.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 64 ospiti collegati
.: Discussione: Piazzale Lavater, rivolta anti-parcheggio: nelle prossime settimane il via al cantiere...

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Claudio Cali'

:Info Messaggio:
Punteggio: 11
Num.Votanti: 3
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Claudio Cali' il 29 Lug 2010 - 10:49
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
PERCHE' I RESIDENTI NON VOGLIO IL PARCHEGGIO IN PIAZZA LAVATER

sono residente in via pancaldo , adiacente piazza lavater , da 38 anni , e ho una attivita' commerciale in zona da oltre 13 anni.

sono un componente attivo del comitato in difesa di piazza lavater .

ho deciso di aderire e di aiutare questo comitato , non perche' sono contrario in assoluto ai parcheggi interrati , ma perche' ritengo che la scelta di questa specifica localizzazione e questo specifico progetto , siano completamente sbagliati , e che dichiarare questa opera di pubblica utilita' e' forse l'errore piu' grande.

secondo il comune , la necessita' di questo progetto , nasce principalmente dal fatto che in questa zona ,ci sono troppe automobili ,e quindi l'unica soluzione e' mandarle sottoterra .

in linea di massima , potrebbe essere anche una opinione condivisibile .

ma analizziamo meglio : qualche   anno  fa , in questa zona , dopo insistenze dei residenti , furono istituite le strisce gialle e blu per parcheggiare in superficie ,gratuite per i residenti , e a pagamento per i non residenti (1,20 euro l'ora ) .

dopo questa regolamentazione , per i primi mesi , la situazione nel nostro quartiere era notevolmente migliorata , ma questo perche' il passaggio frequente di ausiliari della sosta e vigili urbani , aveva scoraggiato e alla fine eliminato i soliti  "parcheggiatori selvaggi e maleducati " .

la dimostrazione di questa cosa , l'ho verificata , mio malgrado , nella mia attivita' commerciale .

gestisco una autorimessa , alle spalle di piazza lavater da 13 anni , e in quei primi mesi  di strisce gialle e blu dove le regole venivano fatte rispettare , io personalmente ho perso circa 15 clienti , che parcheggiavano da me da  molti anni .....che mi hanno detto : guardi non se la prenda ,ma adesso si trova posto sulle strisce gialle e blu , ....io l'auto la  metto fuori .

la stessa cosa e' successa ad altri miei colleghi della zona . ( a tal proposito volevo ricordare che in questa zona intorno a lavater esistono oltre 10  autorimesse private come la mia e molte hanno posti vuoti anche oggi , i parcheggi di via ozanam, viale majno, corso buenos aires (vicino upim), via spallanzani(vicino unes), piazzale dateo , hanno ancora posti vuoti !!!!!!!!

pero' alla fine mi ero detto , se questo e' il prezzo che devo pagare , per evitare lo scempio di quel progetto di parcheggio interrato in piazza lavater ....va bene lo stesso cosi'....guadagnero' meno , ma continueremo  io e la mia famiglia a goderci la piazza cosi' come e' ora , con i suoi bellissimi alberi .

ma come  spesso accade in questo paese , quando una cosa funziona bene e magari a costo zero per il cittadino  , arriva il momento di cambiarla.

gli ausiliari e vigili scompaiono dal nostro quartiere , vengono rilasciati( spesso sono stati spediti dal comune a casa senza nessuna richiesta specifica da parte del cittadino ) pass per residenti senza verificare se chi li ha ottenuti e' proprietario di un box in zona , o e' in affitto in box privati o autorimesse .....e cosi' anche chi ha o affitta gia' un box , spesso per pigrizia o comodita' pianta l'auto sulle strisce ,tanto ha il pass residenti !!!

e cosi' il nostro quartiere ricomincia ad avere di nuovo qualche problema con la sosta , a questo aggiungiamo gli avventori dei locali che affacciano sulla piazza (ristoranti e bar ) che arrivano molti in auto (e quindi non sono certo residenti ) e che vista l'assenza totale di controlli , piantano l'auto dove capita . (soprattutto dopo le 18.30 fino a sera ) .

le auto di cui si parla , parcheggiate non regolarmente ,sono proprio queste , non sono certo quelle dei residenti . e queste persone che parcheggiano impunemente in posti assurdi , continueranno a farlo anche dopo , anche se il comune dovesse fare il parcheggio , l'unica cosa che li scoraggia , sono le multe !!!!!!!!!

bisogna ammetterlo tutti .........il rispetto delle regole per noi italiani ,spesso , e' proporzionale a quante multe o verbali prendiamo ....piu' ne prendiamo piu' siamo  osservanti e rispettosi  delle regole !!

e' questione di mentalita ' ..............

ritornando allo specifico progetto i motivi per cui il quartiere non lo vuole sono i seguenti :

1) mancato rispetto delle aree verdi di superficie : gli scavi interesseranno circa 24 alberi ( platani e bagolari di alto fusto e con alberatura di pregio ) e saranno effettuati , su due lati e anche su tre lati dell'albero , a soli 2 metri e mezzo con taglio di radici importanti , cioe' di grosso diametro, in alcuni casi verra' ridotto ,l'apparato radicale del 75% .

le radici che cercano l'acqua nel terreno , sono quelle periferiche , non certo quelle a 2 metri e mezzo !!!! nei casi migliori , verra' ridotta notevolmente l'alberatura attuale e negli altri, gli alberi moriranno a distanza di tempo .  (ci sono gia' precedenti di questo tipo a milano ) .allora su queste piante esiste un vincolo ambientale , che ne impedisce il taglio , e anche la riduzione dell'attuale alberatura e chioma , esiste la  ZPT ( zona protezione albero ) ............il comune ritiene che 2 metri e mezzo siano sufficienti per rispettare questi vincoli , noi e le nostre numerose perizie di esperti riteniamo di no !!inoltre i pareri positivi ottenuti dal comune ,per esempio dalla forestale, sono incompleti e datati .....perche' non si vuole rivederli e controllare ?!!!

2)  vengono eliminati in superficie dai 180 ai 200 posti ( il comune ritiene siano circa 160 ) che ora sarebbero gratuiti per noi residenti.

verranno costruiti circa 240  box , da comprare per 90 anni , quindi il saldo a favore  (sorvolando che questi bisogna pagarli ) e' di circa 60 posti .

i posti in superficie , valgono molto di piu' di quelli sottoterra .......il posto per residente in superficie puo' essere utilizzato a rotazione da piu' residenti ....quello sottoterra e' utilizzabile da un residente solo .

 

3) vengono eliminati in superficie anche numerosi posti con striscie blu , che ora costano per i non residenti  1,20 euro l'ora .

verranno costruiti circa 230 posti auto (quindi aperti ,non chiusi come i box )  a rotazione o a ore , un terzo di questi posti , potra  ' essere preso in affitto ,suppongo mensilmente .

i prezzi per il parcheggio a ore , si legge che sara' 2,50 euro la prima ora e 2 euro le ore successive ( testo del 2004-2005 ...speriamo non aumenti !!) , quindi decisamente piu' caro che in superficie . i prezzi di affitto partiranno da circa 160-170 euro (non so se piu' iva o gia' compresa ) del 5 piano interrato , a salire di prezzo fino al primo . (non so dire il prezzo del primo piano )

4) da poco tempo , abbiamo saputo dall'assessore bruno simini , che si impegnera' affinche' i box in vendita , vadano in diritto di pertinenza ai residenti ......a me sembrerebbe una cosa normale e pacifica .....ma siccome l'opera e' in project financing ( e non in cooperativa , come ad esempio in via ozanam ) non e' cosi' automatico ....ma va specificato nella convenzione fra comune e ditta appaltatrice . ( probabilmente se noi residenti non l'avessimo gridato ai 4 venti ....non sarebbe andata cosi' ....sempre che poi alla fine vada veramente cosi' !!)

5) tutti gli incassi della vendita dei circa 240 box vanno alla ditta appaltatrice .

per  40 anni , tutti gli incassi del parcheggio a rotazione ( ad ore o in affitto, 230 posti auto circa  ) , vanno alla ditta appaltatrice

il comune da questa operazione ci perde il guadagno attuale delle strisce blu in superficie ( e se vogliamo guardare , anche di tutte le multe che potrebbero essere fatte in superficie )

6) gli scavi , in alcuni punti saranno a circa 2 metri dai palazzi di questa zona , che sono stati costruiti negli anni 1920-1930 (liberty) e non certo in cemento armato .....francamente nonostante le rassicurazioni del comune ( visti i numerosi precedenti di crepe e anche qualche crollo ) non ci sentiamo per niente sicuri

7) a pochi metri dai possibili scavi , e' presente il complesso scolastico stoppani ( oltre 600 bambini ) con tutto l'indotto relativo a mamme e insegnanti , e di lato a questo complesso c'e' una zona pedonale dove ora i bimbi giocano . questa area pedonale non e' interessato dallo scavo , ma probabilmente lo sara' dall'area di cantiere ( che francamente , nessuno sa quale sia ?!!!!)

8)in via cadamosto e in via ramazzini , saranno posizionate le rampe di uscita e di ingresso verra' mantenuto il doppio senso di marcia e forse allargati un po' i marciapiedi , e quindi in queste 2 vie oltre a non poter piu' parcheggiare , sara' impossibile anche solo sostare a scaricare la spesa , salire su un taxi , o anche la sosta di una ambulanza,  blocchera' la carreggiata  e le auto dietro .

9) sorvolo sulla viabilita' durante il cantiere ( che inevitabilmente sara' compromessa ) , ma anche a fine lavori sara' forse peggio !!!! verra' unita(definitivamente !!!)  l'aiuola dell'edicola con quella dell'area cani  ,tramite un nastro d'asfalto ,  cosi' primo si perdera' per sempre la simmetria della piazza , e secondo tutto il traffico della direttrice morgagni-plinio-buenos aires , verra' incanalato in una piccola laterale della piazza , per poi (invertendo l'attuale senso di marcia ) passando per la via jan, andare a scontrarsi con chi proviene da via omboni (direttrice buenos aires, san gregorio,.....) ..........tutto questo per guadagnare qualche metro in piu' di pista ciclabile !!!!!!!!!

10) in zona sono presenti numerose attivita' commerciali ( bar ,ristoranti,gelateria,edicola,barbieri,parrucchieri,autorimessa, gommista,negozi vari ) , alcune di queste sono presenti sul territtorio da oltre 50 anni , sono spesso un riferimento per i residenti , tengono vivo e monitarato il quartiere , e svolgono una importante funzione sociale.

il cantiere e lo stravolgimento della viabilita' ( anche a fine lavori ) saranno sicuramente causa di gravi danni economici per i titolari e i dipendenti di queste attivita' .

visto l'atteggiamento del comune di milano verso questi problemi ( totale indifferenza,promesse non mantenute , nessuno aiuto economico , e' previsto solo un bando con un prestito di 20.000 euro da restituire !!!! ma come si puo' dire che un prestito e' uguale a un risarcimento danni !!!!!presenza in tutti i cantieri di cartelloni pubblicitari che oscurano le insegne e le vetrine dei negozi ,impossibilita' con il nuovo regolamento comunale di mettere frecce che almeno indichino che il negozio ancora esiste dietro il cantiere o il cartellone pubblicitario !!!) i commercianti sono terrorizzati di fare la fine di altri colleghi .....piazza 25 aprile -piazza novelli.....e via cosi'  

11) questo progetto ha seguito un iter di approvazione,per lo meno controverso.......prima e' stato dato parere contrario  dalla commissione parcheggi voluta proprio dalla moratti  per riesaminare i parcheggi sui quali pendeva un ricorso al tar dei cittadini come il nostro , poi la revisione(francamente non capisco neanche perche' sia stata fatta una revisione della revisione !!!)  di questa commissione l'ha rimesso in pista, poi e' stato dato parere negativo e contrario dalla direzione regionale sovraintendenza...con l'allora direttore famiglietti , il sostituto di famiglietti , turetta , stravolge tutto e da parere positivo....poi la commissione del paesaggio lo boccia a novembre 2009 ....e dopo soli 15 giorni la stessa commissione lo riapprova !!!

12) ultimo punto , a mio parere non meno importante , visto che ancora siamo in democrazia ..........l'intero quartiere non vuole questo parcheggio !!!!

sono state raccolte , allegate a 2   petizioni  protocollate gia' al sindaco ,  2.000 firme di residenti ( considerate che le firme abbiamo cominciato a prenderle il 30 giugno , con alcune persone  gia' in vacanza) e 85 attivita' commerciali della zona , che si oppongono a questo parcheggio , in questa piazza .

a questo punto , il nostro comitato , si e' domandato ......ma questo parcheggio a chi serve ? chi lo vuole ? perche' bisogna farlo per forza ? per quale interesse privato ( quello pubblico non ha nessun fondamento ) il comune vuole realizzarlo ,nonostante enormi criticita' e un intero quartiere che  non lo vuole ?

questo mio lungo intervento , spero renda a tutti piu' chiaro , che il nostro e' un comitato di persone serie e non semplici e improvvisati contestatori o come ci hanno chiamato ambientalisti da salotto  , al suo interno ci sono  componenti che hanno competenze e conoscenze specifiche  sugli argomenti di cui stiamo parlando (architetti, avvocati , ingegneri , botanici, agronomi, operatori commerciali....) e che il primo obbiettivo del comitato e' stato quello di informare correttamente tutti i residenti e commercianti della zona , su come questo progetto non e' di pubblica utilita' e che se fosse realizzato distruggerebbe una bellissima area verde e storica di milano.

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 21 Giu 2010 - 14:32
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]