.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 95 ospiti collegati
.: Linea Diretta con il Consiglio di Zona 6
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Enrico Vigo il Sab, 20/03/2010 - 19:44

Che delusione!

Mai visto un comportamento simile, come cittadino del quartiere sono veramente indignato, complimenti Presidente Girtanner.

Una festa aperta alla cittadinanza agli orti comunali di via Danusso a Milano in Zona 6 ... diventata fatto privato?

Praticamente un blitz blindato e privato tra amici? Cosa devo pensare? Ci spieghi.

Avevo previsto da giorni di esternarle documentatamente le mie preoccupazioni per i troppi alberi tagliati in loco e non rimpiazzati, una occasione per discutere con Lei delle problematiche di zona. 

Amen.

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Enrico Vigo il Gio, 18/03/2010 - 13:43

Viviamo il paradosso di una  Milano che vuole farsi grande al cospetto del mondo con EXPO 2015, ma poi alle scuole pubbliche cittadine manca tutto, dal pagamento degli arretrati agli insegnanti, al personale ATA e le supplenze sempre più miraggio sahariano, alla carta igienica, ai detersivi, al materiale per i laboratori, ai computers aggiornati ed al materiale per audio e video.

Una Milano impresentabile che obbliga la scuola dell'obbligo a pene da piaga biblica, dove i genitori oramai sono chiamati a sborsare ripetutamente denaro per rimpinguare i disastrati bilanci.

BERLUSCONI, GELMINI, STANCA, MORATTI, PODESTA', FORMIGONI, GIRTANNER, EMILIO FEDE, FELTRI, BELPIETRO, MINZOLINI, parlatevi tra Voi, questa vostra Milano (a filotto di Centrodestra) sul fronte scuola (dell'obbligo) è di una tale povertà che farlo sapere al mondo dovrebbe farvi arrossire paonazzi dalla vergogna.

Avreste per caso il coraggio di dirlo a BIE?

Al CONSIGLIO DI ZONA 6:
nei magri bilanci di Zona c'è qualche elemosina da stanziare per le scuole dell'obbligo milanesi della Zona 6?

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Gianfranco De Gaetani il Dom, 14/03/2010 - 22:51

Buona sera a tutti!
Come è possibile vedere un po' ovunque in città si stanno piantanto (finalmente!) molti alberi e questo anche nella nostra zona 6.

La mia domanda è: si sta procedendo ad una piantumazione "con criterio" o "a caso", dato che per ora la maggioranza dei nuovi alberi sono stati piantati dove già ce n'erano, mentre dove sono anni e anni che si richiedono e sono stati promessi (es. spartitraffico di via Lorenteggio dopo via Inganni, già più volte data per partente su vari giornali) ancora non si vede proprio nulla?
Faccio un altro esempio: hanno piantumato l'unico pezzo di via Tostoi dove c'era verde sullo spartitraffico, ma non c'erano alberi, un pezzo piccolo... Ma fare tutto uno spartitraffico con alberi in tutta la via, anziché il disegno del "muro" che poi è da sempre un parcheggio PERICOLOSO, no??

Da qui scaturisce la mia domanda, anche perché, e mi ripeto, molti alberi piantati nuovi sono stati posti a ridosso di alberi esistenti, anche dove non se ne sentiva l'esigenza, mentre dove ce n'è bisogno... per ora niente...

Quante altre piantumazioni sono previste per la nostra zona?

Grazie, buona giornata!

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Gennaro Maurello il Sab, 13/03/2010 - 20:58

La Destra Milanese nel Consiglio di Zona 6 , nel Consiglio Comunale è soltanto capace di portare avanti una politica di repressione e sgomberi senza una reale politica di accoglienza ed integrazione. Un povero ragazzo di 13 anni morto in una baracca a Milano in seguito ad un’incendio. Si vergognino tutti gli amministratori di questa città che conoscono solo la politica del manganello… Aspettiamoci molto poco da questi amministratori della paura. E’ compito della Milano progressista reagire con un atti di ribellione civile a questa barbarie che attraversa la nostra città.

G. Maurello

Consigliere Zona 6 PRC-FdS

Via Novara, incendio nel campo rom muore un ragazzino di tredici anni

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Enrico Vigo il Sab, 13/03/2010 - 19:03

Sono anni oramai, con molti stop-and-go, che siamo in attesa dell'apertura dello svincolo di via Boffalora sul ramo cittadino della A7, che non viene aperto anche se oramai pronto (con i manufatti in cemento già imbrattati vergognosamente). Si ha qualche notizia al riguardo?

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Anna Di Scipio il Sab, 13/03/2010 - 11:16

Di stranezze   ce n'e' tante al mondo, ogni paese, ogni localita', ogni contrada, ogni stato, ha le sue ma, siamo concordi che tutti si adoperano per poterle risolvere nel piu' breve tempo possibile

Certo cosi' e' la logica se effettivamente i cittadini utenti venissero rispettati per quel che sono, ma purtroppo siamo diventati vacche grasse da poter mungere solo per il voto e basta. Ma passiamo ai fatti.

Il condominio in questione sono stabili ALER  che da circa tre mesi ogni giorno all'imbrunire i cittadini vengono lasciati senza erogazione elettrica non sono valse proteste rimostranze richieste contatti per poter capire il perche' si verifica questo ma ad oggi il problema non e' stato risolto.

Stanchi ormai di telefonare al numero del centralino per le urgenze ALER  ove spudoratamente gli viene impiastrata sul viso la cornetta i cittadini si sono dati una regola e a turno si alzano per andare a sollevare l'interruttore del quadro elettrico in quanto se non c'e' nessuno che lo fa non si riesce ne' ad avere quel minimo di calore in casa e ne' tanto meno a poter sentire una radio o la televisione in quanto il tutto e' collegato.

Fattosta' che in data di ieri la persona che aveva avuto l'incarico di attaccare l'interruttore nello scendere giu' in cantina dove vi sono i quadri elettrici (e voglio evidenziare che non esiste una porta all'accesso del vano) per gradini di pietra consumati e rotti precipitava rovinosamente per le scale ripidissime della cantina riportando una diagnosi di 15 giorni di guarigione per trauma cranico,  numerose escoriazioni alle mani, al viso, al tronco, ed e' stato accompagnato all'unita sanitaria San Paolo.

Capirete, che la rabbia montava negli abitanti e qualcuno ha telefonato al sindaco ma purtroppo si e' scontrata con il filtro della segreteria e con amarezza ha dovuto ascoltare queste testuali parole

" PRIMA CI DATE IL VOTO E POI CONSIDEREREMO ANCHE LE PERIFERIE, E FORSE IL SINDACO FARA'  UN SOPRALLUOGO IN ZONA"

Amara risposta per le nostre orecchie, e credo per tutti i cittadini,spettatori di questa pagina, che hanno avuto la speranza che la classe politica attuale potesse finalmente non dico tanto prendere in considerazione le richieste di aiuto almeno le piu' urgenti come pretendere un diritto sancito dalla legge come l'erogazione dell'energia elettrica.

Dove e' andata a finire la sussidiarieta' orizzontale verticale che tanto decantava il sindaco quando con il suo codazzo scorrazzava a destra e a manca per i quartieri di Milano?

Apprendo in questo istante che solo la lega caccera' la faccia in questo quadrilatero di periferia  per ascoltare i cittadini risolvendogli il problema.

 

Associazione consiglieri di strada  presidente Di Scipio Anna

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Enrico Vigo il Mer, 10/03/2010 - 13:47

Istituto Comprensivo Statale De Nicola (Elementari)

Si segnalano al CdZ6 i seguenti disagi:

( 1 ) Molte auto di genitori o parenti degli alunni violano la zona interdetta pedonale segnalata da un cartello di divieto davanti alla Scuola Elementare di Via De Nicola, spesso le mamme che si lamentano vengono fatte oggetto di insulti dai soliti maleducati che non intendono ragioni e si cimentano con strafottenza nella violazione del codice della Strada. Pericoli per incolumità dei bambini all'entrata e all'uscita da scuola. Si richiede intervento efficace e dissuasivo della Polizia Locale a far cessare questo stato di cose, un presidio e la posa di interdittori mobili.

( 2 ) Genitori e Docenti delle Elementari lamentano la qualità/quantità/temperatura/varietà del cibo somministrato ai bambini da MILANO RISTORAZIONE, problema annoso che i metodi tradizionali di controllo e reclamo non sono riusciti a rimuovere, sono incorso manifestazioni e riunioni, verranno raccolti in modo irrituale dati a sostegno di azioni più incisive. Ho raccolto da docente preoccupazioni in ordine al la salute di molti alunni che hanno da mesi problemi gastro-intestinali  che sarebbe opportuno segnalare alla ASL competente per analisi epidemiologica, tuttavia preciso che allo stato non ci sono elementi per mettere in correlazione cibo somministrato e malattie censite, onde evitare spiacevoli equivoci, tuttavia le preoccupazioni crescono a 360°.

La Segnalazione viene fatta al Presidente Girtanner ed a Consiglieri tutti affinchè la Scuola (Statale in edificio Comunale) abbia la giusta tutela Istituzionale e l'interessamento della competente Commissione Scuola, con copia a Dirigente Scolastico Dott.Domina / Presidente Consiglio di Istituto Dott.Carlesi e Pres. Comitato Genitori Elementari Dott.Rabaiotti.

Cordiali saluti.
Enrico Vigo

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Oliverio Gentile il Lun, 08/03/2010 - 16:21

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano

AMBIENTE. MASSARI IN VISITA NELLE ZONE PER INFORMARE I CITTADINI SULLA QUALITÀ DELL’ARIA

Milano, 8 marzo 2010 – Prende il via mercoledì 10 marzo un progetto di informazione dell’Assessorato all’Ambiente che prevede una serie di incontri, aperti al pubblico, per far conoscere ai milanesi il reale “stato di salute” dell’aria in città.

“Andremo in ciascuna delle nove zone – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Paolo Massari – per illustrare direttamente i dati delle polveri sottili relativi all’anno 2009 e ai primi due mesi del 2010, ospiti dei Consigli di Zona che per l’occasione saranno aperti a tutti i cittadini”.

Gli appuntamenti in programma ad oggi sono:

Mercoledì 10 marzo, ore 17.30        Zona 8, via Quarenghi 21
Mercoledì 17 marzo, ore 18.00        Zona 5, viale Tibaldi 41
Giovedì 18 marzo, ore 19.00            Zona 4, via Oglio 18
Giovedì 1° aprile, ore 20.00            Zona 9, via Guerzoni 38

“Vogliamo condividere con i milanesi tutti i dati ufficiali, relativi al Pm10 e al particolato in genere, che l’Amministrazione ha raccolto in questi anni e che utilizza per programmare e attuare le proprie politiche ambientali. Sarà un’occasione – ha proseguito Massari, per ‘leggere’ i dati con obiettività e comprendere il trend evolutivo della situazione atmosferica della città negli ultimi anni”.

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Anna Di Scipio il Lun, 08/03/2010 - 13:10

Ho faticato non poco per poter portare un cestello di acqua minerale a casa considerando che dove abito non c'e' ascensore. La sciura Lina mi incontra e mi dice:

ghe dormi vialter! (facendo chiaro riferimento al cz6)

mi ave' la denerèna! (facendo riferimento alla schiena)

  Ed io costernata l'aiuto a portare il cestello dell'acqua in casa imprecando contro chi doveva portare avanti la mozione presentata nel lontano 2007 http://www.partecipami.it/?q=node/3540&single=1

Impreco anche contro chi si doveva preoccupare di fare arrivare a noi cittadini la risposta del comune che armato di buone intenzioni ha presentato la mozione e che ne e' rimasta una traccia e niente piu'.

Allora mi metto a pensare una nuova soluzione e dico che se il comune non va' da maometto e' maometto che va al comune! e chiamo gli uffici per informarmi i quali mi dicono che, se non si preoccupano i consiglieri che hanno presentato la mozione il comune non puo' corrergli dietro! indubbiamente una risposta sensata se vogliamo considerare che una volta presentata una mozione dovrebbero essere i consiglieri a sollecitare la risposta!

E per consolare la sciura Lina gli prometto che faro' il possibile per aggirare l'ostacolo proponendo almeno in parte di risolvergli il problema

Considerato che la casa dell'acqua e' rimasta lettera morta noi continuiamo per l'approvigionamento ad acquistare  acqua ai supermercati e carichiamo con fatica e sforzo i pesanti e ingombranti cestelli e poi nei posteggi li scarichiamo e li carichiamo nell'auto. Ritengo che se fosse possibile  concedere alle stazioni di servizio di carburante la possibilita di vendere l'acqua minerale nelle confezioni famigliari il disagio sarebbe di molto attenuato poiche' il gestore stesso provvederebbe a caricare nel baule la confezione in occasione dell'usuale rifornimento carburante effettuato solitamente o dai mariti o dai figli .

Poi per la sciura Lina ci penso io!basta poco che c'e vo'!

 

Associazione Consiglieri di strada Presidente Di Scipio Anna

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Anna Di Scipio il Dom, 07/03/2010 - 05:12

 Associazione Consiglieri di strada  Presidente Anna Di Scipio

 

Tempo fa' ebbi modo di ascoltare il Presidente dell' ALER Sign. Loris Zaffra in una trasmissione  e poi pubblicato anche sul periodico "IL TETTO" http://static.repubblica.it/milano/TETTO.pdf diretto dalla signora Bubbico  Anna attualmente a capo dell'ufficio TUTELA PATRIMONIO ALER dove categoricamente si  escludeva la possibilita' di scambi di appartamenti tra inquilini.

La procedura secondo la ex legge 27 andava presentata in Comune.

Lor signori consiglieri del CDZ6 sarebbero in grado di darmi delucidazioni in merito?

evitereste a tanti cittadini di aspettare nelle liste di attesa per quattro anni per poi vedersi assegnata una casa sottoutilizzata , in una zona non servita, pena ,al rifiuto ,essere declassati in graduatoria e ricominciare tutta la procedura daccapo.

A quanto si evince http://milano.vivastreet.virgilio.it/... gli annunci sono a migliaia sul web questo mi dice che la macchina dell'amminstrazione non funziona come dovrebbe ed il cittadino fa' da se con buona pace del Comune dell'ALER della Regione della Provincia, e a discapito del cittadino onesto ,che alla lettera rispetta le leggi.

Tale situazione era gia' stata evidenziata nel 2007 dai maggiori mezzi di informazione che sinceramente a mio parere pure loro ormai sono diventati fuoco di paglia http://www.ilgiornale.it/milano/macche_liste_dattesa...1

A S P E T T O  R I S P O S T A!

In risposta al messaggio di inserito il
...
7 8 9 10 11 12 13 14 15
...
RSS feed