.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 115 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
.: Chi sono
Inserito da Tina d'Amicis il Lun, 08/05/2006 - 11:29
La mia lista:
Rifondazione Comunista
Simbolo lista:
Chi sono
Dove mi candido:
Consiglio comunale di Milano
Foto Candidato:
Chi sono
Io in breve:
Mi chiamo Concetta d’Amicis, detta Tina, ho 48 anni, sono insegnante nelle Civiche Scuole di Milano dal 1980;
 in passato ho lottato contro lo sfruttamento della prostituzione, assistendo su strada le donne con progetti di prevenzione sanitaria. Da sempre militante nella sinistra, dal 1997 collaboro con il gruppo regionale di Rifondazione Comunista per il quale ho condotto le ricerche sullo spreco dei finanziamenti dell’unione europea alla regione Lombardia (FSE per la formazione professionale ) e un’analisi dettagliata sul buono scuola, denunciando la profonda iniquità di ingenti risorse pubbliche destinate esclusivamente a istituti privati. Ho, inoltre, elaborato una proposta di legge regionale sul diritto allo studio che introduce la carta per gli studenti delle scuole superiori per la gratuità dei mezzi di trasporto, contributi mense e riduzione dei costi dei servizi culturali (cinema, teatri e acquisto di libri).
Vi spiego perchè mi candido:
Vorrei un Comune attento ai bisogni dei cittadini e garante dei diritti di tutte e tutti.
Vorrei una città solidale e aperta.
Vorrei una politica vera per le famiglie, i giovani e gli anziani, che ripensi i tempi e i luoghi di vita e che ricostruisca la rete dei servizi primari, demolita dalla logica delle privatizzazioni.
In questi anni mi sono so
Vorrei un Comune attento ai bisogni dei cittadini e garante dei diritti di tutte e tutti.
Vorrei una città solidale e aperta.
Vorrei una politica vera per le famiglie, i giovani e gli anziani, che ripensi i tempi e i luoghi di vita e che ricostruisca la rete dei servizi primari, demolita dalla logica delle privatizzazioni.
In questi anni mi sono soprattutto impegnata per la valorizzazione della scuola pubblica e di qualità, per il diritto alle scuole materne, per impedire l’esternalizzazione delle scuole civiche e il reclutamento dei docenti affidato ad agenzie private
E qui sta il senso della mia candidatura. Perché da consigliere comunale, continuerei a battermi per il diritto irrinunciabile all’istruzione e alla formazione, per l’accesso a percorsi formativi scolastici e universitari senza alcuna discriminazione, per la gratuità degli spazi ricreativi, per la partecipazione democratica nella scuola e il diritto allo studio.prattutto impegnata per la valorizzazione della scuola pubblica e di qualità, per il diritto alle scuole materne, per impedire l’esternalizzazione delle scuole civiche e il reclutamento dei docenti affidato ad agenzie private.
E-Mail Candidato:
tinadami@tiscali.it