.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 100 ospiti collegati
.: Discussione: Cancellare il TRAM a Milano? Progetto antistorico contro il buon senso.

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Claudio Edossi

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Claudio Edossi il 3 Giu 2010 - 14:44
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Ciao Luca,
condivido in pieno ciò che hai scritto (una nota particolare va a quanto scritto nell'altro messaggio, circa le colonne di San Lorenzo e il tram. Hai veramente ragione sull'importanza di valorizzare tali luoghi).

Solo 2 precisazioni:

1)
"Anche tu però, sei pieno di luoghi comuni:  Olanda, Belgio, Germania sono i paesi ove la bici è più diffusa ed hanno possenti reti tranviarie: forse i ciclisti locali sono meno sbadati: Ad Amsterdam c'è un enorme parking multipiano per bici tra la stazione ed il capolinea del tram (lì sanno cosa significa INTERSCAMBIO);"

Io non seguo i luoghi comuni, anzi. Quando parlavo di problemi per bici e moto mi riferivo al fatto che i binari sono pericolosi, certo per le bici si può risolvere (in parte) con delle piste ciclabili un po' più diffuse, ma per le moto rimane il problema, innegabile, che con la piogga c'è un elemento in più (le rotaie appunto) fonte di perdita di aderenza.
Questo non significa che sia un buon motivo per non avere il tram e dunque le rotaie, solo che è importante badare "anche" al dove vengono messe le rotaie e a fare una corretta manutenzione delle strade. Inoltre le rotaie sono normalmente messe in vie dove il manto stradale è poi fatto col pavè che, a Milano, è quanto di più sconnesso e pericoloso ci sia in giro.

2)
"Il rumore, innanzitutto varia con le condizione atmosferiche (e le frenature, caro Dr. Catania!), con la manutenzione del binario. Probabilmente ti riferisci al rumore delle ventotto sugli scambi e dei tram moderni in qualche curva, non in tutte, prova che la colpa sta in chi disegna ed installa i binari (sarà qualche architetto da 6 politico)."

L'ultima volta che ho sentito un frastuono molto fastidioso era uno di quelli lunghi e verdi (non il 28) e stava andando dritto, senza incrociare scambi. Non so di cosa fosse la colpa, ma come ho detto era molto fastidioso. Magari il nuovo sirietto non ha di questi problemi e, quindi, è un falso problema perché un giorno non si sentirà più, ma l'aggravante è che, se non sbaglio, quel tratto è stato messo a nuovo non più di 5 anni fa.

Per il resto, siamo in molti a trustare nel tram, è il mezzo pubblico attualmente più bello da vedere, e l'estetica è una degli aspetti che dovrebbe essere messo al centro delle decisioni, se non si scontra con l'efficienza (o il difetto che le procura è trascurabile).

In risposta al messaggio di Luca Geoni inserito il 31 Maggio 2010 - 19:20
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]