.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 71 ospiti collegati
.: Il Sindaco Moratti all'intitolazione di un giardino dedicato all'agente Antonio Custra
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Venerdì, 14 Maggio, 2010 - 21:51
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

LUNEDI’ IL SINDACO MORATTI ALL’INTITOLAZIONE DI UN GIARDINO DEDICATO ALL’AGENTE ANTONIO CUSTRA

Milano, 14 maggio 2010 – Lunedì 17 maggio, alle ore 11.00, in via Numa Pompilio, il Sindaco Letizia Moratti interverrà alla cerimonia di intitolazione del giardino dedicato al Vice Brigadiere del Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza Antonio Custra, Medaglia d’Oro al Merito Civile, caduto in servizio a 25 anni il 14 maggio 1977, mentre presidiava una manifestazione politica.

P.S.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

GIARDINO “ANTONIO CUSTRA”. MORATTI: “ESEMPIO DI ONESTÀ E GENEROSITÀ, EMBLEMA DI QUEI VALORI DI DEMOCRAZIA E LIBERTÀ DELLA NOSTRA MILANO”

Milano, 17 maggio 2010 – “Oggi rendiamo omaggio ad Antonio Custra, un giovane agente,  Medaglia d’Oro al Merito Civile, morto all’età di venticinque anni mentre svolgeva il proprio dovere durante una manifestazione politica. Una tragica perdita, una ferita al cuore della città”. Con queste parole il Sindaco Letizia Moratti è intervenuta, in via Numa Pompilio, alla cerimonia di intitolazione del giardino dedicato al Vice Brigadiere del Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza Antonio Custra, assassinato a Milano il 14 maggio 1977. Presente alla cerimonia anche il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

La decisione di intitolare un giardino al giovane agente, caduto in un agguato in via De Amicis, è stata deliberata dalla Giunta Comunale  lo scorso 31 marzo. 

“Uomini come Antonio Custra, esempio di onestà, senso del dovere e generosità – ha sottolineato il Sindaco –, continuano ad illuminare quei valori di democrazia, legalità e libertà della nostra Milano. Un patrimonio che, in quegli anni macchiati dalla violenza, siamo riusciti a salvaguardare, grazie anche alla reazione composta  ma risoluta della comunità civile”.

 “Oggi, con l’intitolazione di questo giardino – ha concluso il Sindaco – vogliamo esprimere non soltanto la nostra riconoscenza all’agente Custra, un modello per le nuove generazioni, ma anche dimostrare il nostro affetto e la nostra vicinanza ai suoi cari. Vogliamo inoltre rendere omaggio a tutte le vittime innocenti, che hanno contribuito a dare un futuro di libertà e pace alla nostra città, e stringere in un abbraccio affettuoso le tante famiglie che hanno vissuto lo stesso tragico dramma, perché non si debbano mai sentire sole”.

“Raccogliendo l’appello del gip Guido Salvini, giudice istruttore del processo agli assassini di Custra, – ha dichiarato De Corato – avevo personalmente proposto che l’Amministrazione comunale ricordasse questa giovane vittima degli anni di piombo. E oggi, con questo atto doveroso, il Comune dimostra che non è col silenzio e con la rimozione della memoria che si rende giustizia a uomini come Custra o alle 491 vittime e ai 5.445 feriti coinvolti nei 12.700 attentati che ebbero luogo complessivamente dal 1969 al 1989. Bisogna prendere coscienza di quei fatti, senza dimenticanze. Solo così potremo guardare avanti”.
Dove:
Via Numa Pompilio
Quando:
Lunedì 17 Maggio - 10:00