.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 133 ospiti collegati
.: Linea Diretta con il Consiglio di Zona 2
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Giulia Rossi il Mar, 30/10/2007 - 09:23

Buongiorno,
mi chiedo come mai per questa zona non ci siano segnalazioni dei cittadini in merito alla mancanza di sicurezza e allo schifo con cui siamo costretti a convivere. Ma porca miseria lo vedo solo io lo schifo! Durante la settimana non riesci a scendere al metro di crescenzago a causa delle bancarelle che occupano tutto lo spazio (e poi sono illegali!!), il sottopassaggio puzza sempre di urina (come si fa ad andare al lavoro sereni e profumati!), ogni sera c'è un ragazzo che dorme e infatti c'è una brandina che occupa il percorso per le carrozzine, il quartiere è pieno di stranieri e zingari che buttano per terra tutto e sputano e neanche la pioggia riesce più a pulire questo schifo di città, di domenica prendo la 44 e la 56 MA CHE SCHIFO!!! Ci sono solo stranieri e nessuno timbra (e io mi sento tanto cretina a comprare il biglietto!), c'è una puzza! hai schifo a sederti! tra gli zingari (siamo invasi!) e i ragazzini cinesi che fanno i piccoli delinquenti: urlano, spintonano ( e hai paura di non ritrovarti più il portafoglio), rubano nei supermercati e poi scartano sulla 56 tutte le merendine e i cioccolati rubati e imbrattano il bus, è pineo di bucce di pistacchi e di semi (ma siamo bestie o esseri umani ?!?!) eppoi c'è da avere paura!
e chiediamoci tutti questi bambini chi li mantiene! quando vai alla usl ci sono solo stranieri e le donne incinte e tanti bambini (ne fanno uno dopo l'altro fino a quando non possono farne più) e dichiarano di non avere reddito oppure saltuario, e a scuola (se non li mandano in giro a rubare) chi li mantiene visto che loro non hanno neanche la decenza di vestirli! IL COMUNE! E QUINDI LE NOSTRE TASSE! Basta sono stufa! vendo casa e vado a vivere fuori milano e a crescenzago/cimiano/via padova/parco lambro rimarranno solo stranieri e delinquenti! e costruitela pure questa caspita di moschea tanto oramai siamo già allo sbando!
ma possibile che nessuno la pensa come me? ribadisco l'invito alla moratti, a de corato, ... di passare una domenica con me in giro per milano a vedere questo schifo!
non ce la faccio più
G. Rossi

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Oliverio Gentile il Lun, 22/10/2007 - 21:46

Dal sito Web del Comune di Milano:

Trasporto pubblico

Zone più collegate

Domani gli assessori Colli e Croci incontrano i presidenti delle nove Zone per discutere del potenziamento del trasporto pubblico locale

Domani, martedì 23 ottobre, alle ore 14, l’Assessore alle Aree cittadine e Consigli di Zona Ombretta Colli e l’Assessore al Traffico e alla Mobilità Edoardo Croci incontreranno presso la Sala Formazione di via Larga, 12 i presidenti delle nove Zone di Milano per discutere del potenziamento del trasporto pubblico locale. Alla riunione, che si terrà a porte chiuse, parteciperanno anche Roberto Massetti, direttore generale di Atm, e Amerigo Del Buono, responsabile per la programmazione del servizio di Atm.

L’incontro si inserisce all’interno di un ciclo di riunioni volute dall’Assessorato alle Aree Cittadine e ai Consigli di Zona per coinvolgere i presidenti di zona nelle scelte dell’Amministrazione. Lo scorso 21 settembre  l’Assessore alla Mobilità e Ambiente Edoardo Croci ha illustrato il piano per la salute e per l’ambiente e ha raccolto alcuni suggerimenti arrivati dalle zone sulla regolamentazione della sosta nelle diverse aree della città.

L’incontro di domani verrà dedicato al trasporto pubblico e grazie alla presenza di alcuni rappresentanti di Atm sarà possibile dare risposte immediate ad alcune delle richieste che verranno avanzate dalle zone.

"E’ importante che i Presidenti siano costantemente informati di quello che succede all’interno di Palazzo Marino", spiega l’Assessore Colli . "Le Zone - sottolinea - sono la prima interfaccia tra l’amministrazione e il cittadino e il loro contributo su alcuni temi legati alla quotidianità può fornire utili informazioni per agire in modo più diretto e mirato. Domani riferiremo nei dettagli tutto ciò che è stato fatto per potenziare il trasporto pubblico e ascolteremo ogni suggerimento relativo, soprattutto, a quelle zone periferiche oggi ancora troppo isolate dal resto della città".

“Il potenziamento delle linee di trasporto pubblico effettuato il 15 ottobre è un passo nel quadro di un più ampio miglioramento del servizio – spiega l’Assessore Croci –. Attraverso la collaborazione dei consigli di zona sarà possibile prevedere interventi puntuali sul territorio”.

(22 ottobre 2007)

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Oliverio Gentile il Lun, 24/09/2007 - 20:06

Dal sito Web del Comune di Milano:

Mobilità sostenibile

Ecopass e il piano per Salute e l'Ambiente

Gli assessori Colli e Croci hanno presentato i nuovi provvedimenti ai presidenti dei nove Consigli di Zona

Il piano per la salute e per l’ambiente e l’Ecopass sono stati illustrati ai nove presidenti dei Consigli di zona dall’assessore alle Aree cittadine e ai Consigli di zona Ombretta Colli e dall’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci. Ai presidenti è stato distribuito del materiale che servirà loro per rispondere ai cittadini.

“E’ importante che all’interno della campagna di comunicazione relativa all’Ecopass i Consigli di zona ricoprano un ruolo di rilievo – ha detto l’assessore Colli -. Il messaggio che arriva alla cittadinanza deve essere chiaro e diretto e in questo senso le zone possono essere di grande aiuto”.

“I Consigli di zona sono la prima interfaccia tra l’Amministrazione e il cittadino – ha continuato l’assessore Colli – ed è importante che siano costantemente informati di quello che succede all’interno di Palazzo Marino. Durante l’incontro i singoli presidenti hanno rivolto perplessità e proposte sull’Ecopass, soffermandosi in modo particolare sul problema della regolamentazione della sosta, del potenziamento del trasporto pubblico e della viabilità all’interno della cerchia dei Bastioni”.

Nella prima parte dell’incontro, l’assessore alla Mobilità Edoardo Croci ha esposto nei dettagli la delibera per l’introduzione della pollution charge, uno dei provvedimenti previsti dalla Giunta per la tutela della salute e dell’ambiente, approvata lo scorso 20 luglio e che dispone l’istituzione di una zona a traffico limitato, corrispondente all’area delle cerchia dei Bastioni a cui le auto potranno accedere pagando un contributo in base alle emissioni inquinanti prodotte. In seconda battuta è stato affrontato anche il tema della sosta regolamentata che costituisce un altro degli interventi destinato a coinvolgere tutte le Zone della città, sia in centro che in periferia.

“Questo incontro – ha spiegato l’assessore Croci – ci ha consentito di confrontarci più direttamente con le esigenze dei cittadini che attraverso i presidenti dei Consigli di zona ci fanno pervenire istanze e suggerimenti per migliorare i nostri interventi sul territorio in tema di mobilità. Per questo abbiamo dato garanzia che i problemi rilevati e le perplessità esposte a cui abbiamo già dato una prima risposta oggi, saranno oggetto di un approfondimento, anche tecnico, che sarà illustrato in incontri nei singoli Consigli di zona, in programma a partire dalla fine di ottobre” .

(24/09/2007)

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Gigliola Pedrazzoli il Lun, 17/09/2007 - 08:26

Sono ormai più di 10 anni che periodicamente scrivo al Comune per segnalare lo stato pericolosità per coloro che devono attraversare il ponte di Greco per recarsi da Via Rucellai al Cimitero di Greco e anche alla Piscina De Marchi. Non è mai stato fatto niente, non esiste un marciapiede al di là del guard rail. Lo spazio per passare è infestato di erbacce e attrversato dai topi. Cosa si aspetta ad intervenire?
Cordiali saluti
Gigliola Pedrazzoli

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Oliverio Gentile il Sab, 15/09/2007 - 12:47

dal forum di ViviMilano riporto questo post di Fabiola: 

http://www.corriere.it/vivimilano/forum/vivimilano/Thread?forumid=16&postid=146234

Fabiola
2007-09-15 11:18
Zona Stazione Centrale

Vorrei dedicare questa al sindaco Maratti... ho 34 anni lavoro 12 ore al giorno come libera professionista, pago le tasse godo di buona salute ma, c'è sempre un ma...vivo in zona centrale. Abitare nel quadrilatero Via ponte Seveso - Schiaparelli - Sanmartini - Tonale é un vero incubo. Alcuni esempi: i marciapiedi e le strade sono piene di rifiuti, l'oleazzo di urina é a volte insopportabile, per arrivare al portone di casa si falo slalon fra viados, prostitute, spacciatori.Tutto questo avviene fra ben 4 questure: polizia - carabinieri - vigili, gf...ora mi chiedo non c'é proprio nulla da fare? Ogni giorno si legge di case d'appuntamenti nelle quali fanno irruzione le forze dell'ordine e ogni giorno torno a casa impugnando un anti aggressione e chiedendomi perché nessuno nella tanto decantata Milano non fa nulla. Non credo in chi si fa giustizia da solo o nella militarizzazione delle città ma, qui si é già in trincea e allora qualche divisa in più non guasterebbe. Solo in periodo di elezioni comunali la zona era presidiata e più tranquilla, poi nuovamente l'inferno. Come cittadino cosa si può fare?

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Giulia Rossi il Lun, 03/09/2007 - 09:12

Buongiorno,
in zona 3 hanno aperto un forum sulla sicureza e un altro intervento è nei forum tematici, probabilmente anche noi ne avremmo da dire!
e se tutti scriviamo le nostre disavventure/difficoltà/esigenze magari ci sentiremo meno impotenti. anche nel mio palazzo ci sono spacciatori e prostitute e spesso non c'è il coraggio di fare una denuncia in questura; scrivendo in questo sito, i nostri consiglieri possono prendere coscienza delle numerose situazioni di pericolo e disagio nella nostra zona e aiutarci a risolverle, almeno in parte.
In zona 3 ce la stiamo prendendo con la questura di via feltre ma anche in via padova non va meglio: per esempio sabato 1 settembre alle 15.10 un ragazzo ubriaco dormiva sporco e con i pantaloni slacciati sul marciapiede di fronte alla SMA costringendo i passanti a scendere con i carrelli in mezzo alla strada nell'indifferenza generale (tranne di una bambina con le trecce che urla alla mamma "è morto! è morto!"). per "fortuna" in via toscanelli davanti alla libreria c'era un pattuglia con un agente all'interno seduto e uno fuori che chiacchierava con un passante. Una signora si avvicina segnalando la situazione e chiedendo un intervento ma l'agente dice "che non intervengono perchè poi lo svegliano, questo si alza, e appena mi giro torna lì a dormire, quindi non serve a niente!" la signora chiede comunque un intervento o un ambulanza (penso io: anche se non serve a niente, per quello che stava facendo?!?) e l'agente dice "intervenga lei se ci tiene tanto!" ma la signora ribadisce che lei fa un altro lavoro mentre un agente è pagato per questo! e l'agente dice ancora che non interverrà e, quando la signora si gira arrabbiata e se ne va, si mette a ridere con la libraia.
Avrei dovuto chiamare il 113 e dire che la pattuglia c'era già ma non voleva intervenire ma magari avrebbero detto anche a me "intervenga lei!"
questo è quello che ho visto io e cmq se qualcuno potesse darmi dei riferimenti di questa pattuglia e/o di questo agente, questa volta la farei una segnalazione in questura!
Ringrazio tutti per l'attenzione dedicatami nel leggere il mio sfogo e saluto.
G. rossi

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Carlo PortaMaffe il Lun, 13/08/2007 - 16:57

L'edificio pericolante di proprietà demaniale situato in fondo a via Idro (vedasi foto) è tuttora in piedi.
Sarebbe stato logico demolirlo  eliminando ogni rischio per chi transita nella adiacente pista ciclopedonale.
 Invece dopo numerosi anni in cui è stato lasciato abbandonato con un semplice cartello scritto da mano malferma che recitava: "edificio pericolante", ora è stato recintato con una rete da pollaio ed il cartello è stato realizzato in lamiera.
Segno evidente della volontà di mantenere le cose come stanno.
Va rilevato che i costi per la realizzazione della recinzione probabilmente superano quelli per la demolizione!
Mah... Frown  

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Oliverio Gentile il Lun, 16/07/2007 - 14:55
Dal sito Web del Comune di Milano:

Periferie

Vivere le piazze decentrate

L’assessore alle Aree cittadine e ai Consigli di zona Ombretta Colli ha formulato alcune proposte alla Commissione interassessorile per l’occupazione del suolo pubblico
 
“Milano non è solo piazza Duomo, bisogna valorizzare le piazze e gli spazi decentrati per dare vita alla periferia e renderla sempre più vivibile”. Parte da questo presupposto il progetto che l’assessore alle Aree cittadine e ai Consigli di zona Ombretta Colli presenterà alla Commissione interassessorile per l’occupazione del suolo pubblico, istituita il 20 aprile scorso per riscrivere il regolamento d’uso degli spazi della città. 
“Una città come la nostra non può contare solo su un luogo importante per gli eventi, come piazza Duomo, che ha anche l’esigenza di essere tutelata - ha spiegato l’assessore -. L’idea è, quindi, di creare una struttura nuova che permetta di “indirizzare/orientare” i promotori anche a considerare la possibilità di location alternative o la combinazione di location centrali e periferiche per la realizzazione degli eventi". Inutile dire che per organizzare un evento sotto la Madonnina si mettono in coda in molti. Per avere la “precedenza”, secondo la Colli, si dovrebbe inserire un nuovo criterio, “il mix centro periferia”, appunto, che permetta a chi realizza eventi collaterali anche in periferia di essere “avvantaggiato” e di ottenere, chissà, magari anche uno  sconto, nella corsa alla piazza principale.

In attesa di ricevere un riscontro dalla Commissione l’assessore Colli ha già inviato una lettera ai presidenti dei Consigli di zona chiedendo di segnalare all'Amministrazione comunale alcune piazze che, con interventi minimi, possano adeguatamente ospitare manifestazioni di media-piccola entità.
Le risposte arriveranno da piazza Leonardo da Vinci in Zona 3 a piazza Santa Maria del Suffragio o Gabrio Rosa in Zona 4. Da piazzetta Chiaravalle in Zona 5, piazza Tirana e Frattini in Zona 6. Oppure ancora Piazzetta Lopez e piazza Gerusalemme in Zona 8, mentre la Zona 9 propone piazza Kaisserlian e Caserta.
“La valorizzazione degli spazi disponibili nelle periferie della città e la loro apertura all’uso – ha spiegato la Colli – rafforza l’idea di una città vivibile e sicura, favorendo la nascita e lo sviluppo di spazi aperti urbani accessibili, caratterizzati da differenti usi che rendano il tessuto urbano permeabile alla fruibilità e all’utilizzo pubblico”.

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Paolo Ramella il Ven, 13/07/2007 - 08:11

Buongiorno cari amici sostenitori,
Ricordo a tutti che il prossimo 14 luglio, presso la manifestazione Pulimilano dell'Amsa (http://www.pulimilano.it/) in via Dante, Milano Muri Puliti (Forum: http://www.retecivica.milano.it/milanomuripuliti - Email: milanomuripuliti@rcm.inet.it ) ritorna in piazza per continuare la sua raccolta di firme a favore della Petizione al Comune di Milano, che ha già superato le 850 firme. La petizione è già disponibile sul web all'indirizzo www.petitiononline.com/a1b2cde/petition.html.
I punti della Petizione sono i seguenti:
1.Istituzione di un servizio di sorveglianza notturna presso tutti i Depositi ATM.
2.Istituzione di un servizio di sorveglianza serale presso le principali stazioni MM e sui mezzi delle principali linee di superficie.
3.Inserimento nella Carta dei Servizi (“Carta della Mobilità”) ATM dell’obiettivo di rimozione delle scritte dai vagoni delle Metropolitana e dai mezzi di superficie entro max 48 ore (similmente a quanto avviene per le stazioni MM).
4.Istituzione di un Corpo di Polizia Municipale dedicato alla lotta contro gli imbrattamenti (seguendo l’esempio di città come New York o Como) e creazione di un Database fotografico delle tag.
5.Azione di causa legale ad opera del Comune contro i vandali di cui si conosce Nome e Cognome e che pubblicano sui loro siti Internet le foto delle loro “bravate”. Costituzione del Comune di Milano a parte civile nei successivi processi.
Paolo Ramella, Milano Muri Puliti.

In risposta al messaggio di inserito il
:Info Utente:







Inserito da il Inserito da Oliverio Gentile il Ven, 06/07/2007 - 08:56

dal sito Web del Comune di Milano:

Un nuovo progetto per le Zone di Milano
Incontri periodici con i cittadini e gli ospiti dei Centri di aggregazione multifunzionali
 
“Vivere il territorio, parlare con la gente, ascoltare direttamente dai cittadini ciò che hanno da dire, i loro problemi, i loro disagi, le loro richieste senza intermediari”.  L’assessore alle Aree cittadine e ai consigli di zona Ombretta Colli ha dato il via al progetto “Parla, ti ascolto” che prevede una serie di incontri periodici con i cittadini e gli ospiti dei Cam (Centri di aggregazione multifunzionali) delle nove zone di Milano.
“L’iniziativa nasce dopo un anno di confronto con le associazioni, i presidenti, i consigli di zona, i direttori di settore e i presidenti con l’obiettivo di dare la parola a chi vive davvero la città e i servizi che il Comune e, in questo caso, le zone offrono”, ha detto l’assessore.
La prima tappa del tour è stata al Cam Scaldasole in via Scaldasole 3/A, in zona 1. Qui tutti i giovedì dalle ore 14.30 alle ore 18 gli anziani del quartiere si danno appuntamento per scatenarsi in un pomeriggio di ballo liscio. In seguito Ombretta Colli si è spostata in Zona 4 al Cam Mondolfo, via Mondolfo 1 dove dalle 14.30 alle 17.30 è in programma lo “Spazio anziani”.
VENERDI' 6 LUGLIO - Ancora ballo liscio, alle ore 16,  in Zona 7 al Cam Olmi il via delle Betulle 39.
A seguire al parco Solari l’assessore incontrerà i bambini che si cimenteranno, dalle ore 17 alle 19 nei “Giochi di una volta”. Il pomeriggio, organizzato dall’Associazione Astratti contatti in collaborazione con il consiglio di zona,  prevede un excursus di giochi ormai caduti in disuso: dal gioco del fazzoletto  al tiro alla fune. I bambini dai 4 anni in su saranno divisi a squadre e verranno loro spiegate le origini dei giochi dei loro genitori. Uno spazio verrà anche allestito per accogliere i bambini da 0 a 3 anni.
LUNEDI' 9 LUGLIO - Alle ore 14.30 la Zona 3 aprirà nell’aula consigliare di via Sansovino 9 una mostra di pittura di giovani artisti milanesi.
Intrattenimento per i più piccoli in Zona 8 al Cam Pecetta in via della Pecetta 29 dalle 15.30 alle 18.30 con Coloriamo la Natura.
 “L’obiettivo è di andare a visitare con cadenza regolare tutte le zone della città. Andare nelle strutture dove gli anziani e i ragazzi si divertono per vedere di volta in volta quali sono i problemi, quali le eccellenze e capire, insieme ai cittadini, come poter arrivare a migliorare il servizio”, ha detto l’assessore Colli.

In risposta al messaggio di inserito il
...
2 3 4 5 6 7 8 9 10
RSS feed