto all’opera  attori  istituzionali  e privati. La  Pinacoteca manterrà il suo nucleo  fondamentale  nell’attuale  sede  di  via Brera e allo stesso tempo l’Ateneo  avrà  a  disposizione  circa 20.000 metri quadrati in altre parti della  città. Questa soluzione permetterà la creazione di un vero e proprio campus  universitario,  strettamente  collegato  con Brera, con oltre 3.500 studenti  provenienti  da  tutto  il  mondo.  Il  Comune  e  il Governo, in particolare,  hanno saputo mettere in campo una comunione di intenti che ci permette oggi di avviare un progetto che confermerà Milano capitale europea e mondiale della Cultura”.

L’accordo  prevede l’espansione dell’Accademia delle Belle Arti negli spazi messi a disposizione dal Ministero della Difesa, ossia le caserme “Magenta” e  “Carroccio”.  Ciò comporterà il conseguente ampliamento della Pinacoteca nell’area lasciata libera dall’Accademia.

“Una  Grande  Brera  non  è  solo una Brera più grande, che già sarebbe una novità  –  ha  spiegato  l’assessore  alla  Cultura  del  Comune  di Milano Massimiliano  Finazzer  Flory  -.  Una  Grande Brera è l’ampliamento di una identità  milanese  e  italiana che non può che essere strategica, anche in occasione  dei  150  anni  dell’Unità  d’Italia. Un’altra città è possibile attraverso  i  distretti  culturali.  Per  questo il Museo del Risorgimento offrirà  gratuitamente  accesso  a  tutti  coloro  che da Brera visiteranno Palazzo Moriggia. Con questo accordo si affermano i diritti dei cittadini, turisti  e appassionati d’arte, affinché possano godere di una Milano città d’arte e cultura per tutti”
Dove:
Sala Alessi a Palazzo Marino
Quando:
Da Lunedì 19 Luglio - 15:00 a Lunedì 19 Luglio - 18:00